Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Ho una specie di pallina sotto la guancia

Scritto da marco / Pubblicato il
Salve, da qualche giorno, ho notato che ho una specie di pallina di piccole dimensione circa 5mm sotto la guancia che pero non è visibile ne dall'interno bocca ne dall'esterno ma solo palpabile con le dita all'altezza della mandibola e di tanto in tanto accuso un piccolo dolorino subito sotto al collo proprio alla stessa altezza. Il mio dentista non mi può ricevere prima di giovedì e quindi ho cercato di capire cosa potrebbe essere. Siccome in questi giorni sono stato un po esposto al vento, potrebbe essere semplicemente freddezza? o in base a cio che vi ho descritto cosa potrebbe essere. Premetto che non mi fa male alcun dente.
Caro Marco, forse potrebbe trattarsi di un linfonodo se ha consistenza duro-elastica e forma tondeggiante oppure di una cisti sebacea se localizzata sotto la cute ma non ci sono elementi sufficienti per asserirlo con sicurezza. Non credo sia il caso di allarmarsi prima di una visita specialistica che comunque non sembra molto lontana nel tempo. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Dalla sua descrizione dovrebbe trattarsi semplicemente di un linfonodo sottomandiboalre che, risolta l'infiammazione che ha causato il suo ingrossamento tornerà alle sue dimensioni normali. La visita di giovedì le chiarirà tutto. Stia tranquillo.

Scritto da Dott.ssa Marta Muscettola
Roma (RM)

Potrebbe trattarsi di una ghiandola linfatica ingrossata a causa di una qualche infezione locale della bocca ( denti, gengive, tonsille) o anche dell'orecchio. Non credo ci sia da allarmarsi. Può aspettare tranquillamente la visita dello specialista oppure rivolgersi subito al suo medico di fiducia, sicuramente in grado di darle una risposta più precisa a seguito di un esame clinico approfondito

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Caro Signor Marco ... potrebbe essere tanta cose...ma lo si può dire solo con una visita clinica per sentirne la consistenza (dura, duro-elastica, elastica, duro fibrosa, fibrosa, molle, se è mobile sotto i piani cutanei sovrastanti e sottostanti, se è calda o fredda, dolente o non dolente) bisognerebbe ispezionare tutti gli organi vicini, collo, muscoli, fasce muscolari, denti, gengive... bisognerebbe vedere se è monolaterale o bilaterale, se è in relazione con altre formazioni vocini o lontane...fare una anamnesi per sapere per esempio se ha freddo, brividi, malessere.... qui si va da un semplice linfonodo implicato in una infezione a partenza dall'apparato stomatognatico (=bocca) o da organi del collo e colonna vertebrale , ad una semplice cisti lipomatosa, ad un lipoma, ad un interessamento linfonodale sistemico per malattie sistemiche in particolare del sangue e del midollo osseo, del sistema reticoloendoteliale e potrei continuare così per pagine e pagine e pagine...a che le servono tutte queste "inutili congetture?" = a niente! ed allora o aspetta con serenità Giovedì la visita dal suo Dentista...o se la fa anticipare chiedendogli l'urgenza spiegandogli che ha paura (se ha un minimo di Professionalità, la riceverà subito!)...oppure se venisse "abbandonato" vada dal medico di famiglia che potrebbe almeno escludere tutte la malattie sistemiche e/o generali...restringendo il campo solo alla "bocca".... NON PRETENDA MIRACOLI DA NOI....NOI il possibile lo abbiamo sempre fatto, l'impossibile lo stiamo già facendo e per i9 miracoli ci stiamo attrezzando ...così sta scritto in un quadretto molto simpatico e veritiero nel mio studio, per voi pazienti.............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari,Gnatologo, Implantologo, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Ortodonzia e Pedodonzia (con la figlia Claudia Petti), Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Può essere un linfonodo che altro non è che il filtro del sistema linfatico, sistema che ad ogni allarme (infettivo o infiammatorio)scende in campo per la battaglia. Nel suo caso,escludendo problemi alla bocca anche una faringite cronica o un problema tonsillare (se ancora ne è provvisto) o un foruncolo suppurato possono far reagire i linfonodi del distretto cefalico.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Marco mi creda nulla e tutto quel che possa essere un problema odontoiatrico serio si porrebbe semplicemente con l'aspetto di un linfonodo infiammatorio. La sola possibile risposta è : attenda che sparisca con calma o si rechi dal medico curante se non può dal suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, non si preoccupi: probabilmente sarà un piccolo linfonodo ingrossato o un'irritazione ad una ghiandoletta sebacea della cute. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Marco, potrebbe essere banalmente un linfonodo che però denuncia una situazione di infezione locale che, anche se nessun dente le duole, potrebbe essere su base odontoiatrica. Data la non urgenza del caso, attenda di essere visitato dal suo dentista in serenità. Sicuramente il collega saprà rassicurarla e spiegare le motivazioni di tale ingrossamento. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, attenda giovedì, che avrà la corretta risposta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non avendola visitata non è possibile fornirle una risposta certa. Aspetti con serenità la visita di giovedì. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)