Domanda di Laser dentale

Risposte pubblicate: 13

A distanza di un mese il frenulo è ricomparso!

Scritto da valentina / Pubblicato il
Buongiorno a mio figlio di 8 anni è stata praticata frenulectomia sublinguale. A distanza di un mese il frenulo è ricomparso!!! Il dentista mi ha detto che non poteva intervenire più a fondo in quanto avrebbe potuto danneggiare le arterie sublinguali e che secondo lui è giusto che il frenulo sia ricresciuto un po' pù in basso di dove era attaccato precedentemente. Mio figlio non ha mai avuto problemi nè di linguaggio nè di morso crociato o altro. In realtà mi sono fidata di questo dentista che mi ha consigliato l'intervento con laser a diodi per prevenire problemi futuri. Alla luce del "risultato" sono però molto perplessa e soprattutto incerta sul da farsi. Quale altro specialista dovrei infatti contattare per avere un ulteriore parere e una rassicurazione sulla possibilità che non si verifichino effettivamente i problemi paventati prima dell'intervento ? Ringrazio per una cortese risposta e invio cordiali saluti
La frenulotomia linguale ha indicazioni precise. E porta a benefici di ogni genere e tipo. Io non so quali fossero le condizioni del frenulo di suo figlio ma se il collega ha ritenuto opportuno eseguirla non ho motivo di credere che non andasse fatta. Il problema - però- nasce nella gestione del periodo immediatamente successivo all'intervento. Al massimo dopo una settimana vanno tassativamente eseguiti esercizi di stretching , prescritti ed insegnati da un/a terapista miofunzionale. cui - necessariamente- deve seguire la terapia miofunzionale. Il protocollo è molto rigido; in assenza del quale l'intervento diviene pressoché inutile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signora, Il problema del frenulo è stato sempre molto controverso. In passato si valutava esclusivamente in rapporto alla possibilità del neonato di alimentarsi e poi di parlare. I nuovi studi condotti sulla importanza dei recettori palatini trigeminali, che dovrebbero essere stimolati dalla punta della lingua almeno 1200 volte al giorno per mantenere le funzioni cerebrali ottimali, portano a valutare in modo diverso il frenulo corto. La prima a risentirne è la postura con atteggiamenti scorretti e spesso anteriorizzazione del capo e delle spalle; ma più importanti sono la predisposizione alle problematiche vascolari (ictus in special modo ) e quella ai problemi di tiroide. Nelle donne è alterata anche la funzionalità ormonale specifica. C'è molto altro, ma occorrerebbe una giornata per spiegare tutto in modo chiaro. La cosa che si può eccepire è che dopo la frenulotomia occorre rieducare i muscoli linguali altrimenti continuano a lavorare nel modo appreso in passato e ormai "engrammato".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Mistero della fede. Un pezzettino di frenulo residuo non renderà un ragazzo di 8 anni simile al noto Rigoletto. Dia tempo al tempo, e poi pensi ai problemi veri che verranno. Che noia una vita senza problemi! Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno se il collega ha ritenuto di eseguire una frenulectomia ci saranno state le indicazioni potrebbe eventualmente chiedergli se è il caso di rivolgersi ad un logopedista per una eventuale rieducazione linguale

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)

Quello che è fatto è fatto. Dopo l'intervento andrebbero eseguiti esercizi mirati a fare si che la retrazione cicatriziale non sia un fattore limitante del movimento linguale come o più del frenulo. Faccia controllare ad un ortodontista che non ci siano conseguenze nella postura linguale e consulti un logopedista se nota difetti di pronuncia. 

