Domanda di Morso inverso

Risposte pubblicate: 10

Il mio ragazzo è stato curato molto male da piccolo.

Scritto da Lucia / Pubblicato il
Il mio ragazzo è stato curato molto male da piccolo. Ora ha 33 anni e si trova con 6 denti mancanti in bocca, che hanno fatto leggermente shiftare di posizione gli altri. Inoltre sembra digrignare i denti la notte per cui i denti sono tutti rovinati. Un noto professore di Milano ha detto che si tratta di un problema principalmente estetico, che secondo lui non ha conseguenze sulla spina dorsale, la postura e le cervicali frequenti del mio ragazzo (mentre altri dentisti sostenevano l'opposto). Inoltre sembra avere la mandibola leggermente più corta del normale e questo gli provoca un morso scorretto, anche se hanno detto che è abbastanza fortunato perchè non poggia sulla gengive ma sull'arco coronario. Inoltre l'asse dei denti superiori non è leggermente in avanti come dovrebbe essere, ma è in posizione perpendicolare e questo provoca una rientranza dei denti inferiori verso l'interno! Per il digrignare ci hanno detto che basta un bite. Ma il nostro problema ora è sapere se tutta questa scorretta impostazione della bocca può comportargli dei problemi di salute, mal di shiena ...dolori vari oppure no. Inoltre a chi possiamo rivolgerci per correggere tutto questo?? Non siamo ricchi e per iniziare ci hanno prospettato 54 mila euro, che noi non abbiamo! Esiste qualche specialista che nel pubblico si occupa di questi casi? A chi possiamo rivolgerci?? Grazie! (Lui è di Bologna)
Molte cose non vanno nella sua descrizione: mi sembra che le diagnosi fatte fin'ora siano ababastanza superficiali e che non sia stato fatto un esame approfondito della situazione. Anche il preventivo, che lei definisce iniziale mi pare esagerato. A Bologna potrebbe rivolgersi al dr. Marco Degidi, almeno per avere un altro parere e valutare meglio come comportarsi DEGIDI DR. MARCO 40139 Bologna (BO) 12, v. Spina tel: 051 541614. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Gentile Signora, purtroppo gran parte degli odontoiatri che non si aggiornano le diranno che occlusione e postura non hanno rapporti. E' sbagliato! rapporti ce ne sono e tanti, come stiamo dimostrando con continue ricerche al dipartimento di neurologia dal quale dipendo. Nella zona di Milano, può rivolgersi al dott. Ruggero Cattaneo a Villa Cortese. E' un valente specialista dei rapporti tra bocca e colonna (insegna in un master dell'università di L'Aquila). A Bologna potrebbe rivolgersi al dott. Raimondo Schiariti, Odontoiatra e Posturologo : raimondo.schiariti@virgilio.it  Via larga, n°24/g bologna 41038.  Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Gent.ma Lucia, il quadro che lei descrive (complimenti per la dettagliata relazione), è abbastastanza tipico per essere causa dei problemi che lei paventa. Devo però dirle, poiché mi occupo da più di venti anni di problematiche occluso posturali e sono autore di un libro di testo sulla materia, che per essere sicuri che esista un nesso certo tra malocclusione e adattamento posturale di compenso, è necessario sottoporre il paziente a visita e ad alcuni test specifici. A Bologna, poiché mensilmente vi insegno da anni, ho numerosi allievi che potrebbero darle un parere compiuto, altrimenti sono raggiungibile a Verona. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tullio Toti
Verona (VR)

Gentile signora, i casi per essere risolti hanno sempre bisogno di una diagnosi corretta. E' un problema muscolare o è un problema articolare? Il dentista deve sempre valutare se c'è una contrattura muscolare e se questa passa con un bite e poi montare i modelli della bocca in articolatore e valutare l'occlusione e solo dopo fare un preventivo. Ma come si fa a fare un preventivo se non si può sapere se i dolori spariranno?Chi spara cifre sentendosi un Dio in terra lo eviti fa male oltre che al portafoglio anche alla salute. Se vuole mi può contattare via e-mail. Buongiorno e auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Terrachini
Reggio Emilia (RE)

