Domanda di Lingua spaccata

Risposte pubblicate: 7

Seguito alla domanda: Da parecchi anni ho la lingua con delle lesioni

Scritto da Salvatore / Pubblicato il

In seguito alla mia precedente richiesta sulla sostituzione delle amalgame volevo chiedere se a Palermo c'è qualcuno in grado di rimuovere le amalgame in maniera sicura e cioè con diga in gomma, aspiratori, mascherina per l'ossigeno, dieta ecc. Per rispondere a chi ha parlato di pubblicazioni scientifiche dico che: Nella comunità scientifica ci sono due schieramenti relativi all’amalga­ma. Entrambi, sia gli oppositori che i sostenitori, concordano sui seguenti punti: 1) Il mercurio è un veleno, 2)Il mercurio è rilasciato dalle ot­turazioni dentali di amalgama in quantità molto piccola. Il fatto di avere delle pur piccole quantità di veleno che vengono rilasciate nella mia bocca giornalmente, mi preoccupa alquanto. Se non fosse così pericolosa perchè ci sono protocolli di sicurezza da rispettare e perchè le amalgame devono essere trattate come rifiuti tossici?

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/lingua-spaccata/2535_lesioni-lingua.html

Caro signor Salvatore ...sul perchè ci sarebbe da discutere giornate e non è questa la sede...ma i congressi scientifici.... in ogni caso cosa centra questo con le lesioni della lingua diagnosticate ...lo ha detto lei...come lichen ruber planus?.....le ho già detto che basta toccare con garza sterile imbevuta di blu di toulidina per fare una diagnosi ...o almeno per evidenziare le zone da cui fare un prelievo bioptico per chiarire la diagnosi istologica se quella clinica non fosse possibile...e le ripeto il Lichen non ha niente a che fare con l'amalgama d'argento!!!... poi il discorso sull'amalgama è un altro discorso...ma essendo io di Cagliari...si farà vivo con lei qualche collega del Portale Palermitano ...ce ne sono diversi e sono tutti eccellenti professionisti..può cercarte lei stesso cliccando cerca dentista digitando Palermo......Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non credo si riferisse alla mia risposta, ma le faccio notare ugualmente che il rischio maggiore è (era) certamente riferito all'odontoiatra che maneggiava quotidianamente materiale contenente mercurio e non al singolo paziente; da ciò la necessità di smaltire i rifiuti di amalgama in sicurezza (come per altro si fa con svariati altri materiali odontoiatrici) .... il protocollo di rimozione a cui ha fatto riferimento è certamente corretto, ma il fine principale è evitare che la turbina, girando ad alta velocità, imprima una velocità alle microparticelle di amalgama liberate tale da conficcarsi nella mucosa creando un cosiddetto "tatuaggio da amalgama". Io stesso ho in bocca 4-5 otturazioni in amalgama che non mi sogno minimamente di rimuovere perchè non infiltrate e perchè farlo mi costerebbe la perdita di ulteriore sostanza dentale per ripreparazione della cavità. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Caro Sig. Salvatore, come già accennatoLe nella mia precedente risposta, una delle possibili cause del lichen è da ricercarsi nello stereotipo psicologico del paziente e, considerate le sue argomentazioni gratuite, convinte e prive di fondamento scientifico, ne ho ancora più certezza! La invito a riflettere sul fatto che l'amalgama d'argento viene utilizzata da più di un secolo in odontoiatria conservativa e che milioni di persone hanno denti otturati con tale materiale senza avere manifestato tutte queste fisime che Lei si sta creando. Non me ne voglia per la mia risposta che contrasta con la sua convinzione e Le confermo sempre un consulto gratuito presso il mio studio a Palermo. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Salvatore, tutti gli odontoiatri conoscono l'uso della diga, probabilmente anche il suo odontoiatra di fiducia su sua richiesta eseguirà un ottimo lavoro.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Salvatore, tutti gli odontoiatri sanno rimuovere l'amalgama in sicurezza, ne parli col suo odontoiatra di fiducia.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Gentile signora, la rimozione delle amalgame prevedono un protocollo particolare e non solo l' uso della diga di gomma e dell' aspiratore clean-up, ma anche un trattamento di drenaggio specifico. Cordialmente Gino Perna

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)

L'uso dell'ossigeno per una rimozione sicura delle amalgame è un argomento controverso. Personalmente, al pari di altri, lo ritengo completamente inutile; altri ancora lo ritengono controproducente. E' fondamentale, invece, oltre all'uso della diga di gomma, l'uso di una fresa nuova in carburo di tungsteno piccolissima, una aspirazione potentissima, e una tecnica efficace di disincastonamento. Tenga conto che noi dentisti respiriamo la stessa aria dei pazienti a cui rimuoviamo l'amalgama, e per di più la respiriamo continuamente. --------------------------------------------------------- Se un dentista "specializzato" (diciamo così per capirci) in rimozione delle amalgame decide che quell'aria è buona per lui che la respira continuamente, allora è buona anche per il paziente che la respira occasionalmente. Per questo sorrido quando si parla di "drenaggio" o "dieta" in relazione alla rimozione delle amalgame: dovremmo essere noi quelli sotto drenaggio continuo o dieta perenne (fra l'altro mi farebbe anche bene, dato il mio peso).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia