Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Ieri, dopo 3 mesi che porto l'apparecchio superiore, ho messo anche quello inferiore.

Scritto da emanuela / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 24 anni, ieri dopo 3 mesi che ho messo l'apparecchio superiore, ho messo quello inferiore. Premetto che prima i denti incisivi superiori coprivano quelli inferiori. Oggi ho notato avendo l'apparecchio sia sopra che sotto che la bocca non si chiude bene, specialmente nel 6° e nel 5° molare di sx e nel lato dx gli stessi molari poggiano le cuspidi sui brackets. Ieri stesso ho notato questo precontatto soprattutto nella zona di dx, tant'è che il mio dentista mi ha levigato un pò la cuspide del 6°, il problema è un pò diminuito, ma è normale che non riesco a chiudere bene la bocca? Devo ritornare dal dentista fra 15 giorni, posso aspettare fino a tal giorno? Grazie!!!
Secondo me e la mia scuola di pensiero prima si risolve il morso profondo (deep byte, morso coperto) con apparecchiature mobili funzionali, poi si mette l'apparecchio fisso. Sennò succede quello che accade a te, l'apparecchio non ci sta, non ha posto. Infatti, se gli attacchi non hanno spazio a causa di un morso profondo, non si riesce a montarli.. Strano però che questo accada così dietro, sui 5 e 6. In genere quello che descrivi tu e per cui ti ho risposto io accade sui frontali. Quindi forse c'è qualcosa che mi.. sfugge, e quindi per me è difficile dare un consiglio a distanza.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Emanuela...mi domando perchè non lo chiede al suo dentista...cosa lo ha a fare il suo dentista se ha paura o vergogna anche a fargli domande?......in ogni caso non è normale! Non ci devono essere precontatti...e spero che sia stata molata la cuspide giusta e non quella di STOP....ossia non si può molare la cospide palatale superiore e le cuspidi vestibolari inferiori...perchè esse mantengono la dimensione verticale della bocca...a meno che non ci siano motivi particolarisssimi che conosce solo il suo dentista conoscendola. solo lui, clinicamente.....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Emanuela, in alcuni casi i problemi da lei citati possono essere presenti, di norma il paziente è informato dei perché di questi disagi. Le consiglio di affrontare la prossima visita con estrema attenzione alle spiegazioni del suo odontoiatra, senza aver timore di porre domande.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sicuramente, come detto dai colleghi precedenti, deve informare il suo Dentista. Comunque non dovrebbero essere toccati i denti se in buone condizioni, tranne che si ritocchino delle motturazioni. In ogni caso in presenza di morso profondo probabilmente bisogna cercare di ridurre questo problema prima di mettere gli attacchi inferiori, cosa che sicuramente il suo Dentista avrà valutato. Una possibilità potrebbe essere quella che l'attacco sia stato posizionato un pò più in alto e probabilmete basta riposizionarlo. Dr. G.M.Costa _ Bisacquino (PA)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Marcello Costa
Palermo (PA)
Sciacca (AG)
Bisacquino (PA)

Non va bene limare cuspidi dei denti per poter chiudere. Probabilmente gli attacchi sono da riposizionare, ma non si può dire senza vedere. Contatti subito il curante in modo da risolvere. Calogero Alessi

Scritto da Dott. Calogero Alessi
Cinisello Balsamo (MI)

La risposta alla sua specifica domanda se può aspettare 15 gg è che, se non ha fastidi acuti, può senz'altro aspettare. Cordiali saluti. Dott. Aldo Santomauro

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Emanuela, il morso profondo è una situazione clinica spesso foriera di patologie articolari e neuro-muscolari. Le moderne tecniche funzionali prevedono che, in tali casi, si debba procedere al reperimento ed alla convalida della corretta posizione mandibolare attraverso una metodica strumentale computerizzata che prevede l'uso di un apparecchio inferiore (ortotico) da mantenere per circa sei mesi, effettuare i necessari controlli strumentali e successivamente passare alla fase ortodontica di estrusione guidata utilizzando lo stesso posizionatore modificato in maniera opportuna, quindi senza l'uso di bandaggi fissi se non in casi particolari. Mantenere il paziente in una fase di incertezza occlusale o ritoccare empiricamente dei contatti dentali può, a nostro parere, evocare eventi patologici a livello articolare mantentenutisi a tutt'oggi latenti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Emanuela, penso che i denti non debbano essere toccati, altrimenti che senso ha fare l'ortodonzia.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Emanuela, durante il trattamento tradizionale ortodontico spesso ci sono precontatti che non devono obbligarci a ritoccare i denti con molaggi. Si deve superare questo disagio con pazienza. Se questo fosse intollerabile passare al trattamento Invisalign. Indicato in quasi tutti gli adulti. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con i colleghi, i denti non si ritoccano solo perchè hanno precontatti sugli attacchi.

Scritto da Dott.ssa Daniela Sardone
Mola di Bari (BA)