Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

A fine settimana sarò sottoposta ad un intervento di impianto tramite All on 4

Scritto da Patrizia / Pubblicato il
Buongiorno, a fine settimana sarò sottoposta ad un intervento di impianto tramite All on 4. Ho conservato una parziale e residuale dentatura quale esito di devitalizzazioni e riduzione dei miei denti precedenti il posizionamento di due circolari rispettivamente in arcata superiore e inferiore circa 25 anni fà. Il mio dentista mi ha proposto l’intervento così detto All on 4 preceduto da un rimodellameto osseo alveolare da eseguire durante l’estrazione dei denti moncone residui. L’intervento sarà eseguito in due momenti distinti rispettivamente per arcata superiore e inferiore. Sono molto spaventata per l’intervento a cui dovrò sottopormi per due volte che riassumendo consisterà in: Estrazione dei denti moncone residuali dell’arcata; Rimodellamento osseo dell’arcata; Inserimento dei 4 impianti All on 4; Posizionamento della protesi provvisoria a cui farà seguito a distanza di due mesi la protesi definitiva secondo il piano All on 4; L’intervento sarà eseguito previa somministrazione di sedazione cosciente. Vi chiedo cortesemente di dirmi se l’intervento è adeguato al mio caso e se si configura molto invasivo e doloroso. Vi ringrazio Cordiali saluti
Cara Signora Patrizia, buongiorno a Lei, non capisco. Se ha da 25 anni due protesi fisse circolari, perchè ora si vogliono estrarre i monconi per fare impianti? Per rispondere al suo dire :"Vi chiedo cortesemente di dirmi se l’intervento è adeguato al mio caso e se si configura molto invasivo e doloroso." , bisognerebbe visitarla ed in ogni caso vedere almeno una OPT e foto ed Rx dei singoli monconi! Mi sembra improbabile che tutti i monconi si trovino in una situazione di patologia endodontica o conservativa o parodontale cosi grave da dover essere estratti tutti! In ogni caso come posso dirlo? Il fatto che abbia posto questa domanda significa che non si fida del suo Dentista, altrimenti non l'avrebbe posta e dico questo esprimendo "dolore" e "delusione" per questo suo atteggiamento nei confronti del suo Dentista perchè il rapporto "stima-Fiducia Paziente-Medico Reciprocamente", è talmente importante da far crollare qualsiasi "rapporto" se esso venisse meno (e sono addolorato e deluso" perchè sempre più frequentemente vedo che voi pazienti non avete stima nè fiducia nel vostro curante e che dirle allora? Vada da un Dentista di cui abbia piena Fiducia e Stima! Di più, allo stato attuale non posso dirle.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Patrizia, la metodica all on 4 serve a riabilitare con protesi fissa bocche edentule. Ovviamente non posso dirle con le informazioni che invia se i suoi denti sono tutti da estrarre. In letteratura vi è anche una discussione aperta se nell’arcata superiore non sia meglio eseguire un all on 6, cioè con due impianti in più. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Per quanto si tratti di interventi abbastanza indaginosi nei quali si deve fare necessariamente tutto ciò che è stato previsto e pianificato sono generalmente ben tollerati e presentano in genere un decorso post operatorio nella norma. Dire se questo tipo di lavorazione sia indicata nel suo caso è decisamente oltre quello che si può fare via web. Non le resta che fidarsi del suo dentista. Se egli si sente di prospettarle questo tipo di terapia non lo fa sicuramente con leggerezza. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Patrizia, non amo questa recente tecnica molto pubblicizzata e con scarsa letteratura riguardante la casistica a distanza di tempo, sono un tradizionalista che ama le riabilitazioni studiate e fatte con calma, cercando di consentire al paziente una facile igiene, che è la chiave del successo. Vede, a volte si pubblicizzano con nomi strani trattamenti ai pazienti, che oltretutto non può capirli, e ci si dimentica di spiegare le cose più semplici, che poi chiedete in internet, spero che gli sia stato almeno spiegato come poi dovrà mantenere nel tempo questo tipo di riabilitazione, con tutte le relative complicanze.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' una vera americanata..!! Ma così si evitano dentiere. O meglio, sempre una dentiera è, ma stabilizzata. Intervento molto duro, perchè totale e non a settori progressivi. Ci si basa su quintali di farmaci per sopportarlo. Ma il vero punto è ciò che dice il magistrale dr. Petti: non sarebbe meglio recuperare i denti rimasti??

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Chiaramente bisognerebbe valutare lo stato dei denti residui in arcata. L'all on 4 è una soluzione valida nelle situazioni in cui è indicata. Abbia fiducia nel suo dentista.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Non posso esprimermi sulla base di un racconto. Non posso sapere se i residui monconi sono da togliere o meno. Perplessità ne ho sull' ALL ON FOUR. Pur essendo una metodica praticata, preferisco la PALIZZATA ELETTROSALDATA. Questo articolo www.dentisti-italia.it/dentista/implantologia/511_all-on-4.html le illustra i concetti e le mie obiezioni. Il traumatismo è lo stesso (è una chirurgia miniinvasiva), il costo delle due soluzioni sovrapponibile. Preferisco disporre di 8-10 impianti anziché di solo 4. Questo è un parere personale, ovviamente. E sempre nell'ipotesi che la soluzione per lei sia di togliere tutti i denti, cosa che non posso sapere. Saluti Dr. Sergio Formentelli (Mondovì, Torino, Genova)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Visto che la decisione è presa, le auguro molta buona fortuna. Certo che restare totalmente sdentata a 52 anni è già un bel risultato. Lei sta ragionando come se cambiare i denti sia come cambiare le gomme della macchina. La macchina umana è diversa, e nessuno sforzo dovrebbe essere risparmiato per conservare intera tutta la carcassa senza mutilazioni anticipate per mano di chirurghi o di dentisti. L'implantologia è una seconda scelta, ed anche la ricetta più raccomandata dall'odontoiatria commerciale. Prenda almeno una piccola precauzione: lei ha diritto, per la sua protesi, ad una obbligazione di risultato, che la protegge sul piano economico e ferisce grandemente il portafoglio di chi la sta curando. Si faccia rilasciare un impegno scritto, che aiuterà moltissimo l'avvocato che dovrà seguirla. Legga bene tra le righe. Si ricordi bene (ricordi bene!) del monito, e la buona sorte sia con lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente e difficile esprimere un giudizio senza immagini diagnostiche, se fosse una mia paziente farei una valutazione sulla eventualità di togliere tutte le vecchie radici valutando l'ipotesi di eseguire un lavoro fisso con impianti e monconi naturali, devitalizzati ovviamente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

L'intervento può essere meno traumatico se eseguito con la chirurgia "computer assistita", cioè con una preliminare programmazione al computer e con una dima chirurgica; ma questo non si può fare se c'è la necessità di rimodellare la cresta ossea. Se questo intervento sia adeguato al suo caso specifico, non lo possiamo dire senza dati oggettivi.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sullo stesso argomento