Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 10

Mia figlia, 9 anni, ha una agenesia degli incisivi centrali inferiori

Scritto da Eugenio / Pubblicato il
Mia figlia, 9 anni, ha una agenesia degli incisivi centrali inferiori. Tra i vari specialisti che ho contattato, alcuni mi consigliano di creare lo spazio, ormai chiuso, per poi procedere con degli impianti, altri mi consigliano, invece, di chiudere lo spazio, ottimizzando l'attuale situazione, poichè l'eventuale impianto risulterebbe di difficile applicazione su un osso della mandibola "assottigliato". Non vorrei prendere una decisione sbagliata.
Gentile signora, per quanto lei abbbia cercato di essere precisa nella sua descrizione è impossbile darle una risposta corretta senza visitare la sua bambina. Entrano infatti nella valutazione non solo i problemi chirurgici legati al più o meno facile posizionamento degli impianti, ma anche importanti considerazioni sulla funzione della bocca e non ultime sulla difficoltà o meno di darle un risultato esteticamente piacevole. Cordialmente

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Caro Signor Eugenio ...l'Ortodonzia non funziona così:...dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ...non si può dire niente di serio senza questo...ma solo ipotesi che troverebbero il tempo che troverebbero...per gli impianti vale lo stesso discorso, tenendo anche e soprattutto in considerazione che sua figlia, a 9 anni, non ha certo ancora concluso l'accrescimento scheletrico in particolare in questo caso della mascella e della mandibola...mi spiace non poterla aiutare in modo più significativo...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Eugenio, impianti o altro metodo, le consiglio di ripristinare gli spazi giusti, perchè chiudendoli, sposta tutti i denti in una occlusione errata con i canini al posto dei laterali, che sono antiestetici, ma soprattutto limita la loro funzione che è la guida canina, cioè quella di discudedere l'occlusione, instautrando una funzione di gruppo, per non parlare poi, dei danni a livello posturale che si instaureranno. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Fermo restando che questo è un caso da valutare clinicamente con attenzione, ritengo che sia meglio conservare lo spazio dei denti mancanti, laddove è possibile.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Eugenio, che brutta zona per un agenesia, difficoltosa perché gli impianti sono grossi per dei denti cosi piccoli. Tutto deve essere sottoposto a uno studio del caso, ma se la previsione, è una buona estetica, con solo 2 incisivi e una coronoplastica dei canini, forse è meglio a scelta meno invasiva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora, molto dipende dalla malocclusione di sua figlia. Chiudere gli spazi con due denti inferiori mancanti potrebbe aumentare molto la distanza tra i denti superiori e gli inferiori, richiedendo eventuali estrazioni anche all'arcata superiore. Alcuni autori hanno brillantemente proposto casi come quello di sua figlia con l'autotrapianto di premolari nella sede degli incisivi (Dr. Bjorn Zachrisson). Gli impianti steointegrati invece andrebbero inseriti a crescita ultimata, dopo i 19-20 anni. Mi spiace non poterla aiutare di più ma una visita è necessaria.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Per quanto non le consolerà più di tanto sappia di essere fortunato poichè l'agenesia degli incisivi superiori sarebbe stata molto peggio esteticamente innanzitutto. Da specialista in Ortodonzia le dico che per la riabilitazione ortodontica e protesica del caso in oggetto relativo agli incisivi inferiori è innanzitutto da verificare la possibilità di poter chiudere gli spazi cosa sempre da preferire per ovvi motivi che le risolvono il caso senza posizionare protesi da rinnovare poi nel corso degli anni. Unico limite alla chiusura ortodontica degli spazi inferiori l'eventuale presenza di un forte overjet con II classe(sporgenza eccessiva degli incisivi superiori: "denti da coniglietto"). Se il soggetto in esame non ha tale predisposizione delle arcate è sicuramente indicata in maniera elettiva tale soluzione conservativa. Diversamente se opzionabile la soluzione protesica, è sempre a mio avviso da preferire il ponte fisso tradizionale ad impianti endossei in tale zona dell'arcata. Si affidi cmq esclusivamente ad uno specialista in Ortodonzia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Mi trovo estremamente d'accordo col collega Maurizio Serafini. Bisogna pensare all'occlusione nella sua interezza..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, complimenti per essersi preoccupato del problema di sua figlia, ed anche al suo dentista per averlo rilevato. Purtroppo ogni agenesia è un caso a se' stante. Si fa così o cosà, può stabilirlo solo un professionista che abbia la visone clinica e totale del problema. Ne consulti più di uno, se desidera, ma non ci ponga nelle condizioni di formulare terapie generiche o inaffidabili. Solo per sua curiosità, qualche anno fa ho posizionato 4 micro-impianti alla giovanissima figlia di un collega per agenesia multipla: dopo circa dieci anni gli impianti sono stati rimossi e sostituiti. Non c'è stato nessun esito negativo, ma in letteratura sono citati molti casi di insuccesso e pochi casi con esito favorevole. Come può desumere, tutto è in funzione della reale condizione clinica, da valutare attentamente. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Fossero stati incisivi lat. sup. chiudere lo spazio poteva essere un'opzione. Assolutamente controindicata negli incisivi centrali inferiori sia per motivi estetici che funzionali. meriland brigde (ponte incollato senza limare i denti) fino a 18 anni poi mini impianti. Saluti

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)