Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Anestesia locale e terminazioni nervose

Scritto da roberta / Pubblicato il
Buongiorno a tutti, ho estratto venerdì scorso il dente del giudizio inferiore sinistro. Il dentista mi ha fatto l'anestesia anche alla base della lingua, ho sentito una specie di scossa, ma al momento non gli ho dato peso. Il problema è che oggi, a distanza di 4 giorni dall'intervento, ho ancora la metà sinistra della lingua insensibile e non riesco a parlare bene; è come se avessi quella parte ustionata. Il mio dentista ha detto che forse ha toccato una terminazione nervosa con l'ago e che il fastidio potrebbe durare anche un mese. Io spero che non sia niente di più grave e nel frattempo sono davvero preoccupata..grazie.
Non abbia paura. Passerà! Capita a tutti, anche ai più bravi di toccare il nervo linguale e di causare microscopiche lesioni che solitamente regrediscono nell'arco di settimane o anche mesi. Nel frattempo, una terapia adiuvante che comprenda antinfiammatori ed antiossidanti potrà solo farle bene. Chieda al suo dentista a al suo medico di base che le prescriveranno ciò che è meglio in questi casi. Saluti.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Signora stia tranquilla, è un inconveniente che può succedere. Le fibre nervose si riformeranno nel giro di qualche mese. Piano piano riprenderà la sensibilità alla lingua. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, è una complicanza verificabile...comprendo la sua preoccupazione ma si deve solo aspettare. Le auguro un sollecito recupero della sua sensibilità. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Roberta, ... è successo semplicemente che o l'ago o la pressione del liquido anestetico o le manovre chirurgiche abbiano "sfiorato" il nervo linguale, cosa rara ma che rientra nelle complicazioni "normali" di una anestesia tronculare del nervo alveolare inferiore e di un intervento di avulsione di un dente del giudizio inferiore.. (il dentista non è assolutamente colpevole di questo perchè non può vedere dove sia il nervo e l'ago rispetto ad esso e alle manovre chirurgiche nè l'anestetico...può solo "saperlo" anatomicamente e vederlo in un certo senso con la mente... nel suo percorso normale...se è un pò spostato non lo può sapere e non cè modo di saperlo... e lo sfiora coi sintomi che ha! Quindi stia tranquilla si faccia prescrivere dei farmaci neurotropi che favoriscono e velocizzano il recupero intero della funzione del nervo sofferente. Può essere lungo il periodo occorrente ma si risolve ... ... cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, purtroppo, non posso che condividere quello che i miei colleghi hanno già illustrato, nell'avulsione dell'ottavo può succedere di ledere o schiacciare il nervo linguale e questo comporta una insensibilità della parte della lingua. Questo problema può durare per parecchi mesi, all'incirca da 4 a 6 mesi. Ci vuole un pò di tempo e di pazienza ma tutto si risolverà. Carissimi saluti.

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

Cara paziente questo inconveniente puo' talvolta complicare l'avulsione indaginosa dei denti del giudizio. Sono stati utilizzati strumenti rotanti per facilitare l'estrazione? Andrebbe in ogni caso valutata una eventuale terapia con b12 e altri neuroprotettivi. Talvolta è possibile somministrare anche un cortisonico per ridurre l'eventuale edema postestrattivo.

Scritto da Dott. Gianfranco Paolini
Milano (MI)

Cara Roberta, ogni tanto questi inconvenienti succedono, nella mia esperienza (25 anni) mi è successo 2 volte una delle quali si è risolto dopo 8 mesi per cui abbia pazienza. Si faccia prescrivere dei farmaci neurotropi per accelerare il ripristino della funzione nervosa (non sempre funzionano) ci faccia sapere

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)