Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Ho un dente otturato, da almeno 20 anni, che è diventato sensibilissimo al freddo

Scritto da Elisa / Pubblicato il
Salve, vorrei chiedere un consiglio..da una settimana ormai, ho un dente otturato (ma almeno 20 anni fa) diventato sensibilissimo al freddo..Sono andata dal dentista, che mi ha detto che l'otturazione era a posto.. La lastra è ok, il dentista mi ha allora tolto l'otturazione (dopo due anestesie a causa del dolore) e controllato il dente che pare essere a posto. Mi ha messo un'otturazione provvisoria e dato appuntamento tra due giorni, dicendomi di fare molta attenzione ai sintomi, perchè altrimenti può solo devitalizzarmi il dente, e preferirebbe non farlo visto che sembra essere un dente in salute. Mi chiedo..cosa potrebbe essere? Si trova vicino (non accanto, c'è un'altro dente di mezzo) ad un dente del giudizio che sta nascendo non proprio correttamente, ma ancora non ha dato problemi particolari (doloretti a parte)..potrebbe essere quello il problema? e in che modo?
Ciao Elisa.. senza un riscontro oggettivo è difficile darle un parere.. potrebbe essere qualunque dente dell'emiarcata.. non escluderei una recessione gengivale.. si affidi al suo odontoiatra ed abbia fiducia in lui. sicuramente saprà risolverle il problema. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Terapia di un Dente molto compromesso dove conservativa endodonzia pernimoncone chirurgia preprotesica protesi parodontologia gnatologia si fondono per poterlo salvare.Ecco perchè rimango poi stupito da episodi come il suo.Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Elisa... non è lei che deve stare attento ai sintomi, ma il suo Dentista...deve farte ...ed ormai mi sono quasi "stufato" di dirlo e di "Ripetermi in continuazione", una DIAGNOSI che è la base di ogni atto terapeutico e della INTERA MEDICINA...il MEDICO serve per questo...se non sa fare DIAGNOSI, non faccia il medico...scusi e perdoni lo sfogo!!!! Certo anche il Dente del Giudizio va valutato...ma prima di rimuovere una vecchia otturazione...se il dolore o fastidio proviene dal dente = il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti...o dal "picchiettarvi sopra"...o dagli stimoli termici...in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile...la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare!......se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata...si ha pressione che può anche scatenare dolori forti...o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta..le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, muoiono= necrosi...e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti...IL DOLORE DA NECROSI O DA FRATTURA MICROSCOPICA DI UN DENTE DEVITALIZZATO è invece sordo profondo e non pulsante.......... quindi per concludere è mancata una congrua diagnosi!!!......il rischio con l'incappucciamento specie in un adulto è proprio la necrosi..........POI.....:.....ovviamente si deve fare una Rx endorale in diverse proiezioni se necessaria...ed una visita clinica accurata con percussione assiale e trasversale...una analisi occlusale-gnatologica del dente e stia sicuro che si arriva ad emettere una diagnosi certa ed a formulare una terapia idonea........................ovviamente si deve procedere alle prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre....il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...........ovviamente si deve fare una Rx endorale in diverse proiezioni se necessaria...ed una visita clinica accurata con percussione assiale e trasversale...una analisi occlusale-gnatologica del dente e stia sicuro che si arriva ad emettere una diagnosi certa ed a formulare una terapia idonea........................poi deve sapere che esistono dei sintomi detti sinalgie, che praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa ed accurata Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certo che si arriva ad una diagnosi...Devo fare un piccolo preambolo anatomico : sappia che dal nervo alveolare inferiore, prima che entri nel canale della mandibola, si diparte verso l'interno il nervo linguale che innerva la metà corrispondente della lingua ...da questo nervo ... a ritroso c'è un nervo ...detto "la Corda del timpano" a forma di "arco" che lo unisce al Nervo Facciale (importante come dice il nome per l'innervazione degli organi della faccia), passando per gli organi dell'orecchio...non solo ma lo stesso nervo linguale come ho già detto, è un ramo del nervo Mandibolare che nasce dal Ganglio del Famoso Trigemino e passa sotto o vicino al dente del giudizio nel Canale Mandibolare. Perchè le dico questo?... per farle capire che un "risentimento a livello della bocca" può dare i sintomi che ha lei....POI ...bisogna valutare accuratamente gli altri denti vicini ed antagonisti............. occorre quindi un Dentista normalmente preparato...niente di eccezionale per fare una diagmnosi ed impostare la giusta terapia!.....................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Elisa, è un po' complicato risponderle senza aver fatto una visita e aver visto la lastra, sicuramente il suo dentista ha una visione globale ed accurata del problema; anche io non escluderei un problema di "colletto scoperto"/recessione gengivale. Una precisazione: vista l'età che lei dichiara di avere (24 anni) e l'epoca a cui risale l'otturazione (almeno 20 anni fa), si tratta per caso di un dente da latte o è stato un errore di scrittura? Se è un dente da latte, bisognerebbe capire "dove è" il dente permanente...Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Silvia Danieli
Valenzano (BA)

Sig.Elisa, controlli se chi opera su di lei, è iscritto all'ordine dei medici, se cosi fosse trova la risposta alla sua domanda di cosa possa essere nella diagnosi del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

In un dente ricostruito da più di 20 anni è probabilmente in atto una SCLEROSI PULPARE (cosa che si può accertare con una semplice radiografia endorale) se la situazione è quella, probabilmente andrà devitalizzato prima che la polpa vada in necrosi. Si preoccupi solo che il suo Dentista sappia davvero quello che fa.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Cara Elisa anch'io le dico che senza una visita e un controllo radiografico non è facile darle risposta. Comunque la sensibilita' solamente allo stimolo freddo fa pensare anche a me ad un possibile problema parodontale, magari dovuto a placca o tartaro. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Calderini
Roma (RM)

Cara Elisa, intanto io non mi preoccuperei.una sensibilità di un dente al freddo che obbiettivamente e dalla rx non risulta alcuna patologia, potrebbe essere semplicemente un colletto sensibile. Và quindi valutato nel tempo con prove di vitalità, e se son rose fioriranno

Scritto da Dott. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

Cara Elisa se l'otturazione era ok non ho capito come mai è stata rimossa. La dolorabilità al freddo può essere dovuta al colletto scoperto e non all'otturazione.... sicuramente non è dovuto al dente del giudizio, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Non abbiamo a disposizione una visita nè radiografie e non siamo in grado di darle una risposta certa. Si fidi del suo curante. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)