Domanda di Morso inverso

Risposte pubblicate: 8

E' presto sottoporsi ad intervento bimascellare all'età di 23 anni?

Scritto da Carmela / Pubblicato il
Gentili Dottori, vi chiedo fino a che età crescono i mascellari. E' presto sottoporsi ad intervento bimascellare all'età di 23 anni? Grazie se vorrete soddisfare la mia curiosità,
Sig. Carmela, crescono fino a fine crescita che in una donna sana di 23 anni è superata, quindi è possibile sottoporsi all'intervento, ricordando che l'età non è l'unico indice di indicazione all'intervento.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Carmela la crescita dei mascellari (mascella e Mandibola) è legata allo sviluppo dello scheletro. Solo che lo sviluppo dello scheletro non sempre corrisponde alla crescita anagrafica, ossia all'età anagrafica. E' importante, quindi, valutare l'età Scheletrica. Non è detto che l'età cronologica corrisponda con quella scheletrica. Basta fare una radiografia del polso per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno ai 10-13 anni! Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Non dimenticando il metodo della Maturazione Vertebrale Cervicale in particolare per l'identificazione del picco puberale nel tasso di crescita cranio-facciale e le correlazioni tra gli indici carpali come l'SMS e quelli vertebrali come come il CVS, il CVMS e il CS dove quest'ultimo indica il picco di crescita mandibolare! Non mi preoccuperei a 23 ani se è “Normalmente sviluppata e non ha patologie sistemiche particolari, soprattutto dell’accrescimento, come patologie ipofisarie e del Talamo ed Ipotalamo o talassemiche gravi etc! Ne parli col suo Dentista :) Cordialmente e cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Come riportato dai miei colleghi, a 23 anni, a meno che lei non presenti appunto patologie particolari dello sviluppo, la sua crescita osteo - scheletrica è terminata ed il relativi sviluppo completo. Quindi la sua età è idonea per un eventuale intervento di questo tipo.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Questi interventi si eseguono regolarmente a fine sviluppo scheletrico, quindi dopo i 18-20 anni. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Carmela, una donna di 23 anni ha raggiunto la fine crescita, pertanto mi sembra corretto procedere all' intervento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Carmela, come già riportato dai miei colleghi, a 23 anni per una paziente di sesso femminile la crescita è ultimata. Questi interventi è meglio realizzarli alla fine dello sviluppo scheletrico anche se è sempre necessario fare una valutazione generale e non solo considerare quest'aspetto. Cordialmente

Scritto da Dott. Fabrizio Lerda
Busca (CN)

Sig.ra Carmela può tranquillamente rivolgersi presso l'ospedale di Cuneo, se non sbaglio è di quelle parti, troverà presso il reparto di maxillo-facciale degli ottimi medici in grado di valutare la necessità e/o la fattibilità dell'intervento in oggetto. Saluti.

Scritto da Dott. Maurizio Icardi
Vicoforte (CN)

Bisogna sapere se la crescita scheletrica è finita e lo si può sapere con sicurezza con una radiografia del polso. In una ragazza può essere finita all'età di 15 anni.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia