Domanda di Morso inverso

Risposte pubblicate: 8

Il mio viso è diverso rispetto agli altri (mandibola sporgente e inclinazione verso sinistra)

Scritto da Rossella / Pubblicato il
Salve mi chiamo Rossella e a dicembre compio 17 anni. Anni fa, notando che il mio viso è diverso rispetto agli altri (mandibola sporgente e inclinazione verso sinistra), ho convinto i miei genitori a portarmi da un maxillo facciale che mi ha consigliato di rimanere cosi o fare un intervento molto invasivo...ora non vivendo bene perché non riesco a posizionare bene i denti,spesso mi accorgo di non chiuderli e metterci la lingua in mezzo mi chiedo ma non posso mettere alcun  tipo di macchinetta a questa età ?Ho allegato anche alcune foto anche se in bassa qualità.  aspetto vostri consigli. grazie
Si tratta di crossbyte unilaterale in III classe. Molto difficile da correggere con apparecchi-macchinette, perchè ormai sei.. vecchia! Dal punto di vista ortodontico lo sei diventata a 11-13 anni con lo sviluppo etc. Ma in realtà bisogna verificare molto bene la struttura ossea con due esami chiamati cafalometria (laterale e postero anteriore, leggi i miei articoletti in proposito). Evita accuratamente ogni dentista che NON farà questi esami prima di dare un parere e che quindi darà sentenze calcolate a.. occhio, a braccia, a spanne. Infatti per sapere se c'è possibilità di terapia ortodontica solo con questi esami che ci danno info altrimenti impossibili da avere, si può progettare e valutare. Tieni anche presente che se ci sono alla base disturbi seri di postura linguale, come è quasi certo, se non si correggono questi, qualsiasi trattamento diventa impossibile e recidivante
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Rossella, forse occorre anche un parere di tipo orto-gnatico dato da un odontoiatra, in fondo alla sua età sono effettuabili dei movimenti dentali che potrebbero compensare eventuali difetti ossei.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Proprio ad Ischia c'è un ortodonzista molto bravo, che tiene corsi e fa parte dell'alexander discipline study club, sicuramente dopo aver valutato tracciato cafalometrico laterale e frontale e ortopanoramica e averti accuratamente visitato sapra' risponderti in maniera seria.

Scritto da Dott.ssa Maria Majolino
Genova (GE)

Cara Rossella, le laterodeviazioni possono essere di natura ossea o muscolare, dovute cioè ad uno spostamento spaziale del corpo mandibolare causate da un errore occlusale che nel suo caso appare evidente e che potrebbe in futuro mettere in difficoltà la dinamica funzionale dell'articolazione temporo-mandibolare. Occorre, per prima cosa ottimizzare, il rapporto craniomandibolare con opportuni tests computerizzati in grado di fornire,attraverso un comodo posizionatore mandibolare, una corretta miocentrica, cioè la fisiologica posizione spaziale mandibolare che potrebbe di per sè risolvere la laterodeviazione e contemporaneamente la asimmetria rilevata. Solo in un secondo tempo andrà intrapreso il trattamento ortodontico correttivo. Non vanno fatti trattamenti ortodontici di fantasia!! Cordialmente Michele Lasagna.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Rossella, non mi trovo d'accordo col chirurgo maxillo facciale che dice di fare un intervento, oppure di restare così. Esistono certamente tante vie di mezzo, alcune delle quali potrebbero essere molto soddisfacenti per la correzione dell'atteggiamento del tuo viso! Innanzitutto lamenti una instabilità occlusale ed una cattiva postura linguale che, probabilmente, mantiene e peggiora col tempo la spinta della mandibola in anterolateralità (non vedo cross ma precontatti anteriori e linea mediana deviata). Non sono nemmeno d'accordo con chi dice che sei "vecchia", perché l'occlusione non dipende solo dalla chiusura delle sinfisi ossee e dalla maturazione dello scheletro facciale, ma anche dall'atteggiamento posturale di tutto il corpo. Se la tua mandibola non è in asse e se la tua occlusione dentale non è in "prima classe", è probabile che questo sia dovuto ad un compenso per un atteggiamento scoliotico, oppure che sia proprio la malocclusione a determinare una forzatura della colonna, dal tratto cervicale a quello sacrale. È importante quindi valutare bene con una cefalometria, come dice l'ottimo Collega Passeretti, la situazione craniale, ma anche eseguire una buona analisi posturale, poiché tutto è in correlazione, ed una mandibola instabile e deviata o è l'effetto, o è la causa di altre asimmetrie, sintomatiche o meno. Questo si chiama "diagnosi". Quindi, se l'intervento chirurgico maxillo facciale può essere l'ultima spiaggia o, addirittura, essere una forzatura al cattivo equilibrio del tuo viso, tante altre cose potrebbero essere esperite per cercare quell'armonia estetica, occlusale e posturale, per migliorare la tua attuale situazione. Il mio consiglio è quello di rivolgerti ad un bravo Gnatologo che, partendo da una buona pianificazione terapeutica (che nasce solo da una corretta diagnosi!), raggiunga quell'equilibrio posturale e di occlusione dentale rispondente alle tue giuste aspettative. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signorina, sicuramente la si può trattare e risolvere i suoi problemi. Un buon ortodontista con gli esami del caso sarà molto più chiaro di un maxillo faciale che di solito non lo sa fare. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Rossella, lei ha bisogno di una Diagnosi Gnatologica ed Ortodontica. La diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! La Gnatologia è anche essa molto seria, richiede infatti cultura, intelligenza e capacità clinica oltre che terapeutica! Non si esaurisce certo tutto con l'analisi da lei postata.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Rossella, ho paura che senza un intervento di chirurgia maxillo facciale è difficile risolvere il suo caso. Comunque senza uno studio del caso è praticamente impossibile dare giudizi sicuri. Pertanto suggerisco di cercare un bravo ortodonzista che dopo un tracciato cefalometrico sarà sicuramente più preciso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia