Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 5

SEGUITO ALLA DOMANDA: E' normale che debba passare tutto questo tempo?

Scritto da Fabio / Pubblicato il

Gentili dottori, intanto mi scuso per aver aperto inserito un altro post, ma non sapevo come intervenire nuovamente nella discussione precedente. Invio qualche foto per un'analisi (per quanto la rete possa permetterlo) più dettagliata. Purtroppo l'inizio delle mie traversie con questo incisivo si perde nella notte dei tempi: si ruppe da bambino, da allora una serie di interventi nefasti effettuati da due dottori precedenti a quest'ultimo (ma mi sa che non c'è due senza tre), volti ad apportare un miglioramento estetico hanno invece determinato un peggioramento non solo sull'estetica e sulla funzionalità dell'incisivo centrale stesso, ma hanno danneggiato anche l'adiacente incisivo laterale, che di cui attualmente rimane un moncone ricoperto da corona. Il problema principale però come anticipato riguarda le sorti del mio centrale o di quello che prenderà il suo posto. Spero che le foto inviate vi consentano di indirizzarmi meglio sulla strada da intraprendere, prima di effettuare (se non già compiuto) l'ennesimo scempio sulla mia pelle. Cordialmente, Fabio

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/implantologia/7837_e-normale-che-debba-passare-tutto-questo-tempo.html

Grave inestetismo risolto con chirurgia parodontale estetica ossea e mucogengivale. Da casistica del Dottor Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Fabio, le ho già spiegato esaustivamente ieri le grandi possibilità che troverebbe nella Chirurgia Parodontale Estetica invitandola anche a leggere nel mio profilo i casi Clinici ad essa riferiti! Le confermo quanto già detto e le preciso che non si può fare Diagnosi e piano di cura da una foto! Occorre una visita Clinica completa che dura circa un'ora con tutti i rilievi e valutazioni. Occorre poi una eventuale preparazione parodontale iniziale ed una seconda visita di rivalutazione con lo studio dei dati raccolti! Solo così si potrebbe procedere ad una corretta Diagnosi e valida e risolutiva terapia! Rilegga quanto scritto e legga "mio Profilo "Chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale"! Le lascio un Poster con foto di un caso simile al suo risolto con chirurgia parodontale estetica. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Fabio, impossibile dire qualcosa dalle foto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Fabio, questo non è un maryland bridge, ma un ibrido di ponte con corona sul laterale e appoggio sul centrale, così sembra dalle foto; in fondo questa è stata definita come una semplice soluzione provvisoria. Ora non le resta che farsi mettere per iscritto dal suo odontoiatra come vuole procedere nella riabilitazione definitiva, in modo da evitare malintesi che spesso nascono nei pazienti che non sono competenti della materia; poi con carte alla mano del parere del collega possiamo dare anche qualche consiglio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La situazione (stando solo alle foto) non si può definire bella, ma nemmeno troppo brutta. Se una visita clinica fatta per bene stabilisse che vi sono margini adeguati, si dovrebbe poter tentare un intervento rigenerativo. In mani esperte funzionano molto bene, per cui imperativo è assicurarsi che il collega che eseguirà il tutto sia ben allenato in questo tipo di interventi, altrimenti continuerà a peggiorare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile paziente, in alcune situazioni per impedire questo enorme riassorbimento osseo, si può eseguire nella stessa seduta estrazione è impianto, è chiaro che va studiato il tutto prima di procedere con tac e dime chirurgiche. Adesso potrebbe essere più difficile ristabilire la situazione ottimale se non con doppio intervento di implantologia e parodontologia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Sullo stesso argomento