Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Seguito domanda: Quale potrebbe essere la causa del mio mal di denti?

Scritto da Elisabetta / Pubblicato il

Seguito: Quale potrebbe essere la causa del mio mal di denti: Buongiorno, intanto grazie per le risposte alla mia mail di questa mattina..... Rispondo al Dott. Dettori e Dott. De Fazio: avrei preso volentieri gli antibiotici se mi fossero stati prescritti.... Il dentista dopo la prima visita mi ha solo detto di continuare con gli antinfiammatori per tre gg, mi sono presentata io prima perchè il dolore era insopportabile e i farmaci non avevano alcun effetto se non presi in dosi superiori rispetto al prescritto.... è stato solo ieri al pronto soccorso che mi sono stati prescritti gli antibiotici (che mi hanno detto di prendere per 6 gg). Il dente in ogggetto era stato curato per una carie l'anno scorso e prima di martedì non mi aveva mai dato problemi e cosa strana il dolore è iniziato di "botto" senza avvisaglie...e altra cosa strana è che non mi sono state fatte radiografie nè prima nè dopo... Mi sono sempre fidata molto di questo dentista ma ora, a seguito di alcune osservazioni sulla mancanza di antibiotici, forse dovrei ricredermi.... A questo punto, essendo il dente completamente senza medicazione, che fare? Chiuderlo (come sarebbe in previsione oggi) o pretendere dal mio dentista almeno una radiografia per escludere altri problemi? Grazie infinite Elisabetta

 

Precedenti:

causa mal di denti

Sicuramente la cosa migliore sarebbe completare la cura canalare in modo adeguato pulendo bene i canali del dente ed otturandoli.

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Elisabetta, concordo pienamente con il collega, la cosa migliore è eseguire la cura canalare disinfettando e chiudendo i canali del dente. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Daiana Zuccaro
Frosinone (FR)

Gentile Elisabetta, perchè, non è stata fatta una lastra??? L'otturazione canalare deve essere fatta quanto prima, sempre che ci sia la condizione favorevole. Buona serata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sig.ra Elisabetta, vedrà che il dentista le farà la radiografia, anche senza le sue richieste e porrà rimedio al più presto ai suoi problemi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Elisabetta... Dopo avere accertato la diagnosi, le spiego come mi comporto io nel fare una terapia canalare ad Hoc: ...in linea di massima perchè non l'ho vista clinicamente... mettiamo un pò d'ordine le spiego come ci si comporta (o meglio come mi comporto io nel mio studio...) in un caso così...= = bisogna procedere così: 1- Bisogna iniziare almeno tre giorni prima di intervenire una copertura antibiotica con un antibiotico potente, a largo spettro soprattutto su anaerobi gram neg. come il ceftriaxone bisodico (Rocefin f.i.m. 1 Gr.) in fiale intra muscolari da 1Gr. (una al di per tutto il trattamento e proseguire oltre di almeno 4/5 giorni. (ovviamente è solo un suggerimento ...non posso prescrivere antibiotici per via web senza neanche averla vista e fatto una anamnesi accurata...lo farà il suo medico Dentista che la prenderà in cura)!!!!Faccia la prima seduta un lunedì...la seconda un Giovedì/Venerdì e la terza di chiusura dei canali il Lunedì successivo...in modo da assumere, partendo da tre giorni prima e terminando 4/5 giorni dopo, in tutto 14/15 Fiale da 1 Gr. (una al dì) 2- procedere alla rimozione delle vecchie terapie canalari..se ci fossero.. e quindi alla strumentazione accurata con lavaggi (sotto diga ovviamente) di ipoclorito neutralizzato poi da acqua ossigenata e lavaggi soprattutto prima della chiusura provvisoria a fine seduta con prima Clorofenolocanforato, poi con lo stesso antibiotico lasciato dentro il canale. Si chiude poi il dente alla fine di ogni seduta con membrana osmotica per impedire la reinfezione dei denti coi microbi da fuori a dentro e nello stesso tempo per fare uscire il gas prodotto dai microbi sopravvissuti dentro che causerebbe pressione e quindi dolore! E qui finisce la prima seduta! 3-Nella seconda seduta si rifinisce la strumentazione... si vede se c'è pus ( se c'è bisogna programmare altre sedute) si ripete tutto e si chiude sempre con membrana osmotica... 4-infine in terza seduta si chiude il dente... Il Dentista anche se per motivi logistici non avesse potuto iniziare subito una terapia del genere avrebbe dovuto fare almeno la prima seduta sotto diga per decomprimere il dente e disinfettarlo e chiuderlo con la famosa membrana osmotica affinchè non avesse dolore...! Se poi non fosse possibile fare tutto questo per la presenza di impedimenti insormontabili nella radice (raro...ma possibile)...si curano le radici per via retrograda ossia chirurgica...si scolpisce un lembo di accesso all'osso...si perfora...l'osso...a livello degli apici delle radici...e si curano le radici entrando in esse dall'apice...per via retrograda ...poi si sigilla l'apice ...senza fare una apicectomia..come molti purtroppo ancora fanno... con MTA o con Amalgama d'argento chirurgica priva di zinco...: Ecco tutto ...MI faccia sapere... ...Cordialmente e sua disposizione ...Gustavo Petti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia