Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Mi date un consiglio su un esame che mi è stato prescritto

Scritto da irene / Pubblicato il
Ho appena fatto alcuni interventi di implantologia; il mio dentista mi ha detto di fare un esame per verificare se soffro di reflusso faringeo, per evitare in futuro danni agli impianti e per curarmi con apposite medicine; quando ho detto al mio medico di base che esame dovevo fare mi ha suggerito di fare la gastroscopia, é l'esame giusto a me sembra un pò troppo invasivo mi date un consiglio per favore, grazie irene .
Cara Signora Irene ...se il suo Dentista prima e il suo Medico curante hanno un provato e rilevante dubbio diagnostico per una patologia da riflusso esofageo, faccia le analisi suggerite...ma se non esiste patologia o suo motivato sospetto diagnostico ... non faccia niente. Certe indagini si fanno solo se c'è un motivato dubbio di patologia da riflusso gastro esofageo...non si fanno così alla leggera!...e poi anche se ci fosse...si sarebbero dovute fare queste indagini prima di fare gli impianti ed eventualmente in caso di patologia...non curabile dal punto di vista di dieta o medicina...ma curabile solo chirurgicamente...non si sarebbero dovuto fare gli impianti...se il suo dentista implantologo ha questi dubbi sulla non resistenza degli impianti ad una maggiore occasionale ed ipotetica acidità in bocca per un riflusso...sinceramente ...mi sembra tutto "campato in aria"...per non dire altro!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Irene, ogni accertamento diagnostico deve avere una motivazione; il solo sospetto di una patologia che può inficiare il buon esito degli impianti andrebbe indagato e curato, ove possibile, a monte...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Irene le consiglio di cambiare dentista, è la prima volta che in tanti anni sento una richiesta simile per degli impianti, prosegua con le cure e non faccia nessun esame di reflusso

Scritto da Dott. Giuliano Alfieri
Parma (PR)

Gentile paziente, o lei ha problemi di reflusso, o non li ha. Se non ha reflusso, dimentichi tutti gli esami e viva tranquillo. Se invece li ha, faccia tutto quanto necessario per ridurne gli effetti. Ma i suoi impianti, in caso di reflusso, saranno quelli che patiranno di meno dall'afflusso di acidi. Se invece il dentista le consiglia di fare analisi per reflusso perchè ha timore per la durata dei suoi impianti, non mi resta che sottolineare il suggerimento del dr. Giuliano Alfieri.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig.ra Irene, il reflusso gastro-esofageo, si limita all'esofago, se acido cloridrico dello stomaco( Ph 2) raggiunge il cavo orale, non danneggia solo gli impianti ma ustiona tutta la bocca. Se lei sta bene, è poco indicata la gastroscopia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Bellissima la risposta del collega Giuliano Alfieri..!! Coraggiosa e decisa! Infatti a me viene in mente, sempre nel titanico sforzo di interpretare a distanza-web le domande e le situazioni delle pazienti, che il dr. che ha chiesto questo esame voglia pararsi il posteriore da un insuccesso implantare che lui prevede e non sa bene dove attaccarsi...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia