Domanda di Lingua spaccata

Risposte pubblicate: 6

Da parecchi anni ho la lingua con delle lesioni

Scritto da Salvatore / Pubblicato il
Salve, da parecchi anni ho la lingua con delle lesioni. Dopo varie visite (senza mai una diagnosi) e varie cure inutili, qualche anno fa ho deciso di non pensarci più e di tenermi la lingua così come è. Ieri però andando dal dermatologo per un altro problema, durante la visita mi ha detto che ho il lichen planus. Allora mi sono documentato e ho scoperto che questo può essere causato, tra l'atro, anche dall'amalgama. Quindi ho deciso di farmi togliere le 3 otturazioni che ho e farle sostituire con materiale non dannoso e soprattutto che non contenga mercurio. Però il problema è che ho messo da poco l'apparecchio ai denti ed anche se è in ceramica, gli attacchi dei molari ed il filo sono in metallo. La mia domanda è: di che materiale sono fatti gli attacchi in metallo ed il filo? Una volta tolte le amalgame, il filo e gli attacchi sono dannosi?

Scritto da Dott. Sergio Puzzo
Barrafranca (EN)

Amalgama eccellente e ben modellata
Caro Signor Salvatore ...pubblichi la sua scoperta ...perchè nel mondo scientifico...non esiste relazione tra amalgama e Lichen Ruber Planus!....L'amalgama non è materiale dannoso.... si informi prima di parlare, la prego...poi lei ha deciso di farsi togliere l'amalgama?...è diventatyo medico...o ha trovato un medico compiacente? ... Il lichen ha altre cause, se le faccia spiegare da uno stomatologo o da un dermatologo...in ogni caso non da patologia...l'unica cosa importante è differenziarlo dalla Leucoplachia...che invece è importante ed è una lesione precancerosa...lo fa il Dentista con una colorazione che è il Blu di Toulidina..........mi scusi sa se sono stato un poì " categorico"...ma non le posso permettere di dire pubblicamente cose errate...perchè le leggono tutti e tra questi tutti poi c'è anche chi ci crede e si spaventa inutilmente e lei non ha nessun diritto di criminalizzare l'Amalgama d'Argento che è e rimane il miglior materiale da otturazione per i denti posteriori....ovviamente se di eccellente qualità! E se fatta da mani esperte capaci di rimodellare cuspidi, fosse e solchi...........Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Salvatore, in questo sito nella mia scheda trova un caso clinico, "Possibili interazioni tra metalli e tessuti molli del cavo orale" corredato di note bibliografiche e chiare foto, rimuovere le amalgame è una pratica poco invasiva e ha volte può dare dei miglioramenti, ma alla base di tutto occorre una diagnosi certa di Lichen, data da esami ematochimici ed eventuale biopsia, le consiglio visita in un ambulatorio di patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno Sig. Salvatore, le cause del lichen ruber planus sono nella gran parte dei casi sconosciute, tanto che si chiamano cause idiopatiche, perchè l'etiologia non è nota, pertanto, pur di volersi aggrappare necessariamente a qualcosa, da parte di qualche collega (purtroppo!), si dice una volta che è l'amalgama d'argento, un'altra volta l'apparecchio ortodontico, e così via. L'amalgama d'argento è un materiale da otturazione che viene utilizzato in odontoiatria da oltre 100 anni e, se ben eseguito, ancora oggi viene utilizzato con ottimi risultati dal punto di vista funzionale, anche se oggi per ragioni puramente estetiche vengono utilizzati i compositi e/o gli intarsi in ceramica. La diagnosi del lichen presuppone un'attenta valutazione diagnostica ed una anamnesi patologica remota e prossima approfondita, non trascurando lo stereotipo psicologico ed immunitario nel suo complesso e, molte volte, non si riesce neppure a trovare un nesso di causalità. Nonostante questo, cmq, non si tratta di una lesione che ha una prognosi sfavorevole ma sono necessari ed opportuni controlli periodici. Essendo anch'io di Palermo, se vuole, sarei disposto a visitarlo gratuitamente per escludere altre cause e tranquillizzarlo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Nel suo caso cerchi più di un parere; la diagnosi di lesioni orali è spesso difficile. Comunque, gli attacchi e i fili metallici da ortodonzia sono di solito in acciaio al nichel-titanio. Saluti

Scritto da Dott. Luigi Balestriere
Arezzo (AR)

Gentile sig. Salvatore, attenzione a non cadere in confusione ... sono certamente descritti in letteratura medica casi di reazioni lichenoidi verosimilmente associate ad amalgama, ma come dice la stessa definizione non si tratta in questo caso di vero e proprio Lichen Planus orale, ma piuttosto di lesioni che "mimano" l'aspetto di un lichen; queste lesioni sono generalmente reversibili se la causa viene rimossa, ma la difficoltà sta proprio nella diagnosi differenziale, cioè nel capire se ci si trova di fronte a un problema di questo tipo oppure a un lichen vero e proprio. Tra i criteri più significativi che si devono prendere in considerazione, c'è questo: il lichen si presenta tipicamente con lesioni bilaterali, mentre una reazione lichenoide sarà monolaterale e in rapporto di stretta contiguità con l'elemento scatenante... teorizziamo che questo sia un'otturazione: l'amalgama che vuol far rimuovere è a stretto contatto o immediatamente vicino alla lesione? (es. si trova su molari inferiori?); se la risposta è negativa, può scartare l'ipotesi. In ogni caso dovrebbe rivolgersi a un reparto di Patologia Orale per una valutazione specialistica prima di pianificare qualsiasi terapia. In bocca al lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)