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Usare il laser per un frenulo linguale è il golden standard secondo tutti gli autori scientifici di tutto il mondo. Cioè la cosa migliore. Però va usato bene, a bassissima potenza, e solo su determinati tessuti e punti del frenulo per evitare aderenze e recidiva. Io ho avuto tantissimi casi eseguiti con successo anche di frenuli molto "forti". In alcuni rari casi io stesso ho dovuto fare un secondo round per la "gravita" del caso, risolvendo alla fine. E mi è capitato un caso che forse somiglia al vostro, cioè di una frenulectomia laser fatta con potenza da friggitura. Seguendo precisi consigli del mio maestro con cui ho fatto i corsi (che è docente proprio a Genova ma opera a Roma) ho fatto successivi micro interventi mininvasivi col laser e alla fine si è sbrigliato bene definitivamente. Secondo me ci vuole di nuovo il laser, ma forse usato meglio, non saprei... Come dicono i colleghi ed in paticolare il Prof Ferrante, luminare assoluto di questa materia c'è da dire effettivamente due cose: l'importanza grande che la lingua abbia la giusta mobilità e la necessita' severa (ma non assoluta secondo me) degli esercizi di logopedia da fare immediatamente dopo l'interventino per favorirne la riuscita
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Valentina, buongiorno. Non posso dire altro dopo quanto hanno detto i bravissimi colleghi Professor Ferrante e Dottor Passaretti entrambi espertissimi in questo tipo di Terapia chirurgica e di rieducazione della Fisiologia della Lingua con l'ausilio di un Logopedista! Aggiungo solo che il Frenulo Linguale Corto limitando i movimenti linguali in particolare protrusivi oltre gli incisivi inferiori, crea problemi incontestabili alla "parola", bisogna intervenire precocemente, di regola prima della eruzione dei dentini incisivi inferiori (5-10 mesi). Non bisogna poi dimenticare l'importanza miofunzionale della lingua nello sviluppo armonioso dell'intera cavità orale, palato e terzo inferiore della faccia per non dire metà inferiore della stessa! Il momento in cui intervenire dipende però dalla gravità della anomalia anatomica congenita. I gradi di gravità sono quattro a seconda dei rapporti del frenulo con la caruncola sub-linguale, grosso modo, per cui non è detto, come accadrebbe per esempio nella gravità detta, in gergo chirurgico di questa anomalia, F3, che si debba fare subito ma addirittura con calme anche tra qualche anno.Nelle gravità classificate F0, F1 ed F2, invece l'intervento è urgente tanto più quanto più si è vicini ad F0! Solo il Chirurgo può quindi decidere i tempi migliori in base alla situazione clinica. Bisogna anche valutare se esistono anomalia di forma della lingua (bifida) per la presenza di un frenulo corto, legata soprattutto alla gravità detta! Esistono però scuole di pensiero che consigliano di attendere almeno 12 mesi dalla nascita per la possibilità di spontaneo "ritardato" sviluppo del frenulo stesso o addirittura aspettare per lo stesso motivo i sei anni di età! Come vede la diagnosi è Clinico-chirurgica e a seconda anche della scuola diciamo di "pensiero" di appartenenza!Certo è che non si può generalizzare e standardizzare! Si può usare anche il Laser. Stia tranquilla perchè è un interventino molto ma molto semplice e senza complicazioni di rilievo! Qualsiasi Odontoiatra che si interessi di Chirurgia può farlo! Il mio consiglio personale, quindi, è di farlo fare il più precocemente possibile in base alla Diagnosi di Gravità anatomo-chirurgica, da un Dentista esperto in questo tipo di Chirurgia Orale e soprattutto nella Diagnosi Anatomo-Chirurgica. Poi che sia col Laser o col Bisturi classico non ha grande importanza. L'importante è la "mano del chirurgo"! Personalmente uso il Bisturi che mi dà una sensibilità tattile precisa che il Laser non può dare e precisione significa anche "Non recidiva" come è avvenuto per suo Figlio. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La Frenulectomia LASER è oramai una terapia ben codificata. Se il bambino, ovviamente su stimolazione del genitore, non esegue degli esercizi regolari per "stirare" il tessuto sublinguale una riadesione parziale è molto frequente. Andrebbe rivalutato il risultato ottenuto tra qualche tempo ed eventualmente rivalutata la necessita di un altro reintervento solo se funzionalmente si presentassero problemi.

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)

Sig. Valentina, il frenulo non deve essere asportato completamente, questa parte anatomica è fisiologica e presente in tutti noi, al bimbo è stato ridotto e riposizionato correttamente. Visto che attualmente, con il buon senso del suo odontoiatra, non ci sono delle complicanze per cui, le consiglio di non andarsele a cercare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

In effetti il risultato migliora notevolmente se dopo l'intervento viene fatta la opportuna "ginnastica", seguendo appositi schemi del logopedista o dell'odontoiatra stesso. non è però detto che l'intervento effettuato risulti inutile, spesso piccoli risultati possono evolvere in notevoli miglioramenti...

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia