Domanda di Invisalign

Risposte pubblicate: 10

Biprotrusione con sovraffollamento dell'arcata inferiore

Scritto da luisa / Pubblicato il
Ho un problema di biprotrusione (arcata inferiore di 111gradi anzichè 89) con un sovraffollamento dell'arcata inferiore. Uno specialista mi ha consigliato una terapia estrattiva dei 4 premolari con apparecchio ortodontico classico per due anni. Poichè la cosa mi spaventa alquanto, volevo sapere se l'apparecchio invisibile può essere applicato al mio caso o quanto meno quello linguale. Sarei inoltre interessata a sapere chi effetua questo tipo di terapie nella zona di Napoli. Grazie Luisa
Queste sono diagnosi che si possono prendere solo con una esame cefalometrico. Ti devi fidare di questo dentista SOLO se è arrivato a tali conclusioni dopo averti fatto fare una rx latero laterale sul piano di Francoforte con cefalostato. Questa è la radiografica con cui si effettua poi l'esame cefalometrico. In assenza di tutto ciò, sono solo fantasie del dentista, che può avere anche esperienza, ma lavora alla cieca. La cefalometria determina la struttura ossea del paz e dà informazioni fondamentali per il progetto del trattamento ortodontico che sennò, a "occhio" sono troppo aleatorie...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Le terapie ortodontiche che si avvalgono delle estrazioni per fare lo spazio sono oggi talmente in disuso che i professori universitari che le insegnavano ora sono riuniti in un'associazione che si chiama "società italiana di ortodonzia NON estrattiva" o qualcosa del genere. Questo la dice lunga, se è vero che il novanta °/° delle terapie con estrazioni si possono risolvere brillantemente senza estrazioni, è anche vero che la diagnosi di certezza si fa con la visita e le radiografie (telecranio in latero laterale e OPT) tracciato cefalometrico impronte e modelli di gesso, e solo dopo sei sicura di quale è la terapia migliore per te. Per quanto riguarda le terapie con apparecchi invisibili o linguali il discorso è sempre uguale, dopo la visita e tutto l'iter diagnostico si stabilisce qual' è la terapia migliore e più adatta al tuo problema che non è uguale a nessun altro. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Carlo Del Deo
Napoli (NA)

Cara Luisa, la diagnosi di malocclusione deve essere effettuata cloinicamente e mediante uno studio completo radiografico con esame celometrico approfondito. Al di fuori di questo rigido protocollo diagnosatico esiste la faciloneria che non è amica di risultati appropriati. La soluzione estrattiva è veramente confinata a pochissimi casi estremamente selezionati, ma comunque affidati ad un professionista che ti illustri un piano valido e significativamente avanti con i tempi. Se lo credi consulta il nostro database regionale e troverai fior di professionisti in grado di programmarti tutto al meglio. Resto a disposizione per eventuali approfondimenti. Cordialita'
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Luisa, ci hai fornito degli elementi chiarissimi. Il tuo è un problema non tanto dentale, quanto osseo. E suppongo tu abbia fatto un esame cefalometrico che lo conferma. Tu hai bisogno di un trattamento ortodontico-ortopedico combinato. Molto lungo ma fattibile. Il tutto NECESSARIAMENTE con ortodonzia fissa. Il sistema invisalign, non è in grado di effettuare modifiche ossee importanti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Gentile Luisa purtroppo come lei dovrebbe sapere, le diagnosi in medicina, come in odontoiatria, e specialmente in ortodonzia per essere formulate correttamente vanno corredate di una serie di esami ed analisi che evidentemente nel suo caso eccetto che per alcuni parametri da lei indicati noi non possiamo disporre . Per cui premetto che questa mia è solo una risposta meramente orientativa e di massima. La biprotrusione soprattutto nelle donne in giovane età non è sempre da considerarsi come elemento negativo. Se esiste una incompetenza labiale ( cioè le labbra non si toccano a riposo) sono indicate le estrazioni. Bisogna considerare attentamente anche la possibilità di effettuare la terapia senza estrazioni ( escluso quelle degli ottavi ) Ortodonzisti nella sua zona li cerchi su dentisti-italia. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Premesso che non possiamo essere in grado di valutare in questa sede l'opportunità delle estrazioni, segnalo che la Società di Ortodonzia Non estrattiva è rivolta al trattamento di soggetti in crescita e non si pone come obiettivo quello di cancellare le estrazioni da qualunque piano di trattamento ortodontico. Se davvero lei dovesse avere bisogno di estrazioni, la terapia con apparecchio invisibile NON è INDICATA. Si potrebbe invece utilizzare se la sua motivazione fosse forte in tal senso, quello linguale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

Nel caso di reale biprotrusione, e nel caso lei desideri ridurre non solo la biprotrusione dentale ma anche la biprotrusione esteticamente apprezzabile a livello del profilo dei tessuti molli del volto, le estrazioni rimangono l'unica soluzione adottabile. Ovviamente solamente l'analisi dei modelli di studio, delle foto, l'analisi clinica e dei radiogrammi, oltre che un esauriente colloquio con Lei, possono permettere di dare risposte corrette. Quanto alla possibilità di utilizzare allineatori invisibili, il problema con essi è la chiusura degli spazi di estrazione. Probabilmente l'uso di terapie combinate e con alcuni presidi fissi (tipo viti)possono permettere la correzione del suo caso anche con allineatori tipo invisalign
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Pradella
Padova (PD)

Sig. Luisa, la miglior risposta la può dare il suo odontoiatra, che ha realizzato diagnosi e esame obiettivo locale, chieda a lui se le tecniche che lei cita sono applicabili al suo caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Luisa dalle sue parti e cioe' a Pomigliano d'Arco c'e' lo studio del Prof Testa Nunzio, si occupa prevalentemente di chirurgia ortognatica e ortodonzia. Certamente le puo' risolvere il problema. se e' interessata le lascio i suoi recapiti. cordialmente

Scritto da Dott. Matteo Rossini
Modugno (BA)

Cara signora, condivido pienamente la risposta del dott Palumbo. Posso chiederle: lei si sente brutta? Siamo in un'epoca dove tante donne si gonfiano le labbra per apparire più attraenti e lei si dovrebbe sottoporre ad estrazioni di 4 denti che sicuramente le ridurrebbe questa protrusione. Per me l'unico indicazione all' estrazione è l'incapacità di tenere le labbra a contatto a riposo. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento