Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Cisti follicolari

Scritto da andrea / Pubblicato il
Salve, Vi scrivo da Messina. Mio figlio, oggi 14enne, nel 2006, è stato operato di "cisti follicolari", cinque per l'esattezza. Le cisti sono state asportate chirurgicamente in anestesia totale. Purtroppo ha perso i relativi denti. Oggi, tre delle cinque cisti, si sono riformate. Le mie domande sono:1) il dentista ns. di fiducia asserisce di poter intervenire lui, è possibile? 2) esiste una tecnica particolare perchè non si riformino più? Vi ringrazio anticipatamente e confido in una Vs. cortese risposta. AP
Sig. Andrea, per diminuire la recidiva delle cisti follicolari occorre rimuovere completamente l'epitelio presente durante l'intervento chirurgico. Il suo odontoiatra se iscritto all'ordine dei medici può procedere all'intervento.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Certo se le ha proposto il tratta mento sicuramente è in grado di intraprenderlo, per evitare che si riformino è necessario, come già detto dal dr Ruffoni, rimuovere completamente l'epitelio durante l'intervento. cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Andrea, tecniche che diano certezze in medicina purtroppo non ne esistono e quello che è raccomandabile è eseguire un buon curettage nella zona dell'intervento sì da assicurare una rimozione completa dei residui epiteliali. L'intervento può essere eseguito ambulatorialmente anche da un dentista che abbia particolare competenza in chirurgia orale ed, altresì, sarebbe opportuno effettuare un esame istopatologico delle cisti rimosse. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Un po' allarmante.. consiglio di recarsi ad.. affogare dove l'acqua è molto alta. Provi in qualche grande reparto ospedaliero-universitario di chirurgia orale. Nella mia regione ci sono, ad esempio, eccellenze assolute.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi perdoni se non ho capito: cisti follicolari che recidivano questa è la diagnosi che le è stata data. Mi sembra strana come cosa ma cmq tutto è possibile. Generalmente sarei d'accordo con chi dice che bisogna rimuovere bene l'epitelio ma a me sembra che il comportamento delle cisti sia quello delle Cheratocisti solo che non ci siamo con l'età di suo figlio. se è possibile avere immagini o referti istologici le potrei essere d'aiuto. Dr. Pierluigi Avvanzo Prof. a Contratto di Chirurgia Orale e Implantologia Università Di Foggia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Gentile sig.ra se le cisti sono recidivate, la cosa più probabile è che dipenda da una non completa rimozione. tuttavia in alcuni casi si osserva la recidiva nonostante l'intervento iniziale sia stato effettuato alla perfezione. Sta all'onestà del suo dentista dire se è o meno in grado di procedere alla rimozione chirurgica, perchè senza una visita ed una accurata indagine radiologica con eventuale TAC non è possibile valutare la situazione. Tenga presente che oltre alla difficoltà tecnica dell'intervento va anche considerato l'atteggiamento di suo figlio di fronte ad un intervento che potrebbe essere indaginoso. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Caro Signor Andrea...rispondo: 1- = Si......... 2- = Si = dipende dalla tecnica chirurgica che deve essere superfina e radicale!...............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signor Andrea la recidiva di tali cisti definite follicolari (esame istologico?)è cosa che un pò mi stupisce per via del grande numero di esse inizialmente e, dell'alta percentuale di insuccesso associato alla loro enucleazione. Detto questo fermo restando la loro origine follicolare certamente il primo intervento è stato condotto con una manualità che non potrei definire con onestà, ma che mi lascia perplesso. Come già è stato fatto notare la recidiva dipende dall'incompleta enucleazione delle pareti cistiche,3 su 5 siamo oltre il 50% di insuccesso. Io a questo punto riterrei opportuno accertarmi della capacità visiva dell'operatore che certamente deve poter disporre di un sistema di microscopia operatoria. Per il resto la tecnica è in mano a molti esperti dentisti. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia