Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Tante radiografie endorali o un'unica ortopanoramica?

Scritto da gfranco / Pubblicato il
Perchè il mio dentista vuol farmi una panoramica di 21 RX per singolo dente dicendo che non è invasiva. Perchè tante radiazioni? cosa ottiene in piu della solita panoramica con una sola Rx? Grazie
Caro Signor GFranco....le Radiografie che vuole farle il suo dentista si chiamano Rx Endorali e sono le normali radiografie che si fanno in Odontoiatria per studiare sia i denti che il parodonto ... la panoramica che si chiama OPT o OPM è una lastra unica grande che fa vedere la bocca intera...ora, mentre le prime (Rx Endorali) sono precise e danno una immagine bidimensionale esatta del dente e del parodonto, la seconda, la panoramica, riportando una struttura curva come la bocca, su un piano, deforma l'immagine e non è assolutamente precisa ...quindi serve solo per un'idea generale dei problemi e per vedere altre strutture anatomiche come i forami mentonieri, il canale mandibolare, i pavimenti dei seni mascellari... quindi il suo Dentista ha ragione ed agisce coscienziosamente in particolare se deve valutare oltre ai denti anche il parodonto per sospetta o diagnosticata parodontite...poi tenga presente che per quanto riguarda le radiazioni sono molto maggiori quelle emesse per la panoramica che non quelle emesse da 24 o 21 Rx endorali, ovviamente con protezione col grembiule in piombo e collare che noi Dentisti usiamo di regola...ma i radiologi non usano quasi mai .......:.....nella partodontite le Rx endorali si fanno così:..........:........Per lo Studio Valutativo Parodontale si fanno di regola 24 Radiografie Endorali : partendo dalla zona posteriore destra, per comodità: 1-Rx in orizzontale dei tre molari sup dx (in cui si vedono spesso anche i due premolari ma con proiezione un po’ distale) 2-Rx in orizzontale dei due premolari sup Dx (in cui si vedono anche i tre molari sup dx ma con proiezione un po’ mesiale) 3-Rx in Verticale del Canino sup. Dx ( in cui si vedono anche il primo premolare con proiezione un po’ mesiale e il secondo incisivo sup Dx con proiezione un po’ distale) 4-RX in Verticale del centrale sup dx (in cui si vede anche il centrale sinistro con prospettiva un po’ mesiale) 5- Rx in orizzontale dei tre molari inf. Dx (in cui si vedono spesso anche i due premolari ma con proiezione un po’ distale) 6- Rx in orizzontale dei due premolari inf. Dx in cui si vedono anche i molari inf sin ma in proiezione leggermente mesiale) 7- Rx in Verticale del Canino inf. Dx ( in cui si vedono anche il primo premolare con proiezione un po’ mesiale e il secondo incisivo inf. Dx con proiezione un po’ distale) 8-Rx in Verticale degli incisivi inf. ( il secondo dx è venuto già col canino inf dx) quindi il centrale dx, il centrale sin. e il laterale sin. Da 9 a 16 si ripete la stessa cosa per il lato sinistro sup. ed inf. 17-Rx in Verticale del Canino sup dx ( si vede anche il premolare da una prospettiva distale ed il laterale da una prospettiva mesiale) 18-Rx in Verticale del centrale e laterale sup dx 19-Rx in Verticale del Centrale e Laterale sup.sin. 20-Rx in Verticale del Canino sup.son (si vede anche il laterale da una prospettiva un po’ mesiale e il primo premolare da una prospettiva un po’ distale 21-22-23-24 come 17-20 ma per l’arcata inferiore..........per quanto riguarda le radiazioni, ripeto, sono molto maggiori quelle emesse per la panoramica che non quelle emesse da 24 o 21 Rx endorali............................ Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissimo paziente, lo status radiografico di cui le parla il suo dentista, è costituito da una serie di radiografie endorali che vengono poi posizionate in appositi raccoglitori(se su lastre) altrimenti tramite opportuni programmi se in forma digitale, per ricostruire le due arcate. Le radiografie endorali in particolare per quanto riguarda la diagnosi delle malattie parodontali ed anche per la individuazione delle carie dentali hanno una definizione di immagine superiore rispetto alla ortopantomografia. Credo, ma questo poi bisogna chiederlo al proprio dentista che le ragioni siano queste. Cordialmente Dott. D. Cianci.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Gentile Gfranco, credo che il suo curante, dentista ovviamente, le abbia proposto di fare un full radiografico endorale tale indagine è utilizzata per fare diagnosi di carie incipienti interprossimali, status radiografico parodontale, nelle visite di controllo. Per quantità di radiazioni, sempre debitamente protetti, è preferibile la tecnica digitale.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig. Gianfranco, dipende dal tipo di cura che lei deve effettuare. Personalmente, se un paziente dovesse fare una visita generale, effettuo una panoramica che mi da un idea di insieme e di tutti i distretti anatomici citati in modo impeccabile dal dott. Petti. nel caso di immagini distorte e non troppo chiare oppure quando sia necessario indagare più dettagliatamente su un singolo dente o su un singolo difetto osseo allora effettuo una o più endorali. Quindi: l'opt è veloce meno invasiva ma meno dettagliata, una rx endorale invece è molto dettagliata. Lo status endorale è più invasivo ma ci sono terapie che necessitano di questo esame. Cordialmente, Gianluigi Renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Il suo è sicuramente un dentista preparato che vuole fare le cose per bene. Perchè non chiede a lui queste informazioni?

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Sig. Franco, se il suo odontoiatra richiede questo tipo di accertamento diagnostico, è perché altri accertamenti sono meno indicati e specifici per il suo quadro clinico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente, con le apparecchiature digitali di ultima generazione la dose di radiazioni assorbite durante l'effettuazione di una panoramica sono estremamente ridotte, equivalenti a circa 4/5 radiografie endorali digitali. Il fascio di raggi è inoltre, sempre con ottime apparecchiature, estremamente concentrato, tale da rendere inutile il grembiule di piombo protettivo. Alcuni studi inoltre segnalano che detto grembiule è controproducente, intrappolando al suo interno onde elettromagnetiche spurie che continuerebbero a rimbalzare fra il corpo e il grembiule, sempre secondo queste ricerche, anziché disperdersi nell'ambiente. Tantevvero che i radiologi, che conoscono bene il problema meglio di noi dentisti, in genere non lo usano. ------------------------------------------------------------- Ma panoramica ed endorali non danno lo stesso tipo di informazioni. Non conoscendo che tipo di risposte vuole ottenere dallo studio radiografico il suo dentista, non posso in coscienza darle nessuna indicazione né sulla zona dove effettuare le lastre (vengono effettuate dalle persone coscienziose dove servono, non dove non servono), né rispondere se sia meglio la panoramica o lo status endorale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ciò che si "vede" da una ortopantomografia e da uno status radiografico (ciò che le ha proposto il suo dentista) è ben diverso. Quindi a seconda di ciò che si vuole indagare si richiede uno specifico esame diagnostico. Si vede che il suo dentista nel suo caso necessitò di uno status radiografico. E' del tutto normale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Dipende dall'ipotesi diagnostica che il suo dentista vuole verificare; ad esempio, per una valutazione parodontale lo status endorale è assolutamente un esame di prima scelta rispetto alla panoramica dentale, soprattutto per la valutazione ossea... nulla le vieta in ogni caso di chiedere un chiarimento al collega, che avendola in cura saprà essere molto più specifico. Per quanto riguarda l'esposizione a radiazioni ionizzanti, sicuramente la sommatoria delle radiazioni emesse per le singole lastre è superiore alla quantità necessaria per una panoramica, parliamo comunque di circa 100mSievert per singola lastrina ... ampiamente sotto qualsiasi livello di rischio teorizzabile; se poi vengono utilizzati sensori digitali, la dose si riduce ulteriormente (sino al 40%). Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Gentile Sig. G.Franco, lo status (cioè la serie ordinata di radiografie endorali) è l'indagine più affidabile per effettuare diagnosi dei suoi problemi orali. Già il fatto che il Suo dentista lo proponga è indice di coscienziosità nello svolgere il proprio lavoro.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia