Domanda di Lingua spaccata

Risposte pubblicate: 10

Ho notato strane macchie sulla mia lingua.

Scritto da mariateresa / Pubblicato il
Ho 22 anni e da qualche settimana ho notato strane macchie sulla mia lingua che alla fine si sono dimostrate essere l'espressione della glossite migrante benigna, comunemente detta lingua " a carta geografica". Non ho fastidi, se non quello di carattere puramente estetico che il recidivare di queste lesioni causa. Ho letto che è un disturbo che si presenta già in prima infanzia ed è di carattere genetico. Mi domando come mai invece la mia età di insorgenza sia più alta e se una eventuale carenza di vitamina del complesso b potesse svolgere un ruolo nella patogenesi di questo disturbo dall'eziologia ancora poco conosciuta. Grazie
Gentile Mariateresa, la cosidetta lingua a carta geografica è una condizione benigna non associata a nessuna causa. L'unico fattore che ne aumenta l'entità è lo stress. Le glossiti, cioè le infiammazioni della lingua, da carenza di vitamina B hanno un quadro sintontomatologico caratteistico, che ne permettono già dalla visita una diagnosi differenziale con la lingua a carta geografica (bruciore alla lingua, disgagia, atrofia del dorso liguale ecc.). Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Gentile Mariateresa, la lingua a "carta geografica" è una particolare forma di glossite di cui non si conosce la causa determinante ma che ha la tendenza a trasmettersi geneticamente. E' caratterizzata dalla perdita delle papille in alcune aree della lingua che, a causa di ciò, risultano lisce ed arrossate e si distribuiscono in modo da far apparire sulla superficie dorsale della lingua come un disegno di carta geografica che, oltretutto, muta repentinamente, da cui il secondo nome di questa affezione che è "glossite migrante benigna". La causa dell'affezione è sconosciuta ma si è notato che tende alla familiarità. Può essere asintomatica oppure presentarsi con una sensazione di bruciore. La lingua geografica guarisce spontaneamente ma può permanere per mesi e spesso ripresentarsi. Le avitaminosi possono compartecipare a questo tipo di patologie che hanno la loro espressione sintomatica a livello della lingua, ma non sono determinanti in questo caso particolare. Inoltre se lei ha una dieta equilibrata, assume dosi di vitamine più che sufficienti e dunque non necesita di un'integrazione. Comunque in ogni caso le consiglio di rivolgersi ad un esperto che possa seguirla e monitorare questa situazione. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Buda
Napoli (NA)

Cara Mariateresa, ritengo che debba farsi visitare da un patologo orale ed a Napoli conosco il prof Rosario Serpico molto competente che esercita privatamente a Marigliano ed è docente dell'Universita di Napoli corso di laurea in odontoiatria e protesi. Le consiglio di prenotare una visita specialistica distinti saluti

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)

Cara Mariateresa, tranquillizati la glossite migrans o a carta geografica è una condizione e non una malattia vera e propria, presente nel 1-2% della popolazione, senza predilizione di sesso o età. Si è cercato di connetterla a diverse cause, ma senza convinzione scientifica. L'ereditarietà è riscontrata spesso, c'è un riscontro clinico dove pazienti affetti da Psoriasi presenterebbero una percentuale maggiore di glosite migrans. Se la tua alimentazione è normale e non hai nessun alro sintomo fastidioso rassegnati a convivere con questo disturbo, estetico più che altro. Ti consiglio di attuare una igiene blanda della lingua con spazzolino molto morbido o un panno, utilizza acqua ossigenata a bassa concentrazione e strofina gentilmente il dorso della lingua, questa non è una cura ma aiuta a rimuovere eventuali batteri opportunisti che potrebbero insediarsi, Utilizza giornalmente colluttorio alla Clorexidina a 0,05%. Se ci dovessero essere variazioni fammelo sapere. Ti saluto!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Adolfo Braga
San Giustino (PG)

Cara Mariateresa, le cose dette dai colleghi sono tutte giuste; la lingua geografica è a volte familiare, è correlata a volte a squilibri alimentari, non ha una etiologia conosciuta, etc. Ma almeno per questa affermazione non è sempre così. diverse lingue geografiche sono determinate dal fattore traumatico dello sfregamento della lingua contro i denti nei settori laterali o anteriomente. Questo tipo di afffezione è determinata da una deglutizione scorretta con intromissione della lingua tra le arcate (normalmente si ingoia con i denti in stretto contatto e quindi con la impossibilà per la lingua di interporsi). Se fosse presente un problema del genere un dentista preparato è in grado di stabilirlo, ma non solo osservando la bocca (in bocca è sufficiente fare uso di un gel a base di fluorescina e controllarne la posizione dopo averlo applicato in punti specifici della lingua e fatto deglutire il paziente). in questo caso invece può essere utile una anamnesi generale accurata. Ti rendi conto di ingoiare aria? Soffri di mal di testa soprattutto temporale? Hai alterazioni della forma delle arcate dentarie? Hai dovuto praticare ortodonzia? Hai sofferto di otiti, di tonsille o di adenoidi? Soffri di mal d'auto? Soffri di lombalgia? Sei bruxista? Hai problemi di ciclo mestruale o alterazioni ormonali (proalòttina, ormoni tiroidei)? Se qualcuna di queste risposte è positiva forse è il caso di consultare un terapista miofunzionale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Dovresti essere sicura della diagnosi, perche' e' possibile che si tratti semplicemente di una micosi della lingua (che si confonde facilmente con la lingua a carta geografica). In questo caso si spiegherebbe l'insorgenza tardiva e cambierebbero ovviamente anche la prognosi e la terapia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Riccardo Della Ciana
Civitanova Marche (MC)

Premesso che se la diagnosi è di Lingua Geografica, non è da ritenersi assolutamente condizione patologica. Per dirimere ogni dubbio in merito, io verificherei con una accurata anamnesi familiare (di comune riscontro in tale tipologia di pazienti). A ulteriore verifica differenziale valuterei anamnesticamente eventuali assunzioni di farmaci e/o affezioni intestianli tipo Morbo di Crohn o Celiachia. Sul sito www.ilmiodentista.altervista.org indico sinteticamente, le più elementari norme di igiene domiciliare e non solo... Non sottovalutare infatti lo stress quotidiano e l'igiene orale, vagliando l'utilizzo oculato di alcuni colluttori.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Ciao Mariateresa, innanzitutto voglio tranquillizzarti, perchè la tua non è una  , ma una caratteristica della tua persona. Si tratta di una lingua leggermente piu grande,con molte pliche,da cui il nome a carta geografica ed è un fenomeno le cui cause non si conoscono, probabilmente ce'una componente genetica. E' una lingua che tende a "malarsi" piu delle altre semplicemente perchè si sporca di piu. Nelle pliche infatti, ristagnano molto piu facilmente batteri e residui di cibo, che spesso causano infiammazione, disepitelizzazione e quindi le classiche macchie rosa. In alcuni testi si legge che anche le macchie ,che sono dovute ad atrofia delle papille, siano di predisposizione genetica. Comunque, tutto cio che la tua lingua può manifestare, guarisce spontaneamente.Ti consiglio di assumere vitamine nei giorni in cui senti i fastidi e soprattutto impara a spazzolarla tutti i giorni cosi come fai con i denti. Vedrai che i fastidi diminuiranno. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Sig.ra Mariateresa, concordo con le magistrali risposte dei colleghi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La patologia riferita è benigna e si può giovare di terapie che pur non risolvendo del tutto la situazione possono attenuarla. Tuttavia per completezza bisogna aggiungere che è necessario essere certi della diagnosi, che deve escludere altri fattori locali e generali. Decubiti, errate masticazioni, carenze alimentari, allergie, malattie immunitarie delle vie digerenti, reflusso gastroesofageo etc.. sono condizioni che possono favorire o "mimare" una lingua a carta geografica (da non confondersi con la lingua plicata o c.d. "scrotale"). Pertanto, pur nella sua semplicità, il caso va valutato da occhio esperto e quindi da un dentista che si occupi prevalentemente di patologia orale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Arpaia
Napoli (NA)