Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 7

Sono una donna di 47 anni con una dentatura che da sempre ha tanti problemi

Scritto da silvia / Pubblicato il
Salve, Cortesi Dottori, Vorrei un consiglio per una situazione un po’ problematica che mi si è presentata in parte anche per incuranza da parte mia. Sono una donna di 47 anni con una dentatura che da sempre ha tanti problemi, a cominciare dall’apparecchio da piccola, un canino di latte (23) caduto a 30 anni con il definitivo mai nato, incisivo superiore che si è spaccato mentre mangiavo e infinite carie e relative protesi e ponti e diversi molari estratti e mai sostituiti. Nessun impianto di cui non conoscevo nemmeno l’esistenza fino a poco tempo fa. Ho un ponte (piuttosto vecchio di almeno 10 anni) di 3 elementi con due perni nell’arcata superiore destra che comprende dente 12 – 13 e 14. Ora purtroppo il dente 12 – devitalizzato dopo che era stato fatto il ponte. - non so’ bene a causa di che cosa ha perso completamente la radice e ho un’infiammazione in corso. Quindi il ponte sta per crollare. Problema 1: è un momento che ho pochissimi soldi e sto cercando quindi la soluzione piu’ economica. Il mio dentista .- dal quale vado da tantissimo tempo e in cui ho molta fiducia – mi ha consigliato un ponte di 4 elementi ( da 21 a 24 ) o meglio ancora secondo lui un ponte di 7 elementi (che parta da incisivo 21 a 27 tra l’altro trattato da carie e un po’ scheggiato e molto brutto). Ho consultato altro dentista – poiché al lavoro abbiamo un'assicurazione che dovrebbe coprire parte delle spese e sono stati indirizzata a lui.- Studio molto professionale e ho scoperto qui l’esistenza degli impianti! Ho fatto la prima visita e mi hanno proposto subito implantologia come soluzione migliore per il mio problema vista anche l’eta. Dopo radiografia mi ha detto che l’osso è adatto all’implantologia (doppio impianto). Devo ritornare a breve per avere la presentazione dell’intervento con relativo costo. Sono molto confusa, cosa devo valutare per intraprendere una strada o l’altra a parte il discorso del costo? Ho anche un appuntamento a breve con il servizio sanitario regionale (Toscana) a Careggi per sentire cosa possono fare loro per me. Il SSN copre le spese di impianti o protesi? Scusate la lungaggine e forse il linguaggio non tecnico e nemmeno troppo preciso, ma vorrei un’indicazione di massima. Grazie molte.
E' difficile che il SSN possa offrire impianti e ponti. Non ci sono soldi, manco per piangere. Così hanno ridotto lo stato per aver troppo mangiato tutti. Quanto alla sua bocca, lei ci chiede se scegliere fra implantologia o ponte. Io le do' una mia risposta personale, come se fosse la mia di bocca. Io quando si può risolvere con un ponte che venga bene, benissimo, non propongo impianti. Li propongo invece quando l'alternativa non è fra impianto e ponte fisso, ma fra impianto e protesi mobile. Sicuramente la maggior parte dei colleghi non è d'accordo con questa tesi, perchè oggi l'implantologia va molto di moda, anzi troppo di moda (infatti c'è in corso un continuo dibattito fra implantologi ed endodontistii primi inclini a sostituire facilmente dopo aver tolto facilmente e i secondi inclini a conservare ad oltranza i denti naturali). E poi leggiamo spessissimo nelle pagine di questo sito, di impianti andati a male perchè oggi veramente cani e porci si sono buttati in questa meravigliosa scienza, l'implantologia, che invece richiede grande perizia e preparazione.. I ponti invece, pur avendo anche essi le loro caratteristiche tecniche di necessità di precisione etc, sono scienza molto collaudata. Se è rimasta contenta sempre del suo dentista di sempre, ed ha verificato la sua affidabilità, perchè mai cerca altre strade?? Che sicuramente sono tutte piu' costose!!!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

poster con fratture di denti e radici molto compromesse curare e salvate con la tradizionale terapia Odontoiatrica Conservativa, endodontica, protesica e Chirurgica Parodontale Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo e Riabilitazione Orale Completa in casi clinici complessi, di Cagliari
Cara Signora Silvia, ma come, esordisce con un magnifico e lodevole "Il mio dentista .- dal quale vado da tantissimo tempo e in cui ho molta fiducia – mi ha consigliato " e poi va da un altro Dentista? Non solo ma chiede conferma a lui? Un plauso per la "Stima e Fiducia nel suo Dentista"! Il promo venuto poi le "presenta subito", senza diagnosi e ceck-up preimplantologico che richiede diverse visite, " la soluzione negli impianti!" Ma andiamo, guardi che è molto più semplice prendere in mano un paio di9 pinze e fare due o tre estrazioni e mettere due o tre impianti che curare e salvare i denti! Ma cosa crede che siano gli impianti, il toccasana? Sono impianti, ossia "aggeggi" artificiali che si usano solo quando la terapia Odiontoiatrica clinica e chirurgica fallisce. Sono il risultato di un fallimento ed hanno tanti limiti che bisogna ben valutare prima di usarli e proporli! Mi sembra che sia capitata da un "classico "cavadenti per fare impianti" stia attenta! Dice di essere molto confusa e di non avere soldi da buttare e poi li butta così, col primo venuto che le presenta gli impianti che non conosceva e che le sembreranno fantascientifici. Ma fantascienza non è! Tutt'altro! A naso mi piace di più la soluzione del suo Storico Dentista nel quale ha mostrato di non avere fiducia e stima perchè proprio per il fatto che la conosce da tanti anni, le avrebbe proposto l'implantologia se l'avesse trovata adatta per la sua situazione clinica ed invece le ha proposto una soluzione Protesica, considerandola più adatta! Direi di mantenere la fiducia in lui e di scusarsi con lui per questo "cedimento" immotivato di fiducia e di Stima e si auguri che la voglia riprendere in cura perchè quando viene meno questa Fiducia Paziente medico. che deve essere anche reciproca, viene meno il punto focale del rapporto Medico-Paziente! Le lascio un poster con fratture di denti e radici molto compromesse curare e salvate con la tradizionale terapia Odontoiatrica Conservativa, endodontica, protesica e Chirurgica Parodontale ed in bocca da oltre 30 anni a dim ostrazione della efficacia delle cure Odontoiatriche di alta qualità! L'implantologia è bellissima, utile ma solo quando la situazione la richiede ed è l'ultima spiaggia! E non tutte le bocche la possono ricevere!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, Endodontia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Silvia, l'età, passati i 18 anni, è un indice influente per gli impianti, forse ci sono altre indicazioni più importanti che le dovranno spiegare la prossima volta con il preventivo. A distanza non conosciamo il suo caso clinico, ma gli impianti non sono un preventivo economico per cui non faranno al suo caso, anche i ponti non sono una soluzione economica, la protesi mobile che la porterà poi alla perdita di tutti i denti è sicuramente la più economica. Ora sta a lei a decidere quanto investire nella sua salute, ci sono persone che spendono oltre 1500 euro l'anno per sigarette e non spendono qualche centinaia di euro per la visita semestrale, per poi ritrovarsi con mutilazioni dentali e grandi spese odontoiatriche d'affrontare, sono solo scelte di vita.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora, l'implantologia è un seconda scelta. Lei stessa potrebbe dedurre che i dentisti che fanno più impianti non (non) siano i migliori in assoluto. Il dentista di razza dovrebbe essere molto pratico di denti e gengive, e di malattie della bocca, e meno pratico di viteria e attrezzi di ferramenta. L'implantologia ha anche il suo lato oscuro, fatto di disastri che, per suo dispetto, magari arrivano un anno dopo avere pagato la parcella. Si fidi dell'onestà di un dentista che sia più bravo nelle prime scelte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Paziente, i colleghi le hanno dato risposte ineccepibili ma personalmente vorrei aggiungere una cosa che molto spesso passa sotto silenzio: qual'è il grado di igiene orale domiciliare che riesce ad ottenere con spazzolino, filo e/o scovolino? Spero che le sia stato detto bene che la soluzione implantare richiede una igiene orale domiciliare ottimale nel tempo, per evitare problemi spesso molto importanti come la perimplantite, cioè un'infezione dei tessuti (osso, gengiva) che "sostengono" gli impianti. In questi casi, se la perimplantite non è prevenuta ed eventualmente trattata, si può andare incontro alla perdita degli impianti stessi! Inoltre spero le sia stato detto chiaramente che non basta fidarsi di vaghe promesse (sì,sì, pulirò bene i denti...) ma è buona norma effettuare, negli anni seguenti, anche richiami di igiene orale professionale in studio, per controllare bene la salute dei tessuti e quindi salvaguardare il suo "investimento"! Inoltre lei non accenna, tra i tanti problemi della bocca, qual'è la sua situazione parodontale, se ci sia o meno infiammazione o sanguinamento o tasche delle sue gengive. Perchè in quest'ultimo caso, se ci fosse una parodontite (che è "cugina" della perimplantite ma colpisce i denti invece degli impianti), bisognerebbe risolvere e trattare prima, sottolineo prima, questa malattia per non aumentare il rischio di un fallimento implantare. Ecco perchè quando deve decidere se ricorrere a "ponti" od impianti deve sapere bene queste cose: personalmente eseguo l'implantologia da decenni ma si ricordi che gli impianti migliori sono i suoi denti! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Gentile paziente ad oggi la migliore soluzione protesica è sicuramente quella con l'implantologia, in quanto non si vanno a toccare i suoi denti con un risparmio di tessuto dentale indiscutibile. Per quanto riguarda il prezzo le consiglio di eseguire una terapia a lungo termine con provvisori e impianti eseguiti in tempi differenziati per contenere le spese, si ricordi che sta eseguendo cure mediche dentali e sta investendo per la sua salute, Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Gentile sig.ra Silvia, il SSN si occupa di conservativa, a parte sono ponti e impianti, quando vengono realizzati. Qualche clinica odontoiatrica se ha il reparto di protesi può anche realizzare la protesi, bisogna vedere uno cosa cerca, si capisce che il servizio di ospedale è sempre quello che è, tuttavia se ci si accontenta, può anche essere una soluzione. Materiali preziosi, zirconio o altro si trovano in strutture private, e chiaramente hanno i loro costi. L'odontoiatria costa molto in quanto è grata da una serie evidente di spese generali. Comprendo tuttavia la sua situazione. Mi creda tuttavia che al posto di una cattiva protesi fissa è meglio un parziale ben fatto, almeno può controllarne l'interno e l'esterno ogni giorno. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento