Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

A causa di un trauma non ho un incisivo

Scritto da Isabella / Pubblicato il
Buongiorno a tutti. Ho un problema da ormai qualche anno, a causa di un trauma non ho un incisivo e ora dopo aver messo l'apparecchio per ripristinare lo spazio necessario avrei dovuto mettere un impianto con il dente ricostruito. Qui si presenta il problema, appena prima di iniziare a fare l'impianto il dentista si è accorto che non ho abbastanza osso, quindi l'impianto non si può fare, dice che quindi devo fare un ponte! Ho 19 anni, i denti di fianco a quello che manca sono belli e sani voi fareste il ponte o no? Quali alternative ho? Grazie!!
Cara Signora Isabella, buongiorno, non vedo il problema! O si ricostruisce l'osso, il fornice e la gengiva aderente che dovessero mancare per fare l'impianto o si fa una protesi fissa estetica, consigliabile in Zirconio Ceramica, di tre elementi, due pilastri ed un elemento di ponte, il dente che manca! Oggi si costruiscono protesi di una estetica eccellente e estremamente durature, sofisticate e confortevoli! In ogni caso, entrambe le vie sono percorribili in linea di massima perchè non l'ho visitata dal punto di vista Clinico, Gnatologicoi, Protesico, Implantologico, Parodontale, estetico e Sistemico di tutto l'Organismo! Non dimenticando il Sorriso! Sappia che esiste la Chirurgia Parodontale Estetica e che questa specialità serve per ritrovare quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). C’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro! Tranquilla! Però questo, specialmente a 19 anni, deve essere valutato da un Parodontologo. Legga nel mio profilo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"! Senza escludere ovviamente l'impianto. Cari saluti e stia super tranquilla :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Carissima Isabella, non è possibile darle suggerimenti utili senza visitarla di certo il ponte non è la sola soluzione. Si tratta di valutare quali alternative vi sono e se lei è disposta ad affrontare trattamenti più complessi del ponte.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Premesso che stiamo giudicando un problema senza visitarla e senza alcuna radiografia, quindi parlo per supposizioni probabilistiche ma.....io al posto suo farei di tutto pur di non fare un ponte in quella zona, nella sua condizione (denti sani adiacenti) e dopo aver fatto ortodonzia proprio per creare spazio per un impianto, indipendentemente da quale dente frontale si tratti. Posto che in effetti la disponibilitá di osseo residuo sia scarsa (aspetto purtroppo non infrequente), le strade per recuperare l'osso mancante (e poter quindi inserire un impianto) sono molteplici. Quindi il discorso fatto dal suo dentista, a priori, non è completo. Avrebbe dovuto dirle "qui abbiamo poco osso. O facciamo un ponte oppure rigeneriamo l'osso mancante e dopo inseriamo l'impianto". Interventi diversi, costi diversi. Ma data la sua giovane età, e la condizione dentale che descrive, probabilmente vale la pena percorrere la strada più lunga e costosa, cioè la seconda. Le consiglio un consulto da uno specialista Implantologo. Probabilmente lei necessita di interventi sull'osso residuo finalizzati ad aumentarne il volume in altezza e spessore (prelievo di osso autologo intra-orale, biomateriali, GBR, GTR etc etc) e contestualmente, oppure, preferibilmente di solito, in un secondo momento, inserimento di un impianto. Non le sto ad elencare nello specifico il come e le specifiche di tutte queste metodiche, ma le suggerisco, ripeto, un consulto da uno specialista (Implantologo) che, con ogni probabilitá, riuscirá a trovate il modo e le metodiche per risolverle il problema, cioè mettere un impianto al posto del dente mancante. L'alternativa, seppure più indaginosa e costosa, c'è. Decisamente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Si possono fare due cose credo: vedere se per fare un impianto si può aggiungere osso in qualche modo (con un intervento complesso, spesso in due tempi), ma bisogna vedere SE si può fare, perchè non sempre si può fare questa cosa. Oppure un cosiddetto ponte adesivo o Maryland che è un tipo di protesi meno invasiva della protesi fissa con le capsule: Vedi se trovi sul web qualche foto di un Maryland che ha alette di appoggio sui denti vicini che non vanno quindi limati (o solo lievemente preparati)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.ma Sig.ra Isabella, in linea di massima oggi per la sostituzione di un dente singolo è più indicata la scelta implantare rispetto a quella del ponte, specialmente se i denti limitrofi sono sani e ben allineati in arcata. Non posso sapere se questo è il suo caso ma comunque tenga presente che per la sua giovane età varrebbe la pena sentire il parere di più esperti. Il problema del deficit osseo è molto comune in implantologia, raramente riesco ad inserire impianti a pazienti che purtroppo non necessitino di aumentare il volume osseo. Esistono molte tecniche per rigenerare osso e deve essere un esperto implantologo a suggerirle quella giusta per lei sulla base di un'accurato esame clinico, gnatologico e radiografico.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

Sig. Isabella controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici. Al giorno d'oggi con gli attuali mezzi, non ci si accorge che all'ultimo momento manca l'osso, forse c'è qualcosa di poco chiaro che forse non ha ben compreso, per cui le consiglio di farsi mettere per iscritto tutte le indicazioni per l'applicazione di un ponte rispetto a un impianto, poi ne riparliamo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se si devono toccare con il trapano i denti adiacenti per fare un ponte, lei pagherebbe un "costo biologico" altissimo. Sarebbe molto meglio mettere segatura di osso nell'area difettosa, aspettare il tempo giusto e fare l'impianto. Per mani esperte, si tratta di un Caso Clinico Semplicissimo. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Il ponte non è l'unica soluzione esiste Maryland oppure si ricostruisce l'osso per inserire l'impianto, o si crea una breccia ossea insomma previa TAC le possibilità sono molteplici bisogna solo decidere e questo non spetta a Lei ma al clinico. Buona serata

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Isabella, ti consiglio di non fare assolutamente il ponte alla tua età! Nella maggior parte dei casi l'osso si può rigenerare, ci vuole solo un implantologo esperto, sarebbe opportuno consultare qualcun altro prima di decidere.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Quando non c'è osso lo si rigenera o lo si ricostruisce. E' routine al giorno d'oggi; si affidi ad un collega capace. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento