Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Ho un molare la cui sensibilità aumenta quando ci va l'aria e non quando bevo cose fredde o calde

Scritto da Daniela / Pubblicato il
Salve ho un piccolo problema, ho un molare la cui sensibilità aumenta quando ci va l'aria e non quando bevo cose fredde o calde, e quando ci mastico sento più pressione, siccome ho una malocclusione di 3 classe è possibile sia dovuta a questo? Poi il dentista mi ha fatto la prova con la lidocaina + adrenalina per vedere la sensibilità e non ho sentito niente, che devo fare? Grazie di cuore
Cara Signora Daniela ...le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre...il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...per completezza nella prima visita oltre quanto descritto avrebbe dovuto fare ...oltre le prove termiche fatte in studio, anche la percussione assiale e trasversale del dente, una radiografia e la ricerca di tasche parodontali...misurandole col sondino parodontale millimetrato e la ricerca di erosioni dello smalto o di ipersensibilità dentinale ...può e deve fare una diagnosi e pianificare una eventuale terapia...CHIARO? ...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Daniela, la sensibilità che lei accusa è segno di una infiammazione del nervo. Può tanto progredire che diminuire. Se aumenta di intensità ed il dolore diviene spontaneo e non più procurato da stimolo (caldo/freddo) significa che dovrà devitalizzarlo. Cordialità

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Daniela, forse le prove termiche sono eseguite con altri componenti diversi da " lidocaina + adrenalina ". Ritorni dal suo dentista e chieda una diagnosi scritta, che ogni odontoiatra sa ben fare. Se non la rilascia su carta intestata che porta il suo nome, diffidi e chieda consulto a un altro dottore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora Daniela, quello che ci racconta non è chiaro credo che il suo dente necessiti di terapia endodontica.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia