Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 6

Purtroppo da 4 mesi ho perso il 25 e il 26 che erano coperti da capsule.

Scritto da Serena / Pubblicato il
Salve, purtroppo da 4 mesi ho perso il 25 e il 26 che erano coperti da capsule. Il 24, essendo nato in mezzo al palato, mi era stato estratto circa 30 anni fa. Il mio dentista mi ha proposto la soluzione seguente: impianto per il 25 e per il 26 non essendoci lo spessore necessario ponte a bandiera (26 e 27). Io sono un pò perplessa perchè ho sempre saputo che per un ponte sono necessari almeno due pilastri, ma lui insiste dicendo che ha tanti pazienti che l'hanno fatto. Non so cosa fare. Vi ringrazio anticipatamente
A-A1 attacchi maschi e femmine, B-B1 bracci d'appoggio e le fresature, C-C1 sono la coulisse maschio e femmina rispettivamente che "incastrano" la protesi rimovibile con quella fissa mesiale ad essa. Da  Dr. Gustavo Petti Parodontologo Protesista di Cagliari
Cara Signora Serena, fa bene ad essere perplessa. Non è assolutamente razionale fare una protesi fissa con elemento in estensione! Questo perchè si eserciterebbe sul dente pilastro, una leva fisica sfavorevole, di ribaltamento, che causerebbe problemi strutturali al dente o alla struttura portante la ceramica o alla ceramica o qualsiasi altro materiale fosse e soprattutto creerebbe patologie partodontali a livello del parodonto del pilastro portante, in particolare difetti ossei angolari distali! Quindi è privo di ogni logicità culturale e scientifica tutto questo che le è stato proposto! Legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse



Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "La protesi dentali mobili: miste e rimovibili



Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" se si volesse risolvere protesicamente la situazione, oppure, se si volesse fare per forza implantologia, sappia che la quantità di osso si può auymentare, così come il fornice, la gengiva aderente etc! Basta che ne valga la pena e che la qualità del suo osso sia buona! Bisognerebbe fare una visita clinica completa!Poi tenga presente che parlare di implantologia in presenza di una Parodontite evidentemente non curata e di disgnazie serie con patologie dell'occlusione è quantomeno "curioso"! Prima si deve curare la Parodontite, valutare e trattare fin dove è possibile la disgnazia e soprattutto la malocclusione che ne consegue e poi, eventualmente, si parla di implantologia! Tutto deve ruotare intorno a questo! Sembra invece che il fulcro do tutto sia l'implantologia! Guardi che non è mica obbligatorio fare una improibabile implantologia che farebbe più danni che altro! Aggiungendo patologie a patologie! Esistono tante alte soluzioni protesiche tradizionali ma molto sofisticate come protesi miste, fisse e rimovibili con attacchi di precisione, fresature e bracci d'appoggio e coulisse maschi e femmine.

Le lascio una foto degli attacchi di precisione e fresature e bracci d'appoggio e coulisse maschi e femmine! A-A1 sono gli attacchi maschi e femmine, B-B1 sono i bracci d'appoggio e le fresature, C-C1 sono la coulisse maschio e femmina rispettivamente che "incastrano" la protesi rimovibile con quella fissa mesiale ad essa!

Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.




CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Eseguire un ponte protesico come quello che le è stato proposto con un solo pilastro (impianto 25) e due elementi in estensione (26 e 27) porterebbe ad un sovraccarico funzionale proprio il povero pilastro e tutta la struttura protesica soprastante. Semplicemente perchè questa riabilitazione non potrebbe "sostenere" in maniera corretta le forze di masticazione che verrebbero sviluppate, come ha perfettamente descritto il Dott. Petti. E' indispensabile sentire un secondo parere presso un dentista serio e preparato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Gentile paziente, vista la sua attuale situazione sarebbe più saggio mettere degli impianti per ogni dente mancante e riabilitare correttamente la sua edentulia. Purtroppo nella zona degli elementi mancanti si sviluppano grossi carichi masticatori, pertanto l'elemento in estensione non può essere considerato un lavoro protesico di lunga durata, ma andrebbe a creare ancor più danno biologico ai suoi stessi denti rimanenti. Cordiali saluti Dr. Tommaso Giancane

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Serena, la sua domanda non è chiara, per cui genera risposte dubbie, cosa s'intende per spessore necessario? L'edentulia si estende su 24, 25, 26,27 ? Gli impianti in che posizione sono previsti? Perché è stato escluso un rialzo di seno mascellare?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La sua perplessità è la mia per cui senta un altro parere. Nelle zone molari superiori raramente la quantità ossea permette l'implantologia senza una rigenerazione adeguata, rigenerazione ( rialzo del seno ) che ormai è routine in implantologia. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

... Ma qualcosa di rimovibile? Non "mobile", rimovibile! Se ben studiato e ben eseguito, ripristina l'estetica, la masticazione e rende più "normale" l'igiene giornaliera, con meno "scociature" e minori costi. Vero: il rialzo del seno mascellare è diventato quasi di routine, ma io non me lo sono fatto fare, ho una protesi rimovibile e mastico proprio bene!

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Sullo stesso argomento