Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA: Tre settimane fa ho deciso di farmi estrarre la radice del secondo premolare superiore sinistro

Scritto da Virginia / Pubblicato il

Buongiorno Dottori, inutile dire che leggere tutti i vostri pareri, mi spaventa ancora di più. Ci tengo a dire che il dente che 3 anni fa si spaccò, era assolutamente sano, e la scorsa estate il pezzettino al quale avevano attaccato la capsula si è sbriciolato, da qui, la mia decisione, in accordo col dentista, di fare un lavoro definitivo e quindi un impianto. Ieri sono tornata dal dentista il quale mi ha fatto più radiografie endorali in più prospettive. Sì, effettivamente a me sembra che l'impianto sia molto vicino alla radice del primo premolare, ma non la tocca. Lui dice che ha seguito esattamente il canale della radice estratta. Questa sensazione di dente allungato e questo leggero movimento lui li attribuisce al mio bruxismo, anche se io ovviamente non me ne rendo conto, x cui mi ha preso l'impronta x farmi un bite. Premetto che è un amico, x cui non sta assolutamente speculando....immagino già i vostri commenti :-) Inoltre mi ha detto di prendere del naprossene per qualche giorno, nel caso in cui dovesse esserci un po' di infiammazione ma aggiungo che non ho alcun dolore né gonfiore. Mi auguro davvero sia un edema o una lussazione, altrimenti si dovrà togliere l'impianto? E se fosse l'impianto a dar fastidio, aspettare troppo tempo, non danneggia il primo premolare? Vi ringrazio ancora per le vostre risposte. Vi saluto. Virginia

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/implantologia/6567_estrazione-radice-premolare.html

Sig. Virginia, le avevo risposto: L’impianto termina in un’area rotondeggiante radiotrasparente da accertare. Il premolare attiguo presenta vitalità? Non vedo risposte, forse prima di tentare azzardate diagnosi e inutili rimozioni d’impianti, sarebbe meglio che metta in comunicazione il suo odontoiatra direttamente con noi, lei in questo momento sta creando una grande confusione che non le giova per nulla.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Virginia, in questa rubrica non c'è alcuna speculazione nè alcuna voglia di attaccare dei colleghi. Premesso questo, già le è stato detto che senza una visita è impossibile poterla aiutare. Le ribadisco il consiglio di attenersi alle istruzioni del suo dentista che meglio di chiunque altro consce la sua situazione. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Nel concordare quanto detto dal collega Savino, l'unico consiglio che si può dare è quello di eseguire una Tac o ConeBeam e quello di affidarsi al suo dentista per le ulteriori valutazioni. L'unico fatto, abbastanza certo, è che l'impianto è molto vicino al dente naturale e di solito si tende a posizionare in modo equidistante dai denti o impianti vicini. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Cara Signora Virginia, le ho già risposto il 19-10-2012 e se lei precisa "inutile dire che leggere tutti i vostri pareri, mi spaventa ancora di più." Si è data la risposta da sola, ossia non ascolti nessuno e ascolti solamente il suo Dentista in cui Dovrebbe avere Fiducia e Stima, che invece non mostra di avere cercando pareri e risposte altrove salvo poi dire "che leggere tutti i vostri pareri, mi spaventa ancora di più." Quindi faccia come crede!Non posso farle io una trasfusione venosa di Fiducia e Stima nel suo Dentista! E ' solo lei che può farsela!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Lei scrive di "fare un lavoro definitivo e quindi un impianto". Mi spiace deluderla, ma niente è definitivo, specialmente l'impianto. Posso consolarla dicendo che il suo problema non la mette in pericolo di vita. Il pericolo solo per la sua dentatura è il bruxismo, quell'impulso irrefrenabile che porta i denti a masticare se stessi, e tutti i muscoli della faccia sono stanchi di serrare a vuoto, cioè senza cibo interposto. La placca di plastica aiuta a limitare l'usura, ma non guarisce il bruxismo, come il termometro non guarisce la febbre. Per guarire, bisogna modificare il battente dei denti posteriori. Servono mani esperte (mani esperte). Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra, lontano è dallo spirito etico professionale speculare a studio nè tanto meno su un forum sull'operato del collega. Rivolga i suoi dubbi al suo odontoiatra di fiducia, il quale saprà , sulla base radiologica, darle sicuramente le giuste delucidazioni. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Guiducci
Pescara (PE)

Sullo stesso argomento