Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 8

E' un problema qualora decidessi di eliminare quest’ultimo impianto posteriore ?

Scritto da luisa / Pubblicato il
Ho 71 anni e 4 anni or sono ho eseguito l’intera plantologia sia superiore che inferiore ( totale n 7 dispositivi ) Ora, nonostante le mie attente cure giornaliere, mi si forma del tartaro che necessita una pulizia dal dentista ogni 3 mesi. Il problema poi è l’impianto posteriore inferiore, ove era stato inserito pure dell’osso, che durante le pulizie sanguina e che di recente è stato sottoposto ad un debridement. Chiedo: è un problema ( per evitare disagi e disturbi vari ) qualora decidessi di eliminare quest’ultimo impianto posteriore ? Altri suggerimenti ? Sono molto preoccupata sul futuro del lavoro a cui mi sono sottoposta soprattutto per il dolore che ho dovuto patire e che adesso mi è sempre più difficile sopportare. Ringrazio di cuore
Cara Signora Luisa, il DEBRIDEMENT CHIRURGICO è la rimozione dei tessuti necrotici dal fondo della ferita o meglio in questo caso della tasca perimplantare e dal difetto osseo conseguente ed indica che è presente una perimplantite. Praticamente è un Curettage e Scaling non solo dei tessuti della tasca ma, aprendo un lembo, anche dell'osso, almeno mi auguro e le auguro che sia stata fatto così! Il curettage e Scaling con la pulizia dei denti prima, deve essere fatto ogni tre mesi come terapia di mantenimento in caso di Parodontite delle unità dentali che c'erano prima e per mantenere una situazione di incipiente perimplantite negli impianti di ora! Se c'è sanguinamento ed è stato fatto un DEBRIDEMENT CHIRURGICO lo stato di salute dell'impianto non è certo buono! Quindi deve parlare col suo implantologo e chiedere a lui. Anzi sarebbe dovuto essere stato Lui a parlare e spiegare ed informare Lei! O non parla? Per consigliarla meglio, dato che non la vedo, sarebbe utile sapere se gli impianti hanno sostituito dei denti parodontopatici che sono stati estratti per questo o se lei fosse stata una Edentula! Riscriva con queste informazioni!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, Endodontia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, credo che solo il suo dentista che la cura e segue ha tutti gli elementi per darle delle risposte.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luisa, è possibile vivere anche senza denti, per cui non ne faccia un dramma e segua i buoni consigli del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Luisa, non avendo alcun elemento a disposizione ma basandosi solo su di un racconto anche se dettagliato non è possibile darle delle risposte o suggerimenti che possano aiutarla. Sicuramente dalle sue parole si evince un problema su di un impianto probabilmente in perimplantite; ma sicuramente un confronto aperto col suo dentista potrà darle le risposte inerenti al suo problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, dalla sua descrizione potrebbe trattarsi sicuramente di una PERIMPLANTITE a carico dell'impianto sottoposto a Debridement chirurgico, ma purtroppo noi non possiamo darle tante informazioni, non conoscendo il suo attuale stato clinico, pertanto avremmo bisogno di maggiori informazioni, ma di certo è, che sarà sempre il suo implantologo a doverle dare la giusta terapia in base al sua situazione clinica/radiografica per mandare avanti nel migliore dei modi la sua situazione dal punto di vista funzionale e masticatoria. Cordiali saluti Dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Arrivati felicemente ad una età dove la serenità non deve mai più mancare, è stata azione crudele sottoporla a feroci trattamenti sulla viteria che infetta l'osso. Pensi alla salute, facendo eliminare i corpi estranei che accendono e alimentano una infezione pericolosa. Se la mutilazione dentale è importante, una sana protesi mobile scheletrata va benissimo. Va benissimo in mani esperte. Mani esperte! Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente abbiamo pochi elementi per valutare il caso, abbia fiducia nell'operato del suo medico e ne parli apertamente dei dubbi che sta vivendo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Gentile sig.ra, dovrebbe inviar una radiografia panoramica, altrimenti è impossibile capire se questo ultimo impianto è unito ad altri elementi, non le pare?

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento