Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

OnlyOne. E' una tecnica valida?

Scritto da rosa / Pubblicato il
Salve, dopo vari consulti e preventivi, sono consapevole della mia condizione: arcata superiore, estrazione di tutti i denti e impianti con la tecnica all on four.(più economica) Curiosando in internet ho scoperto che con questa tecnica viene tolto dell'osso per applicare la falsa gengiva, ho 49 anni e mi chiedo: nel caso in cui uno o più impianti avessero dei problemi si può ancora protesizzare la bocca, qualcuno dice che con questo metodo poi non ti sta più in bocca neanche la dentiera (anche se durassero 20anni, io ne avrei 69). C'è un dottore che propone una tecnica chiamata only-one con 5 impianti e denti che emergono dalla gengiva senza sacrificare l'osso. E' una tecnica valida? I risultati estetici sono sicuri? Grazie.
Le riabilitazioni implantoprotesica vanno progettate in funzione delle condizioni cliniche dei pazienti. La tecnica che lei descrive è ideale nelle atrofie ( in presenza di poco osso ) ma mi sembra un controsenso eliminare l'osso per creare le condizioni ideali ad applicare una tecnica ovviamente questo è un discorso generale, non conosco le sue condizioni cliniche e radiologiche. Non si lasci comunque influenzare da quello che legge ma si affidi ad un professionista con esperienza e coscienzioso che le consigli quello che è idoneo alla sua età e nelle sue condizioni cliniche: i dubbi da lei scritti sono legittimi. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Rosa, quanti bei nomi che trova in internet, ma la sua bocca è unica, non possiede una taglia e fa parte integrante del suo corpo, che le consente uno stato di salute. Con molta probabilità nel suo caso non occorrono questi nomi pubblicitari, ma bastano delle semplicissime buone mani di un odontoiatra che con coscienza studia il suo caso e le consiglia la riabilitazione a lei adatta, senza sparare nomi che voi difficilmente riuscite a comprendere. Le complicanze in qualunque sistema d'implantologia esistono, in questo portale trova molti utenti che ne hanno avute, chiaramente dobbiamo anche dire che nessun tipo di riabilitazione è immune da complicanze.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Terapia di Denti gravementi compromessi dalle più svariate terapie e curati. I Denti si curano e non si estraggono. Da casistica riabilitativa di casi clinici complessi del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Rosa, addirittura solo dopo vari consulti e preventivi è riuscita ad avere la consapevolezza della sua patologia e relativa terapia? E il risultato dopo tanto girare sarebbe quella di procedere alla avulsione (estrazione) di tutti i denti per fare implantologia? Ma scherziamo veramente? Parla poi di falsa gengiva dimostrando di non avere compreso e contraddicendo la sua affermazione "sono consapevole della mia condizione". Sottolinea poi "(più economica)". Ricordi il Detto " Chi meno spende più spende". Immagino che si sia rivolta a Dentisti che non fanno pagare la visita perché se l'avesse dovuta pagare non si sarebbe messo a girare i Dentisti. Vorrei sapere se le è stata fatta pagare la Visita Odontoiatrica o no! In genere si fa il "giro" perché la visita intanto presso Professionisti non Professionali è GRATIS, quindi non è considerata un atto medico Colto ed importante. Non esiste qualità a costi bassi! Come in un centro low cost, a basso costo dove fanno la visita gratis, la panoramica gratis etcetcetc! Ma purtroppo come accade anche da molti Dentisti Privati che non capiscono che La visita Odontoiatrica, ripeto , è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"! Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altra mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Scusi se mi son permesso ma quello che fa è intellettualmente e Moralmente sbagliato. Mi scuso coi Colleghi di Dentisti Italia se mi sono ripetuto per l'ennesima volta ma questo comportamento "che purtroppo è figlio di questi nostri tempi malsani e di questa nostra Società decadente" deve cessare! Io faccio il possibile. Gentile Signora, le Domando, il Ginecologo, il Cardiologo o qualsiasi altro Specialista non convenzionato naturalmente, si fanno pagare la loro Visita e Voi pazienti la pagate come un evento normale! Perché non deve essere così per una Visita Odontoiatrica che la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e che , se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"! Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Se avessi problemi economici si troverebbero soluzioni adatte a Lei, alla sua patologia e al contenimento dei costi secondo i suoi desideri ma curando i denti che immagino siano affetti da Parodontite, visto la prospettata avulsione di tutti! Legga la risposta sulla Visita Parodontale descritta in essa, la risposta subito prima della sua! Così non annoio tutti ripetendomi! Non cerchi Diagnosi Gratis sul Web! Paghi la visita! Diffidi nel modo più assoluto, ripeto, di chi non la facesse pagare e non dedicasse ad essa tempo, completandola con una informazione dettagliata su tutti i suoi problemi e patologie. Diffidi di chi basi la sua diagnosi radiologica su una "Panoramica", non serve, servono una serie di Rx endorali, più dettagliate e precise e che non deformano l'immagine come la panoramica, con sovrapposizione tra l'altro di pianiche nascondono i particolari! Si faccia visitare da un Dentista scelto non a caso ma in base alla sua Cultura e Professionalità nota! Segua la "Vox Populi". Basta poi digitare il suo nome su un motore di ricerca famoso per trovare tutto quello che ha fatto Culturalmente e Professionalmente come Curriculum Vitae, Pubblicazioni e tutta la sua Vita Professionale. Saprà così se è nelle mani di uno "Studioso" o no! Le direi di rimanere ed "aprirsi" col suo attuale Dentista, ma se non ne ha , Lei, Stima cosa vuole che le dica. Faccia allora come le ho spiegato e smetta di girare. Le lascio un Poster di dento compromessi gravemente con tutte le patologie peggiori che esistano e di ogni tipo da quelle partodontali a fratture etc e salvati oltre 25/30 anni fa ed ancora in bocca sni e salvi! Cari saluti e Ponderi bene il tutto. Mediti. Non sia precipitosa e non si faccia affascinare "dai falsi profeti"! Cari saluti ed in bocca al "Lupo".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Rosa, non credo si possa entrare nel merito delle proposte che le sono state fatte perché non disponendo né della possibilità di vistarla né di indagini radiografiche qualsiasi cosa le si dica è da considerarsi grossolana. Di certo la terapia impiantare è un'ottima soluzione per restituirle la gioia del sorriso. Per quanto riguarda la possibilità di restauro tra vent'anni è impossibile risponderle perché nessuno possiede il dono della preveggenza. In un periodo di tempo così lungo possono verificarsi moltissimi eventi e le possibilità di restauro non sono solo legate alle condizioni della sua bocca ma anche alle sue condizioni di salute generale. Su una cosa posso rassicurarle: nella mia bocca, se fossi nella sua situazione, vorrei solo una riabilitazione fissa a supporto implantare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

