Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Una tensione mandibolare di origine nervosa potrebbe riflettersi sull'arcata superiore?

Scritto da sabrina / Pubblicato il
Nel mese di luglio dell’anno scorso ho iniziato ad avere fastidi all’incisivo destro. Durante la visita di controllo, che effettuo regolarmente ogni sei mesi, ho posto il problema alla mia dentista. Ha detto che c’era un’otturazione piuttosto profonda fatta dal dentista precedente, e che potevano essere i primi segni di un’ infiammazione della polpa. Mi ha consigliato di non intervenire ancora con una devitalizzazione in quanto i fastidi erano saltuari. Ho iniziato a pensare solo ai miei denti e ad avvertire un senso di pressione anche sull’incisivo sinistro (dente da anni devitalizzato che non aveva mai dato problemi). Il fastidio si è allargato sull’arcata superiore (dagli incisivi ai premolari e da lì agli ottavi). Fine settembre la dentista mi ha devitalizzato l’incisivo, ma i sintomi, a parte la scomparsa della sensibilità al freddo, sono rimasti inalterati (punzecchiamenti sull’incisivo che talvolta sparivano e fastidi sull’arcata superiore). I fastidi all’incisivo sinistro nel frattempo erano pressoché spariti dopo una limatura del dente che poggiava, ma i punzecchiamenti e la pressione permanevano. Il fastidio sembra acuirsi parlando e avverto, spesso, una tensione mandibolare. Mangiando non avverto fastidi, anzi la tensione cala. A febbraio ho iniziato ad avere extrasistole a periodi alterni anche molto frequenti (visita cardiologia esami tiroide tutto nella norma). Può esserci correlazione? !0 giorni di miglioramento sintomi dentali con Alanerv. Il Tavor anche a piccole dosi (mezza compressa da 1 mg) mi fanno sparire i sintomi dei denti (no le extrasistole), anche se la dose dopo una decina di giorni di assunzione andrebbe ritoccata perché non sortisce più gli effetti. Il mese di agosto ho avuto 25 giorni di remissione dei sintomi anche senza l’assunzione di farmaci. Consulti: 4 dentisti di cui uno endodonzista (dopo un’attenta valutazione della mia bocca hanno detto che l’unico dente che poteva dare problemi, perché otturato profondamente, era l’ottavo destro, ma ai tests termici non si rilevava particolare sensibilità); reparto maxillo facciale Ospedali Galliera (medico alquanto maleducato che dopo aver visto la panoramica mi ha quasi cacciato ridendomi in faccia); due neurologi che mi hanno detto che non esistono patologie neurologiche con queste manifestazioni (l’ultimo mi ha consigliato risonanza al cranio che farò a breve), omeopata (perché nel frattempo ero giunta alla frutta). Mi chiedo: una tensione mandibolare di origine nervosa potrebbe riflettersi sull’arcata superiore? Cosa potrebbe dare questi sintomi? Sperando in una vostra risposta Vi ringrazio anticipatamente.
Sig. Sabrina, 4 dentisti hanno dato risposte poco chiare, con una visione clinica e radiografica, non penso che da noi possa avere delle particolari risposte. L’extrasistole può avvenire anche nelle persone con una bocca perfettamente sana, non conosco correlazioni tra denti trattati ed extrasistole. Forse un valido internista potrebbe ricercare una diagnosi con accertamenti diagnostici particolari.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Registrazione Arco Facciale durante visita Gnatologica seria...
Cara Signora Sabrina...le hanno visitato le gengive...hanno valutato la presenza di tasche parodontali, hanno fatto una visita parodontale completa, con visita gnatologica e valutazione delle articolazioni temporo-mandibolari? Hanno rilevato dei modelli di studio montandoli su un articolatore che riproduce i movimenti della sua bocca? Hanno fatto una serie completa di Radiografie Endorali? Hanno fatto una visita Ortodontica che stabilisca la classe di appartenenza? Hanno fatto la stimolazione termica al caldo ed al freddo in tutti i denti, con percussione assiale e trasversale?, Hanno palpato il fornice della bocca ed in paricolare il muscolo pterigoideo ed il massetere?...le hannno palpato le stazioni linfatiche sottomandibolari?, hanno palpato il pavimento della bocca e la lingua in particolare ai margini? SE NON SONO STATE FATTE TUTTE QUESTE COSE..la invito a venire nel mio studio per valutare la sua patologia con serietà!...mi scuso se mi propongo così...ma lo faccio nel suo interesse...tenga presente che c'è una relazione diretta tra infarto del miocardio e tasche parodontali (Parodontite), quindi tra Parodonto malato (osso,cemento radicolare, ligamento parodontale, connettivo ed epitelio gengivale e CUORE...Cordialmente...Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari, Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia (la Figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Sabrina, da quanto descritto ho fatto fatica a comprendere la sua sintomatologia (punzecchiamenti). Comunque, escluso a questo punto il problema dentale, mi vengono in mente due possibili ipotesi diagnostiche: la prima, meno probabile, un problema di bruxismo e quindi di serramento involontario dei denti, la seconda nevralgia del trigemino. Attenda l'esito della tac e poi mi rivolgerei ad un neurologo. Spero di aver risposto al suo quesito.

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Mi sembra Sabrina, che la sintomatologia da lei descritta prima su un dente poi su più denti poi come tensione mandibolare, poi extrasistoli... sia più un fatto da stress che di reale patologia odontoiatrica, a meno che lei non abbia carie multiple sui denti, molto probabilmente lei sta scaricando tensioni di altra natura su i denti e l'indolenzimento diffuso transitorio aspecifico ( tranne che per l'incisivo ) per cui accertamento di algie su a.t.m. controllo ortodontico rx, ed eventualmente un byte plane.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Fondamentalmente il trauma agli incisivi superiori è dovuto ad uno slittamento in avanti della mandibola. Se non ci sono fattori occlusali responsabili allora la causa va cercata "fuori". Qualunque cosa che determina un irrigidimento dei muscoli cervicali con tendenza alla verticalizzazione della cervicale. Alcuni esempi: colpo di frusta, anche vecchio di alcuni anni, problematiche agli occhi. A seguire, ma con molta cautela: problematiche viscerali tipo polmonare o diaframmatiche che tensionano i legamenti sospensori (che alla cervicale si attaccano)e potrebbero (dico potrebbero) giustificare l'altro corteo di sintomi che riferisce. Spero di averla aiutata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Gentile signora Sabrina la difficoltà diagnostica del suo caso è assolutamente la più evidente che abbia potuto affrontare su questo portale,e proprio perchè difficile le consiglierei di rivolgersi ad un istituto di medicina orale dove la sua condizione possa essere valutata con un taglio aperto ad ogni aventualità da ottimi dentisti ed internisti. Voglia visitare il sito per delucidazionihttp://www.sipmo.it/app/prvt/ Cordialmente Orazio Ischia

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia