Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

E' necessario fare questo rialzo del seno mascellare o è possibile eseguire l'impianto anche senza?

Scritto da Carmelo / Pubblicato il
Buongiorno, chiedo un vostro parere in merito al piano di cura che mi è stato indicato. In breve, dovendo fare degli impianti, in particolare sull'arcata della mascella lato sinistro, dove è stato estratto un dente a ottobre, mi è stato detto che è necessario fare il rialzo del seno mascellare. Questa operazione però non mi era stata detta quando ho fatto l'estrazione (a ottobre) ma dopo quando dovevo fare l'impianto (a gennaio), che non ho fatto anche per il fatto che l'osso non si era rigenerato completamente. Vi chiedo se effettivamente è necessario fare questo rialzo del seno mascellare o è possibile eseguire l'impianto anche senza. Allego alcune immagini della zona interessata. Distinti saluti. Carmelo.
Caro Signor Carmelo, è necessaria una visita Clinica e visualizzare le Rx sul diafanoscopio integrandole con Rx endorali! Non è chiaro per esempio, ma sembrerebbe che fosse presente una comunicazione oro-antrale sinistra per sfondamento del pavimento del pavimento del seno mascellare omolaterale. Dirlo però dalla sola visione di parti di tac non è possibile, via web! Non parla di sintomi! Non ci dice niente su eventuali scoli dalla narice sinistra di liquidi, siero, sangue o semplicemente di quello che beve! Non ci dice niente della sua Anamnesi Locale e Generale e senza Visita Clinica, Anamnestica e Semeiologica non è possibile rispondere Professionalmente e Seriamente! Poi Non ci dice niente sul perchè ha perso tanti denti a soli 37 anni! Ho paura che ci sia qualche "pinza facile"! Si preoccupi intanto di far salvare la radici distali e mesiali all'unico premolare che ha sul lato sinistro superiore! L'implantologia, ricordi non è la "panacea di tutti i mali", come erroneamente si crede! Poi mi domando e le domando come si possa pianificare una implantologia in una persona che ha trascurato tanto la sua salute orale da arrivare a soli 37 anni con una bocca distrutta e con estrusioni ed intrusioni e quindi problemi gnatologici tali da sconsigliare assolutamente l'implantologia prima di averli risolti! Vedo un osso che ha perso la sua normale architettura. Ha fatto una Visita Parodontali con sondaggio doppio prima e dopo una preparazione parodontale iniziale completa? Legga sul mio profilo "VISITA PARODONTALE" e capirà! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Carmelo, probabilmente si riferisce ad un minirialzo del seno mascellare in quanto sembrerebbe che osso verticale ce ne abbastanza. Non credo che sia necessario fare un grande rialzo di seno. Forse non si è spiegato bene con il suo dentista. Credo che sia giusto che abbia un colloquio sereno e che si faccia spiegare bene il tipo di procedura che probabilmente è piu' semplice di quello che lei pensa. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Carmelo, il problema della sua bocca forse non è il rialzo del seno, ma la mancanza di più elementi dentari. Riabilitare un solo dente con sistemi implantologici, senza poi sapere come mantenere il tutto può portare a complicanze d'insuccesso a breve termine.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent. Sig. Carmelo, da quello che si può dedurre senza visita e con i dati da lei forniti, posso sicuramente dire che è possibile inserire impianti utilizzando impianti adeguati per quella quantità di osso presente, ripeto che è indispensabile una visita più approfondita al fine di eseguire una corretta diagnosi ed ottenere il piano di trattamento a Lei più indicato, ricordando che la bocca va considerata nella sua interezza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Erminio Casalini
Modena (MO)
Valsamoggia (BO)

Dalla rx sembrerebbe che un "mini rialzo" sia sufficiente, ma dev'essere sempre chi l'ha visitata a decidere la tecnica più adatta.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Valuterei attentamente quando consigliato dal dott Petti. Ci sono più problemi di quanto lei ci sta chiedendo e bisogna quindi valutare con più attenzione la sua bocca.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Carmelo, purtroppo oggi si é smesso di considerare che l'implantologia ē da considerarsi l'ultimo atto di un completo approccio valutativo e curativo dell'intero apparato buccale. Tale regola non pare essere applicata nel suo caso. Occorre una valutazione ed un piano di trattamento rispettosi della regola che le ho menzionato come giustamente dice prima di me il dott Ruffoni. Sono contrario all'impianto logica d'assalto oggi prevalente. Cordialmente

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Le radiografie pubblicate sono un pò bizzarre, e sicuramente nel computer d'archivio sono disponibili ricostruzioni su tagli più razionali. Le immagini si direbbero opera di un radiologo poco professionale. Dal punto di vista del buon senso, si direbbe che le viene applicata una odontoiatria tutta basata sull'implantologia. Questa è una odontoiatria di seconda scelta. Forse lei dovrebbe affidarsi ad un dentista più completo, che sia bravissimo nelle prime scelte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, in riferimento alla zona del mascellare superiore dalla Tc Cone beam si evince la possibilità di poter inserire un impianto con tecnica di minirialzo con sollevamento della parete sinusale. Tale tecnica mininvasiva permette per via crestale di poter riabilitare la detta zona con un impianto short che potrà integrarsi nell'osso residuo e lasciare a riposo per circa sei mesi, prima di poter inserire in successivo il moncone in titanio e capsula. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig. Carmelo, premetto che, come al solito, sarebbero necessarie una visita approfondita e ulteriori indagini radiologiche (dato che quelle allegate alla sua domanda sono insufficienti) per poter fare una corretta valutazione. Tuttavia dalle immagini allegate sembra che l’osso residuo sia sufficiente per l’inserimento di un impianto di lunghezza contenuta. Ma considerando le notevoli forze masticatorie a cui normalmente viene sottoposto il dente che lei deve sostituire si potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi di effettuare un rialzo del seno per poter inserire un impianto di maggiori dimensioni ed avere quindi una maggiore garanzia di tenuta biomeccanica nel tempo. Concordo, comunque, con quanto espresso da alcuni colleghi, sul fatto che prima ancora di valutare l’opportunità di effettuare il rialzo del seno mascellare sarebbe invece opportuno fare una valutazione generale della sua bocca che presenta (almeno dalle poche immagini a disposizione) molti altri problemi ben più prioritari e che meriterebbero un serio approfondimento. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pietro Antonio Paladini
Taranto (TA)

Sullo stesso argomento