IL GIORNO DEL GIUDIZIO
La sua gentile lettera dimostra una fantasia sfrenata. Per sua norma e regola, tenga presente che i dentisti più bravi sono quelli che fanno meno impianti. Tenga presente che anche una semplice protesi mobile agganciata vale più di qualsiasi ferro di cavallo avvitato. C'è una tragica differenza tra il cambio invernale delle gomme in una macchina e il cambio di tutti i denti naturali in una bocca. Per minima misura di salvaguardia, si faccia scrivere il prezzo e la procedura, e si faccia consegnare la radiografie. Questi documenti aiuteranno moltissimo il perito medico legale che affiancherà l'avvocato quando andrà ad "istruire" la causa prossima ventura. In allegato c'è la foto finale di un impianto su otto piedi, il meno economico. Faccia lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Io non tolgo osso... L'osso è sacro. Come non eseguo neppure sotto tortura all'on-four , all-on-five o altro. "only one" significa "solo uno". Dalla ricerca che ho fatto su internet, viene presentato un caso con 6 impianti su una arcata superiore e una NORMALISSIMA protesi avvitata su di essa. Nulla di straordinario, nulla di innovativo, nulla di diverso di quanto facciano tutti gli altri. Restiamo seri. Si mette la gengiva rosa SE, DAL PUNTO DI VISTA ESTETICO, manca della gengiva. Se non manca, non ha senso metterla. Questo indipendentemente dal fatto che vengano messi 4, 5, 6, 7, 8 o 10 impianti. Poi liberissimi di inventarsi un nome e registrarlo come marchio, ma quella cosa li la fanno in tanti. Io scherzosamente, chiamo la mia tecnica "all-on-ten": significa che metto 10 impianti. A volte di più, a volte di meno. Dipende. E non costa molto diverso da un "all-on-four". Solo che ci sono 10 impianti elettrosaldati. Qualche info in più sull'articolo che ho scritto: www.dentisti-italia.it/dentista/implantologia/511_all-on-4.html
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Tutti questi allarmismi sono esagerati! Il vero problema è la procedura, si deve partire da una diagnosi corretta ottenuta da una visita approfondita e da accertamenti radiologici e clinici eseguiti, dopo questo passaggio fondamentale e dopo l accertamento del suo stato di salute le abitudini le esigenze e quant altro si possa raccogliere con una accurata anamnesi, si possono valutare proposte terapeutiche con varie alternative tenendo conto che ogni terapia ha benefici e rischi che devono essere analizzati e insieme al suo curante troverà la soluzione adatta a lei ! Se però il percorso sarà sommario e superficiale le probabilità di eseguire una terapia non idonea saranno maggiori! Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Carlo Alberto Rossi
Milano (MI)

Non entro nel merito del suo caso clinico, mi è impossibile senza dati clinici / radiografie / modelli di studio. Il fatto che si orienti su ricerche online per trovare la soluzione più economica alla sua giovane età e in una bocca che si presenta piuttosto "complessa" da riabilitare come la sua, non è una grande idea (capisco che i soldi sono sempre soldi, ma per la salute non devono essere l'elemento discriminante...). Sull'arcata superiore una riabilitazione con 4 impianti (appunto all-on-4) è più a rischio di fallimento rispetto all'arcata inferiore per ragioni anatomiche e ovviamente, se perde un impianto, deve ri-metterlo o il principio su cui ai regge questa riabilitazione viene meno. Un impianto o due in più danno decisamente maggior sicurezza, e avvicinanola protesi ad una riabilitazione si tipo fisso (non fisso tradizionale, ma, diciamo così, quasi....), ma ovviamente i costi aumentano. Il discorso relativo alla falsa gengiva in resina è valido se serve (insufficiente supporto osteo - mucoso natutale) e si applica a fine più estetici che ritentivi ovviamente. Lasci stare i discorsi "tolgono osso, lasciano l'osso" oppure "è meglio, è peggio", è tutto molto relativo al suo caso clinico, va bene leggere qualche articolo esplicativo su Internet, ma è con un Dentista e di persona che deve parlarne per farsi capire e capire al meglio, sentendo magari più pareri, ma affidandosi a quello che l'ha convinta maggiormente, non tanto e non solo per le tariffe, ma per l'approccio e la sicurezza che le ha trasmesso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Dipende da fattori. OSSO ANATOMO SITUAZIONE

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Gentile Sig. Rosa, mi pare vi sia molta confusione. Ma dove ha letto che viene tolto dell'osso per applicare la falsa gengiva? Non è così. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento