Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Mio figlio ha 19 mesi e un incisivo superiore laterale che cresce in ritardo rispetto agli altri.

Scritto da CARMINE / Pubblicato il
Buongiorno Dottori, mio figlio che ora ha 19 mesi ha un incisivo superiore laterale che cresce in ritardo rispetto agli altri. Appena questo dente é spuntato (aveva 11 mesi)i l bambino ha preso un colpo con sanguinamento della gengiva. Il dentino non si é annerito e continua lentamente a crescere ma é in ritardo rispetto agli altri. Ho sentito il mio dentista di fiducia che mi ha detto (senza vedere il bambino) che il dente potrebbe essere anchilosato ma che essendo il bambino molto irrequieto avrei dovuto farlo visitare verso i tre anni. Controllo sempre la gengiva e mi sembra che sia identica a quella dell' altro incisivo (forse invece il dente é leggermente storto) Volevo sapere se un trauma del genere può creare problemi al dente permanente o se c'é la possibilità che, magari con la discesa del canino a fianco il dente ha la possibilità di andare a posto. Inoltre vorrei chiedere se ritenete che il fatto di ritardare la visita possa causare problemi. Grazie
Cosa è successo al germe dentario del permanente non lo sapremo fino a quando questo non eromperà. Un trauma del genere può creare problemi. Lei deve controllare solo se il dentino cambia colore. Eventualmente dato che il suo dentista non si è degnato di visitare il piccolo porti suo figlio da un pedodonzista.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Carmine, da quello che mi descrive, ritardare la visita non dovrebbe causare problemi, perché il tutto è avvenuto su dei denti decidui che dovranno essere sostituiti da dei permanenti che nascono lontani dal periodo del trauma, in qualunque caso non ci sono cure indicate, al momento, che possano porre rimedio. A tre anni circa è raccomodata una visita odontoiatrica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Sig. Carmine si tranquillizzi...è risolvibile...porti il suo bimbo da un Pedodontista...(odontoiatra che si occupa di odontoiiatria infantile.)(...e risolverà tutto...cordialmente Gustavo Petti...Parodontologo in Cagliari e Claudia Petti Pedondontista ed Ortodontista in Cagliari

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Come dice il Dr. Cristian Romano, bisogna vedere se il colpo ha impattato sul permanente. Io credo proprio di NO!! Ma é una cosa che va seguita nel tempo, anche con rx. Le visite pian piano possono essere effettuate fin da SUBITO, con grazia e pazienza ed anche un po' di decisione, anche se non collabora: vale la pena di dare un'occhiata professionale. Tanto, fargli aprire un minuto la bocca non lo traumatizzerà di certo. Ma c'é un fatto importantissimo, anche se non c'é stato danno al permanente, come io credo: bisogna vedere se il dente da latte va in necrosi o in anchilosi, appunto. In questo caso, andrà tolto più in là per non creare turbativa al processo di permuta che, se il deciduo é danneggiato, potrebbe non procedere regolarmente. Io credo che neanche questo avverrà, ma se dovesse avvenire, bisogna spianare la strada alla eruzione del permanente al momento giusto. Se ha tempo, legga il mio articoletto sui traumi dei decidui su questo stesso sito o sul mio sito che é www.passaretti.it. In poche parole: se il deciduo é danneggiato e non viene tolto dal dentista per tempo, il nuovo potrebbe avere due tipi di danno, sullo smalto oppure sul tragitto e nascere storto...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia