Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Ho estratto un molare 5 giorni fa.

Scritto da grazia / Pubblicato il
Ho estratto un molare 5 giorni fa. Ho cominciato subito con il dolore alla gengiva perché e stata scorticata molto. Il giorno dopo ho sentito nella parte interna della gengiva qualcosa di tagliente. Sono ritornata dalla dentista e ha detto che era un pezzo di corona e dopo altra anestesia l'ha tirato. Ma ha scoperto che non era dente ma pezzo di osso. Adesso i dolori sono fortissimi ma ha detto che e normale. E' vero? Che posso fare per stare meglio? Sto già prendendo antibiotico e antidolorifici gel e collutori. Fra quanto starò meglio, fra quanto ricrescerà l'osso? Grazie mille anticipatamente e a presto.
Spett. Sig Grazia, avere dolore è sempre un grosso problema. Per contrastare il dolore sono indispensabili degli anti-dolorifici, ma è importante capire qual'è il decorso della ferita chirurgica residuata dopo il duplice intervento; il consigli più saggio è quello di farsi visitare per capire se la ferita procede nel senso corretto ed in base a ciò valutare come gestire il problema. Dr. A. Ruggirello.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)

Signora, l'osso impiegherà un po'di tempo per "riorganizzarsi" ma lei starà meglio già tra qualche giorno...ora che è tutto finito.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Grazia, prenda, se non è allergica e se non ha gastrite in atto, antinfiammatori e colluttori a base di clorexidina 0,20 e tuto si attenuerà, ma ne parli col suo dentista che sicuramente la guiderà in questo percorso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Cara signora Grazia...sentire il suo discorso fa "accapponare" la pelle...ha visto, ha pensato..poi ha capito che era un pezzo d'osso...ma è andata da un dentista?...o da un "praticone"...perchè è possibile e "normale" che ci possano essere delle complicazioni durante una avulsione dentaria (estrazione)...ma l'operatore DEVE accorgersene subito è provvedere...è cosa normale che qualsiasi normale Dentista fa!!!.................Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora capita a volte che una spicola ossea si distacchi o venga al l'attenzione dopo un'estrazione,il dolore invece è un'altra cosa, magari cè una complicanza chiamata alveolite.Il dolore in questo caso troverebbe giovamento da un tempestivo intervento del suo dentista. Si scucchiaia sotto anestesia e si fa sanguinare l'alveolo, eventualmente si provvede ad una medicazione che va cambiata giornalmente, ma vedrà il suo curante. Cordialmente

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Grazia, se il dolore non diminuisce nelle 48 ore, dovrebbe ricontattare il suo dentista pèr una revisione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Concordo con il dr. Orazio Ischia. L'alveolite puo' provocare dolori molto forti e di solito inizia un paio di giorni dopo l'estrazione. Inutile ripetersi per quanto riguarda quello che deve fare il dentista, la medicazione solitamente è una sostanza disinfettante e leggermente sedativa da inserire nell'alveolo. Solitamente è a base di pasta iodoformica e/o eugenolo. Classico rimedio domiciliare è l'inserimento di un chiodo di garofano (sostanza da cui viene estratto l'eugenolo) ma le consiglio vivamente di farsi vedere dal suo dentista. Un antibiotico è utile, ma a mio parere una buona medicazione è insostituibile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Faccin
Thiene (VI)

Gentile Paziente, con buona probabilità Lei ha una alveolite in qual caso è tutto spiegato sia il dolore che il gonfiore che la difficoltà alla guarigione. La terapia è sicuramente costituita da pulizie periodiche nella sede dell'avulsione usando un antibiotico locale. La terapia sistemica non può darle risultati, o perlomeno non a breve termine perchè caratteristica dell'alveolite è il ridotto afflusso ematico nella zona dell'estrazione pertanto nessun antibiotico arriverà in quantità terapeutica nella zona interessata. Per quanto riguarda la crescita dell'osso, non ci speri molto sarebbe troppo complicato spiegarle perchè. Cordialità Gustavo De Felice sapri sa
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

A volte succede che permanga il dolore dopo un'estrazione. Le consiglio di completare il ciclo di antibiotici e assumere gli antidolorifici. Qualche volta dopo un'estrazione può subentrare una complicazione detta alveolite, molto dolorosa, ma che si risolve completamente in qualche giorno. Se il suo dentista ha già eseguito pulizia dell'alveolo, non si preoccupi: tra qualche giorno starà meglio. Un ulteriore consiglio che le do, è quello di fare sciacqui con collutorio al 2% di clorexidina tutti i giorni, per due volte al dì. Meglio ancora se, in aggiunta al collutorio, adopera un prodotto di nome aminogam sulla ferita: questo non è altro che un gel all'acido ialuronico da applicare che permette una guarigione molto più rapida. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Simone Miccio
Cusano Milanino (MI)