Sig.ra Lucia, probabilmente non avete ben compreso il discorso del professore. Le consiglio, nuova visita con relazione scritta e poi rimpiazzare i denti mancanti. Il problema spesa esiste, ma purtroppo alcuni trattamenti ben fatti hanno questi costi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma Sig.ra Lucia, concordo con Collega Scarpelli: ci sono delle cose che non sono chiare nella sua esposizione, e sicuramente non per colpa sua, che mi sembra invece persona molto precisa. Probabilmente le visite a cui è stato sottoposto il suo ragazzo, non sono mai state particolarmente approfondite. E' difficile anche per noi dare un parere corretto in assenza di alcuni dati. 1) mancano dei denti ( ma quali ? ) 2) è presente del bruxismo notturno con consumo delle superfici occlusali dei denti, se si di quale entità? 3) sembra di capire che ci sia una malocclusione di classe terza forse in parte compensata o trattata solo parzialmente: andrebbe studiata 4) riferisce di problemi di salute, dolori di schiena etc ..ma questi, ad oggi, sono presenti o è solo un dubbio? 5) ci parla di un preventivo di una certa entità, ma a fronte di che tipo di terapia? Nonostante alcuni colleghi non pensano ancora alle correlazioni occluso-posturali, non posso che confermare quanto riportato dal Collega Ferrante, queste esistono eccome...basta vedere radiograficamente come si modifica la colonna cervicale se il paziente è in prima, seconda o terza classe scheletrica...etc, o anche se posiziona in modo scorretto la lingua durante la deglutizione. Per concludere quindi, penso che in prima istanza bisogna che il suo ragazzo sia sottoposto ad analisi approfondite, sia occlusali che posturali, valutando le correlazioni posturali ( indagini posturometriche - pedana stabilometrica , elettrochinesigrafia ) per prendere in considerazione eventuali posizionamento di bite e/o trattamento ortognatico, ( chirurgia maxilo-facciale ? ), poi, valutando la situazione che ne risulta, capire se è possibile posizionare i denti mancanti e come ( implantologia , ponti etc ), la cui mancanza è sicuramente stata causa scatenante di queste anomalie occlusali. Se poi i denti presenti in arcata, fossero particolarmente compromessi, è chiaro che andranno presi provvedimenti protesici per riportarli in condizioni ottimali ( coperture con corone, onlay etc ) ma questo solo dopo che si sia instaurato una stabilità occluso-posturale. Alcuni colleghi Le hanno dato dei nomi di riferimento che per la sua zona ritengo validi. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Buongiorno, è sicuramente il caso di fare una visita da uno gnatologo perchè ci possono essere delle conseguenze a livello posturale come giustamente ha detto anche lei. Il prof Bosco Mario è un bravissimo gnatologo ma è nella zona di Pavia, le consigluio di fare una ricerca su internet cercando gnatologi nella zona di Bologna. Fa bene però a non sottovalutare il problema

Scritto da Dott.ssa Monia Fazzari
Pisa (PI)

Il concetto è tutto sommato semplice: il progetto, la forma "originale" della dentatura (creata dal Buon Dio, e dalla Natura) prevede un certo numero di denti che stanno nel giusto rapporto spaziale fra di loro (occlusione corretta), sostenuti dalla base ossea che anch'essa deve essere nel rapporto giusto. Tutto ciò che si discosta da questo (difetti ortodontici, malocclusioni dentali od ossee, perdita di elementi non prontamente sostituiti, etc etc) può avere ripercussioni a distanza.. L'articolazione temporo mandibolare ATM è la prima ad essere interessata. Da qui possono partire disfunzioni locali (dolori o disturbi della ATM), o a distretti più lontani (esempio cefalee o difetti della postura della colonna vertebrale con mal di schiena etc). E' come avessimo se un difetto del piede: non ne soffre solo il piede, ma piano piano può soffrirne gamba ginocchio anche etc. Quello che bisognerebbe fare è ripristinare l'integrità anatomo-funzionale della forma della bocca. Forse questo può essere ottenuto con ortodonzia e/o protesi, oppure solo protesi. Impossibile dire qui ora come si può fare..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Lucia, esistono due correnti di pensiero in ambito odontoiatrico a proposito dell'influenza dell'occlusione sulla postura. La prima alla quale evidentemente si appoggia il professore che lo ha visitato sostiene un impatto modesto tra occlusione e postura. La seconda invece ha parere esattamente opposto. Il vero e il falso non sono mai esclusivamente da un lato. Alla fine entrambe le scuole dicono cose di buon senso. Il bite può essere un aiuto iniziale valido. Sul resto occorre il parere di uno specialista che le consigli l'opportunità o meno di intervenire, o meglio su quali parti di quelle descritte, può servire effettivamente un aiuto. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Ha provato a consultre BRUXISMO su dentisti italia? Potrebbe avere la spiegazione che cerca e la terapia a costo zero.

Scritto da Dott. Gino Salvatore Galiffa
Teramo (TE)