Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Da circa 15 giorni ho come uno spillo a fianco dell'incisivo che ha una carie

Scritto da francesca / Pubblicato il
Salve da circa 15 giorni ho come uno spillo a fianco all'incisivo che ha solo una piccolissima carie, il premolare adiacente è stato estirpato un anno fa perchè devitalizzato e fratturato. Il mio dentista mi ha consigliato una panoramica dalla quale non risultano processi infiammatori a carico della gengiva che è ben chiusa sul dente nè risultano situazioni particolari ai restanti denti. La piccola parte di gengiva dolorante a lato del canino è leggermente gonfia ma non è infiammata o sanguinante, Il dentista ha rimosso tutta il tartaro presente con una piccola sega il dolore è un pò diminuito ma è presente. Ho fatto anche antibiotico e antinfiammatorio senza risultato ora il dottore parla di un possibile trauma alla papilla interdentale esposta alla masticazione per la mancanza del dente adiacente. Vi prego soffro tanto e non so cosa fare ditemi se devo cercare uno specialista e nel caso chi dato che abito in provincia di Napoli. P.S. il mio dentista lavora alla maxillofacciale ospedaliera possibile che possa aver trascurato qualcosa nel caso cosa? Attendo ansiosa una cortese risposta.
Gentile Sig.ra Francesca, pur volendo, dagli elementi aspecifici da lei forniti, non sono in grado di darle una risposta in quanto sarebbe necessaria un esame obiettivo. Le suggerisco, pertanto, di rivolgersi ad un dentista per una visita di controllo e per reintegrare la masticazione eventualmente con un impianto a carico immediato sul premolare avulso. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gengivite legga anche sul mio profilo articolo GENGIVITE
Cara Signora Francesca...che confusione..vediamo di mettere un po' di ordine: 1-ho come un spillo a fianco all'incisivo che ha solo una piccolissima carie = è un sintomo e c'è una carie (piccola e non causa dei sintomi lo può decidere solo il dentista, non certo lei!....2-Il mio dentista mi ha consigliato una panoramica dalla quale non risultano processi infiammatori a carico della gengiva = non è certo con la panoramica che si può fare diagnosi di gengivite o peggio parodontite, ma da una visita clinica con sondaggio parodontale delle tasche parodontali...(legga sul mio profilo su articoli-pubblicazioni:"La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!" e "VISITA PARODONTALE".....3-gengiva dolorante a lato del canino è leggermente gonfia ma non è infiammata = il solo fatto che sia gonfia significa che è infiammata (è quindi in contraddizione!)...4-Il dentista ha rimosso tutta il tartaro presente con una piccola sega il dolore è un pò diminuito ma è presente.= dimostrativo che c'è infiammazione e probabilmente tasche parodontali da curare...5-il dottore parla di un possibile trauma alla papilla interdentale esposta alla masticazione per la mancanza del dente adiacente = diagnosi "alla trallallera basata su fumo"= ha bisogno di una visita parodontale (legga quanto detto)....6-Ho fatto anche antibiotico e antinfiammatorio senza risultato = non si danno terapie antibiotiche solo per vedere cosa succede, ma si fa prima una diagnosi certa e solo dopo si instaura una certa terapia!...7-Vi prego soffro tanto e non so cosa fare = cara signora basta che vada a farsi visitare da un buon Dentista, meglio se Parodontologo.......Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, da quanto lei ci dice, la causa del suo dolore potrebbe avere origine sia dalla gengiva che da un dente. Senza però una visita diretta è davvero difficile aiutarla con dei consigli on line. Se vuole, dato che ho lo studio non troppo lontano da lei, può venirmi a trovare per un consulto senza impegno. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, da quello che dice mi pare abbastanza ovvio che si tratti di una tasca paradontale. Per la diagnosi è sufficiente una lastrina mirata da effettuarsi direttamente nello studio odontoiatrico. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Sig. Francesca, dovrebbe ricontattare il suo odontoiatra e parlare con lui dei problemi descritti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora, la gengiva gonfia con dolenzia è sempre segno d'infiammazione. Questa potrebbe essere dovuta ad una tasca parodontale cioè ad uno scollamento della gengiva dal dente. Per un'eventuale diagnosi è preferibile una radiografia endorale con centratore di RINN, insieme ad un sondaggio con sonda parodontale calibrata. In questo modo si può fare una più precisa diagnosi circa la profondità e gravità della tasca e allestire un'adeguata terapia parodontale. Cordialmente Dott.Savino
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Francesca, è difficile riuscire a risalire alla causa del suo fastidio, e risolverle il problema senza prima averla visitata, poichè si potrebbe trattare di un problema dentale, parodontale..ma senza una diagnosi clinica tutto ciò è praticamente impossibile. Cari saluti Dr. Vincenzo Bifaro - vinbi@inwind.it Giugliano in Campania (NA)

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Gentile Francesca, la sua patologia potrebbe essere legata sia ad un fattore dentale che parodontale (gengiva). La descrizione che da non consente un'idea precisa del quadro. Poichè il collega che la segue è un chirurgo maxillo-facciale, sarei del parere che può trattarsi più di un fatto gengivale che osseo o dentale. Altrimenti il collega l'avrebbe rilevato. Ritorni dal suo dentista e faccia presente nuovamente il suo disagio. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo sul fatto che si tratti di una tasca parodontale è necessaria oltre ad una visita accurata, anche una lastrina piccola perche sulla panoramica la zona in cui si vede peggio è proprio quella dei denti anteriori.. saluti

Scritto da Dott. Leopoldo Maini
Rovereto (TN)

Certamente è con l'esame clinico che si può stabilire una diagnosi del caso. Solo il suo dentista vedendola può dirle se il problema è di natura parodontale o gengivale. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)