Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 6

Ho inserito 6 impianti in osteointegrazione

Scritto da dario / Pubblicato il
Buongiorno, ho inserito 6 impianti in osteointegrazione dopo aver estratto i miei 7 denti cariati, tutto ok x i 5 mesi, nella riapertura x ritrovare gli impianti mi succede questo ke si e infiammata la gengiva ma di più sulla parte dx vicino al naso dove prima in questa posizione avevo un granuloma,e dopo circa 20gg. dalla riapertura mi faceva male sotto l'occhio e l'orecchio mal di testa, a questo punto mi mandano a fare rx al cranio..con questi esiti opacamento del seno mascellare di dx, ipoplasici i seni frontali in particolare a dx,curva scoliotica dx convessa del setto nasale,a questo punto mi hanno prescritto gli antibiottici x 12gg augmentin diagnosi del dott. di famiglia sinusite xke x il dentista e tutto ok x il suo lavoro.. fra una settimana mi fissano la protesi fissa... Ma secondo voi cosa può essere successo se prima dell'apertura stavo benissimo. Attendo una vs. risposta in merito grazie Distinti Saluti
Caro Signor Dario, buongiorno, spero proprio che lei si sbagli, perché estrarre ben sette denti solo perché cariati, per sostituirli con impianti, sarebbe un "crimine"! Forse si è spiegato male e non le è stato spiegato bene la sua situazione clinica reale! "Ma secondo voi cosa può essere successo se prima dell'apertura stavo benissimo. Attendo una vs. risposta in merito grazie". La risposta gliela può dare solo il suo Dentista. Come potrei darle io una risposta diagnostica seria e professionale non avendo presente la sua situazione clinica prima, durante e dopo il "tragico intervento"? Scusi per il "tragico" ma non posso credere che su sette denti, tutti e sette fossero irrecuperabili, parodontalmente, endodonticamente, conservativamente e protesicamente. Chieda lumi al suo Dentista e si faccia spiegare bene anche la reale entità delle patologie dei denti estratti. Le chiedo se sia state fatte due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e Root Planing e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Nella seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente, si fa una rivalutazione delle stesse e della conformazione dei difetti ossei corrispondenti!Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltrea valutare visivamente il parodonto profondo, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti. I Granulomi e le Cisti si curano, le radici anche e le Parodontiti se ce ne fosse stata una, in linea di massima perché non la conosco clinicamente, anche! Chieda. chieda. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Dario, lei come tanti altri, probabilmente ha delle complicanze legate all'implantologia, che oggigiorno viene eseguita con estrema facilità da quasi tutti gli odontoiatri, ma nella maggior parte molte volte si basano alla semplice OPT o panoramica, bypassando indagini più approfondite e visite a parere dei colleghi otorino che in questo caso sarebbero state utili, spesso ciò avviene per contenere i costi, per questo che ogni odontoiatra ha prezzi diversi e quando si spendono cifre importanti si ottengono anche riabilitazioni di pari livello. Non conosco il caso ma personalmente attenderei la completa guarigione della sinusite da NDD diagnosticata e richiederei altri accertamenti, prima di fissare il definitivo, che non è certo valutabile tra 15 giorni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Dario, come prima cosa mi permetto di confermare che estrarre i denti perché cariati e sostituirli con impianti é un atto che non esito a definire delittuoso. Spero non sia il suo caso. Comunque le consiglio di approfondire dei corretti accertamenti per escludere che gli impianti siano causa dei suoi problemi.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Al di là del giudizio sul tipo di intervento in sé a cui si è sottoposto (non ho dati clinici, fotografici, radiografici né modelli di studio per giudicare), le complicanze legate alla terapia implantare sono all'ordine del giorno. Soprattutto per interventi particolarmente estesi come quello a cui si è sottoposto lei (estrazioni multiple ed inserimento contestuale di impianti o simile) e soprattutto per l'arcata superiore dove spesso si ha un osso di qualità non eccelsa. Probabilmente c'è stato un interessamento, più o meno marcato, dei seni mascellari, ma ovviamente non posso saperlo. Se continua ad avvertire sintomi e captare che qualcosa non va, attenda a protesizzare gli impianti e ne parli bene con il suo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Dario, impossibile dare una risposta senza vedere una lastra. Dal suo racconto si capisce che ha la sinusite, poi........... Meglio comunque approfondire prima di mettere la protesi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Partiamo dal presupposto che i suoi denti siano stati estratti perchè affetti da gravi situazioni ascessuali e/o paradontopatia, a questo punto si spiega anche la sinusite che potrebbe essere odontogena, cioè causata da una o più infezioni sotto i denti estratti, oppure iatrogena cioè causata da un impianto che è entrato nel seno mascellare. Sarebbe molto utile, a questo punto, poter valutare un esame radiografico a supporto di tale ipotesi.

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento