Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Ho problemi da anni con l'alitosi

Scritto da michael / Pubblicato il
Ho problemi da anni con l'alitosi, nonostante controlli, prevenzione e mentine non sono riuscito a vincere il problema. Ho letto dell'Halimeter e vorrei provare un esame di questo tipo in modo da poter stabilire (se possibile) l'origine del mio disturbo. Abito a Como ma posso venire naturalmente anche a Milano/Varese etc Ringrazio anticipatamente Michael
Caro Signor Michael... l'alitosi è molto frequente e può essere dovuta a diverse patologie sia sistemiche che dell'apparato stomatognatico .... l'Halimeter, di cui parla è uno strumento utile per misurare l'alitosi. Esso misura il Gas emesso dalla bocca in parti per milioni....è stato stabilito da studi già risalenti agli anni '90 che sotto 75 parti/milioni non si ha alitosi...sopra si incomincia ad avvertirla sia soggettivamente che oggettivamente da parte del Medico che "odora" l'aria emessa dalla bocca....al di sopra di 120 l'alitosi è forte e la si sente anche da un metro di distanza. A 120 il paziente che ha l'alitosi, la sente soggettivamente sempre. Non è indiispensabile avere questo apparecchio per misurare l'alitosi...è sufficiente la cosiddetta misurazione ORGANOLETTICA ...che è soggettiva da parte del Medico (che la compara con un assistente che odora pure lui per "riprova"...la si fa odorando l'alito del paziente a distanze diverse e sempre maggiori per stabilire la gravità dell'alitosi. Tra le malattie sistemiche sono in particolare quelle dell'intestino, apparato gastro enterico, fegato, dei seni paranasali e dei polmoni che danno Alitosi...per cui è opportano farsi visitare da un Clinico Medico (specialista in Medicina Interna ) o da un Gastroenterologo..e da un Otorino. Tutto il resto è di pertinenza del Dentista perchè nell'Organo Bocca risiede la maggior parte delle cause di Alitosi....dovuta a microbi produttori di gas, anaerobi, gram negativi che risiedono per lo più in Tasche Parodontali, in carie profonde, in canali di denti in necrosi, su "anfratti" della lingua specie se con alterazioni tipo lingua geografica, lingua nigra ed altre stomatiti o mucositi.... è buona norma spazzolare oltre che denti e gengive anche il dorso della lingua con scovolini speciali che vendono in Farmacia....quindi le serve una buona visita di un Parodontologo che stabilisca e misuri eventualmente se ci sono tasche parodontale, espressione di Parodontite...una Visita Odontoiatrica per ricerca di carie e necrosi endodontiche e stomatologica per stomatiti ed alterazioni del dorso della lingua...l'halimenter diciamo che serve...ma se ne può fare benissimo a meno...è sufficiente che il Dentista sia "bravo" e si occupi di questo problema come di solito avviene per tutti i Parodontologi...il gas prodotto da questi microbi contiiene composti solforati e di putrefazione con liberazione di solfato di idrogeno e metilmercaptano che sono la causa del cattivo odore ...da ovunque provenga..... si ricordi quindi che l'alitosi è un SINTOMO...e per eliminarla bisogna eliminare la causa..quindi fare una diagnosi...ci sono poi infine pazienti che nonostante la eliminazione della causa e della alitosi...la continuano a sentire...occorre allora una terapia delicata Psicologica presso uno psicoanalista......Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michael, il suo è un problema abbastanza diffuso, una modesta alitosi è da considerarsi fisiologica. Esistono anche pazienti alitofobici il cui problema è strettamente psicologico. Esclusa l'alitosi proveniente da patologie dentali o da protesi incongrue si dovrebbe ricercare le cause in altri distretti ed è consigliata la visita con un internista. D’importanza fondamentale è lo spazzolamento della lingua. L'Halimeter permette di quantificare l'alitosi, ma non definisce da dove proviene la causa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig.Michael l'halimeter è uno strumento per misurare l'alitosi ma non per capire da dove proviene la causa, che potrebbe essere di pertinenza odontoiatrica (tasche paradontali, carie, denti necrotici, ecc) oppure di competenza clinico medico, otorino, gastroenterologo. Consiglio visita odontoiatrica presso specialista di sua fiducia che saprà valutare tipo di terapia da adottare.

Scritto da Dott. Marco Pellegrini
Cesano Maderno (MB)

Ha fatto una visita dall'otorino?? La causa più frequente della alitosi è il muco che ristagna nel settore che è inerente la sfera otorinolaringoiatrica (gola, seni paranasali etc) - potrebbero bastare cure banali. Questo, sempre se i denti-gengive sono davvero sani. Quindi: dentista + otorino

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente sono d'accordo col dott. Passaretti, in assenza di motivazioni odontoiatriche una causa molto frequente di alitosi è legata alla sfera otorinolaringoiatrica. In particolare se non ha subito l'itervento di tonsillectomia faccia controllare le sue tonsille perchè talvolta si puo accumulare un secreto nelle cripte tonsillari che ristagnando emana un cattivo odore. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)