Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

E' vero che a lavoro finito tale cattivo odore non si sentirà più?

Scritto da Alberto / Pubblicato il
Alcuni mesi addietro sono andato dal dentista per l'impianto di un dente. Previa dental scan, dentista mi ha inserito sulla mandibola una vite sulla quale a giorni dovrebbe essere montata la corona.  Ho notato che in occasione di tre controlli, nei corso dei dei quali la vite è stata rimossa, ho sentito un odore sgradevole. E' normale tutto ciò? E' vero che a lavoro finito tale cattivo odore non si sentirà più?
Il cativo odore dipende dai germi. I germi potrebbero dare infezione. I germi probabilmente non dovrebbero esserci..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alberto, se le connessioni degli impianti sono ottime questi problemi saranno superati, a volte i pazienti cercano il prezzo più basso e non sanno che esistono impianti e riabilitazioni di varie qualità.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Alberto, evidentemente ci sono batteri anaerobi gram negativi e il gas prodotto da questi microbi contiene composti solforati e di putrefazione con liberazione di solfato di idrogeno e metilmercaptano che sono la causa del cattivo odore da ovunque provenga. Non ci deve essere. Evidentemente qualcosa non va nel mantenimento dell'igiene orale domiciliare e soprattutto professionale in studio o, peggio, c'è qualche tasca parodontale o perimplantale che non dovrebbe esserci. Ne parli col suo Dentista. Ha fatto una visita Parodontale con sondaggio completo, preparazione iniziale completa parodontale con cutìrettage e scaling e tanto altro e seconda visita di rivalutazione parodontale oltre che preimplantologica? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ma...è sicuro che ai controlli il dentista le abbia rimosso la vite?!? non credo in quanto se le ha rimosso la stessa vite che le aveva messo vuol dire che ha perso l'impianto!!! è più probabile che abbia tolto e messo il cosiddetto tappo o vite di guarigione. Comunque il cattivo odore non dovrebbe mai esserci. gp

Scritto da Prof. Guido Prando
Genova (GE)

Gentile paziente l'odore cattivo è dato dai batteri intorno la vite di guarigione, sarebbe opportuno che lei eseguisse tre volte al giorno la pulizia della vite con filo interdentale e gel alla clorexidina, e comunque a lavoro finito non avrà problemi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Gentile Sig. Alberto, oltre alle cause già descritte dai colleghi, molto spesso il cattivo odore alla rimozione del pilastro di guarigione è dovuta alla presenza di saliva o sangue all'interno della sede della vite di fissaggio, materiali che imprigionati li vanno in putrefazione e alla rimozione della vite fuoriescono i gas risultanti dalla putrefazione. Per cui in questo caso molto semplicemente basta evitare questa contaminazione. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Massimiliano Lanza
San Donà di Piave (VE)

In tutta la bocca non dovrebbero mai esserci cattivi odori derivati da fermentazione o da putrefazione. L'odore sgradevole che lei ha percepito deriva dall'interfaccia tra vite di guarigione e impianto, che non fa tenuta stagna. Purtroppo la guerra dei prezzi ha portato sul mercato impianti a basso costo e di bassa qualità, dunque con connessione imprecisa. Che fare adesso? Le ricordo che la legge penale difende i pazienti. Tutti i medici sono gravati di obbligazione di mezzi. Esempio: se uno si ammala di tifo e poi muore, la vedova non può mettere sotto processo il medico che ha prescritto farmaci e dosi opportune per la cura. Ripeto, il medico ha obbligazione solo di mezzi. Secondo esempio: il dentista che fa una dentiera ha obbligazione di mezzi e di risultato, perché la dentiera deve risultare idonea per lo scopo prefissato. Nel suo caso, la putrefazione è una infezione latente, che lei non può controllare con spruzzi giornalieri di clorexidina, come fosse un deodorante per ascelle. Il dentista ha il dovere di predisporre una situazione di salute stabile, in difetto della quale predisposizione possono aversi gravi conseguenze. A futura memoria, si faccia valere subito. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Quando verrà montato il pilastro definitivo, il dentista può mettere un "sigillante" nella filettatura che eviterà questo fenomeno.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

A volte capita. E' una cosa sgradevole, ma non dovrebbero esserci problemi in futuro. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Assolutamente stia tranquillo quell'odore, per quanto sgradevole non significa nulla e non persisterà con il pilastro definitivo.

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Sullo stesso argomento