Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 10

E' la seconda volta che si presenta una sinusite mascellare monolaterale

Scritto da davide / Pubblicato il
Gentili Dottori buongiorno. E' la seconda volta che si presenta una sinusite mascellare monolaterale, anche questa volta in trattamento con antibiotici. Mentre ero da un dentista per curare una carie, ho espresso il mio dubbio riguardo al primo molare superiore destro, riparato per una carie profonda e che ogni tanto mi da fastidio. Il dentista mi ha fatto la prova del freddo e percussione, con il risultato che il dente non sente nulla. Detto questo non mi è sembrato particolarmente preoccupato della cosa e ha detto che mi farà una endorale (ho sbagliato a non insistere per averla). Riferito al mio medico del dente, mi ha prescritto subito una panoramica per valutare la situazione. Premesso che cambierò dentista, cosa mi consigliate? Aspetto paziente l'esito della panoramica (qualche giorno) o è meglio recarsi subito da un dentista per un'endorale? Vi ringrazio molto
Caro Signor Davide, buongiorno. Non capisco, Lei dice "Mentre ero da un dentista per curare una carie", poi aggiunge "Riferito al mio medico del dente, mi ha prescritto subito una panoramica per valutare la situazione." Ossia un Odontoiatra la visita e la situazione la valuta il Medico Generico? Con tutto il rispetto per il medico Generico o di base o come lo voglia chiamare, il Medico pensi a fare il medico e non si intrometta nella Specialità Odontoiatrica che non può conoscere: Per quanto riguarda le prove Clinico-Semeiologiche fatte dal Suo Dentista, che siano negative e che significhi che non ci sia patologia, è valido solo se il dente fosse curato endodonticamente perchè la negatività agli stimoli termici altrimenti sarebbe sintomo di necrosi e necrosi dignificherebbe patologia periapicale e se le radici fossero molto vicine o a contatto col pavimento del seno mascellare , potrebbero essere in causa in una sofferenza dello stesso. Ovviamente le prove termiche sono valide se testate anche sui denti viciniori e anche lontani per valutare la soglia individuale sua al dolore e se fosse stato fatto anche un sondaggio parodontale ed uno stimolo al Caldo che se positivo indicherebbe, in assenza di cura endodontica e con una risposta negativa a quello freddo, una Sindrome Radicolare della polpa! Perché deve cambiare dentista? Parli con Lui! Non sia così "fondamentalista", che diamine! Non si fa così! Parli, Chieda spiegazioni! Non Giudichi, Lei che non è dentro la Professione Odontoiatrica! E poi scusi cosa significa "mio medico del dente": o ha dimenticato la virgola ed allora si interpreterebbe come l'ho interpretato io o ha scritto volutamente senza virgola ed allora dire Medico del Dente significa che l'altro non era Medico del Dente? Insomma, senza virgola non scritta volutamente sembrerebbe che il primo non fosse un Dentista ed il Secondo si! Vede come è importante una semplice virgola? Poi riscrive "o è meglio recarsi subito da un dentista per un'endorale"! E qui non capisco più niente e le garantisco che il mio "Cervello funziona bene"! Cosa significa? Che il vero Dentista sarebbe solo il Terzo? Che confusione! Povera Odontoiatria! Che "Pasticcio" per una Diagnosi semplice semplice che qualsiasi Dentista, degno di questo nome sa fare. Specifico Dentista od Odontoiatra o Medico Specialista in Odontoiatria E protesi Dentaria o "Medico dei Denti" sono la stessa figura Professionale! Parli col suo Dentista Storico e la invito a dimostrare più "rispetto, Stima e Fiducia" verso il suo Dentista Abituale e Basta! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Davide, le consiglio di lasciare lavorare tranquillamente il suo dentista. Lei purtroppo non ha alcuna competenza in materia pertanto non può giudicare se si tratta di una urgenza o di una normale cura da programmare con calma. E' piuttosto sconfortante constatare che molti pazienti credono di sapere più di chi ha studiato per anni ed aggiornandosi continuamente con corsi conferenze congressi e convegni. Molti paziente sono abituati a cambiare facilmente dentista come si cambia una camicia solo per il fatto di aver sentito parole che minimamente contrastano col loro pensiero. Le consiglio di ascoltare le parole del professionista anche se non sono molto in sintonia col suo pensiero perchè, come già detto, lei non ha alcuna competenza in materia. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Davide, la rx endorale se eseguita con centratori, è possibilmente con le moderne tecniche computerizzate ai fosfori che richiedono dosaggi inferiori e consentono immagini precisissime, é un esame immediato e risolutivo nei casi come il suo. Utile la panoramica solo per valutare eventuali opacamenti del seno. Le consiglio una veloce diagnosi del problema e una veloce programmazione terapeutica eventuale a carico dell'elemento dentale in questione.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Buongiorno, dipende tra quanto tempo il suo dentista le ha dato l'appuntamento per fare l'endorale.
A volte però, non sono sufficienti gli esami di primo livello come l'OPT e l'Endorale, ma occorre fare un'indagine di secondo livello, come una Cone Beam (tac/dentascan), per verificare esattamente il tipo di lesione ed eventualmente una comunicazione con il seno mascellare per valutare una possibile relazione.
Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Buongiorno Davide.
Innanzitutto un paziente non deve insistere a fare nè ottenere nulla: è compito e dovere del dentista eseguire tutti gli accertamenti necessari per poter fare una diagnosi.
Cosa che a distanza non è possibile fare.
Stando a ciò che riporta lei, parrebbe che il molare sia necrotico. Una rx endorale è fondamentale per studiare la conformazione anatomica delle radici per poter eseguire una terapia canalare (devitalizzazione) che pare molto opportuna, sia per la sintomatologia riferita, sia per il coinvolgimento della mucosa sinusale, sia per la necrosi dell'elemento.
La OPT in questo caso è un esame radiografico accessorio, che può servire per valutare l'estensione delle radici nel seno mascellare, ma la rx più utile è quella endorale.
Al massimo occorrerebbe una tac per valutare l'eventuale ispessimento della mucosa sinusale (molto probabile) e l'opacamento dello spazio aereo sinusale (altrettanto probabile).
Si affidi ad un dentista che non segua i suoi consigli, ma che sappia cosa fare e come farlo.
Non pare un caso complesso, pare solo un'infezione attribuibile ad un dente necrotico che va devitalizzato.
Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Non deve cambiare dentista ma mentalità, la panoramica o o.p.t. è necessaria nel suo caso per valutare lo stato del seno mascellare potrebbe essere una sinusite e per questo il suo dentista la invierà da un otorino, esclusa questa patologia si valuterà altra patologia, ma sembra più probabile sinusite

