Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Ulteriore seguito domanda: Cosa posso fare per farmi curare i denti, dal momento che soffro tremendamente di conati di vomito?

Scritto da gianluca / Pubblicato il

Buongiorno a tutti. Ancora un grazie a chi mi ha risposto precedentemente. Venerdì scorso sono stato dal dentista ed il mio problema si è verificato ancora più grave del dovuto, e questo mi da molto fastidio a livello psicologico. Il "povero" dentista non è riuscito a fare la pulizia. Inizialmente ha usato il solito trapanino, ma l'acqua che rimaneva in bocca mi provocava questo forte rigurgito. L'aspiratore non era appoggiato ma bensì usato da un altro dentista, e comunque nulla da fare. Ad un certo punto ha utilizzato uno strumento a mano, meno fastidioso per il mio problema di nausea, ma anche li nulla da fare. Ogni circa 10/15 secondi sto male, mi viene questa nausea e rigurgito fortissimo. Ho trovato dentisti veramente pazienti, han provato di tutto, mi son sentito moltissimo in imbarazzo, specialmente quando uno di loro mi ha confermato di non aver mai visto una persona così sensibile a questa cosa. La conclusione è stata quella di procedere con questo strumento a mano, per 4 sedute ad un costo di 270 € (non ancora confermato). Per una pulizia non è certo poco, ma al di la del lato economico, vorrei curare i miei denti. Non penso di essere uno di quei casi rari, ma l'estremità in assoluto credetemi. Non cerco per forza qualcuno che mi curi, ma almeno capirne la causa, da dove parte tutto questo, così prima di recarmi dal dentista (come mi è stato consigliato da Voi), sarò pronto a dovere. Ormai è qualche anno che provo di tutto, ma niente... Quello che penso io è che sarà anche un fattore psicologico, come mi dicono tutti tra cui tutti i dentisti che ho girato, ma non è solo legato alla psicologia. Che devo fare decine di visite tra diversi specialisti? Aiutatemi per favore. Buona giornata a tutti

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/998_seguito-domanda--cosa-posso-fare-per-farmi-curare.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/igiene-e-prevenzione/995_cosa-posso-fare-per-farmi-curare-i-denti-dal-momen.html

 

Sig. Gianluca buongiorno, ho letto la sua mail e devo ammettere che la situazione è abbastanza seria, ho avuto alcuni pazienti con un problema simile al suo, anche se probabilmente meno accentuato, e sono riuscito a risolverlo almeno parzialmente somministrando 1 ora prima dell'intervento una o al massimo due compresse di Xanax 0.25 mg. Premetto che è uno psicofarmaco ma ha come effetto collaterale quello di inibire il riflesso del vomito. Saluti

Scritto da Dott. Massimiliano Barcali
Livorno (LI)

Concordo: La riduzione dell' ansia, con un semplicissimo ansiolitico , da risultati sorprendenti. Il riflesso del vomito in fondo è un (giusto) rifiuto all' intrusione nella propria bocca, zona tanto sensibile e psicologicamente molto attiva. Solitamente io uso il lexotan, ma il farmaco non fa la differenza, si prenda una benzodiazepina qualsiasi, magari già la sera prima se teme di non riposare.. poi.. in sala d'aspetto.. una ventina di gocce di lexotan, o uno xanax, o altro.. e dopo venti minuti vedrà che tutto sarà più facile. Non bisogna lottare contro la propria ansia, è naturale e normalissima. Il dentista lavorerà meglio, lei vivrà l' esperienza in modo più razionale. Il risultato?: Bocca più sana! Effetto collaterale: deve tornare a casa accompagnato perchè non si può guidare, per rallentamento di riflessi... In bocca al lupo! Alessio (che se va da un collega dentista..per fortuna di rado... fa altrettanto! :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Caro Gianluca...che dirle...se non che ha fatto male a SOTTOVALUTARE EVIDENTEMENTE i miei consigli:...ripeto è doveroso ricercare le CAUSE ... per il suo bene ... però non si deve assolutamente preoccupare..perchè il sintomo da lei descritto non è "segnale" di niente di grave...ma va ricercato e trovato cosa sia a causarlo!... il senso di schiacciamento e il movimento di "difesa" farebbero pensare anche ad un attacco di "panico"...ecco perchè ho parlato di Psichiatra...perchè può arrivare ad una diagnosi e ad aiutarla a superare il problema...ma le cause sono veramente tante...cerebrali, cardiache, gastroenterologiche, respiratorie, epatiche, nervose...quindi anzichè fare il giro di 100 specialisti diversi...si rivolga ad un Medico Specializzato in Medicina Interna ...che è l'unico che può mettere in relazione tutte le varie possibili cause e diagnosticare quella in essere! ... Rilegga quindi la mie precedenti risposte...lasci perdere nel caso la seduta dal Dentista...la rinvii...se non ha nulla di urgentissimo...e cerchi un eccellente Clinico...vedo che vive vicino a Milano...bene ci sono tanti Ospedali e Università...deve cercare il Reparto di Medicina Interna ed informarsi se il Dirigente è uno Specialista in Medicina Interna ...o all'Università in Facoltà di Medicina e Chirurgia cerchi la Clinica Medica e il titolare della Cattedra...che è un Clinico...un Internista...oppure c'è l'ECCELLENZA ASSOLUTA ITALANA...e NON SOLO che è il San Raffaele di Milano...cerchi quanto sopra già detto sia come Università sia come reparti ospedalieri!...nuovamente in bocca al lupo!...più che ripeterle tutto come ho fatto io non posso più fare niente!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gianluca, deve allenarsi quotidianamente, altrimenti il problema non si risolve, presto sarà pronto ad accettare le cure del dentista. L'ablazione del tartaro con strumenti manuali è consigliata.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)