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Gentile Davide, attenda l'esito della ortopanoramica e solo dopo faccia eseguire una radiografia endorale per conferma. Qualora si evidenziasse un rapporto tra sinusite e dente potrà approfondire ulteriormente con una TC.

Scritto da Prof. Bruno Grilli
Roma (RM)

Capisco che non si fidi molto del suo Dentista, e a questo punto se crede è opportuno cambiarlo e recarsi da un collega che le possa fare una visita approfondita (una radiografia endorale in primis). Utile anche la panoramica per valutare lo status dei seni mascellari. Può attendere tranquillamente di avere la panoramica in mano e quindi, recarsi, con questa, da un Collega che la possa visitare e valutare se esiste in qualche modo correlazione fra il suo molare e la sinusite, oppure se si tratta di una problematica a più probabile competenza otorinolaringoiatrica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Buona sera, a volte le radici dei denti superiori "pescano" nel seno mascellare ed effettivamente alcune importanti infezioni dei denti possono coinvolgere anche i seni mascellari. E viceversa dei problemi sinusali possono essere interpretati dal nostro sistema periferico come localizzati su un dente. Detto questa premessa non mi sento di criticare il collega: se ha fatto test di vitalita', test della percussione, radiografia endorale avra' avuto dati sufficienti per ritenere vitale il dente e quindi non essere la causa della sinusite. Eventualmente poteva indirizzarla ad un otorino per fare eventuali accertamenti. La panoramica ci permette comunque di avere una visione dei seni mascellari. Per cui a questo punto conviene aspettare un attimo l'esito. Sperando di averle chiarito un po' le idee e rimanendo a disposizione la auguro una buona notte. Pallavera
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Sig. Davide da dove proviene la diagnosi di sinusite mascellare? Gli accertamenti diagnostici di questa patologia non è la panoramica. Forse lei ha creato un po' di confusione, cerchi di chiarire e ci riscriva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)