Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 16

A seguito di un incidente, a mio figlio di 12 anni il dentista ha detto che bisognerebbe estrarre l'incisivo superiore.

Scritto da MARCELLO / Pubblicato il
Buonasera, a seguito di un incidente, a mio figlio di 12 anni il dentista ha detto che bisognerebbe estrarre l'incisivo superiore. Lo specialista mi ha posto due soluzioni per sopperire alla mancanza del dente cioè: o aspettare 18 anni per l'impianto fisso con il rischio che l'osso si ritiri quasi del tutto, oppure procedere subito dopo l'estrazione e procedere con l'impianto fisso. E' stato molto professionale e parlandoci come se fosse suo figlio, ha lasciato però decidere a noi, che mi consigliate? Grazie.. P.S.è rimasto solo una parte della radice e nell'area è presente infezione che sta provocando riassorbimento osseo.
Caro Signor Marcello, Buongiorno a Lei. A parte il fatto che solo Lui deve assumersi la responsabilità di decidere e scegliere la soluzione migliore e non certo Voi! Troppo comodo e non Professionale così! Fare un impianto a 12 anni, andiamo, per me è assolutamente da non fare proprio per il buon sviluppo del Mascellare superiore! Se proprio dovesse estrarre il dente, potrebbe mettere un mantenitore di spazio estetico da rinnovare periodicamente per non bloccare lo sviluppo del mascellare. Poi l'osso lo si ricostruirebbe se la cresta si assottigliasse troppo col tempo, ma sappia che esistono metodi perchè questo non avvenga! Chieda ad un Parodontologo o ad un Pedodontista preparato! Dato che ha chiesto un consulto sia pur per via Web, le suggerisco di farsi spiegare bene i motivi per i quali deve estrarre il dente! E' talmente raro che si debba arrivare a questo atto estremo anche in un trauma ed in un bambino, che penso sia un buon consiglio, il mio. Se poi ci riconsulta per dircelo, potrei darle qualche suggerimento più mirato, soprattutto se postasse una macro fotografia del dente in bocca e una Rx endorale ed una OPT!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Marcello, senza alcun ausilio nè una visita accurata è assolutamente impossibile darle un consiglio che possa seguire senza pentirsene in seguito. Se avesse inviato una semplice radiografia endorale eseguita con centratore avrei potuto darle qualche consiglio. Sicuramente il suo medico curante conosce meglio la situazione di suo figlio per poterla consigliare cosa che deve fare per non lasciarvi soli in questa delicata decisione. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Bene ha fatto il collega a spiegarvi le modalità con cui si può rimediare al problema e a rendervi partecipi nella decisione. Questo è ben lungi secondo me da essere inteso come uno scarico di responsabilità da parte del medico. Tornando al problema, devo dire che non lascerei nulla di intentato per il centrale, 12 anni sono veramente pochini, restando in accordo con l'estrazione in caso di frattura radicolare non recuperabile. Le devo anche dire che, comunque vada, il problema è bello grosso, perchè qualsiasi terapia venga intrapresa, si tratta di una zona fortemente estetica e l'operato del medico sarà sempre "in bella vista". In letteratura vi sono molti casi del genere risolti brillantemente con l'inserimento sapiente di un impianto, che sì, può interferire con la crescita armonica, ma che comunque presenta rischi controllati. La presenza di casi in letteratura non costituisce però una regola, o tanto meno una legge da seguire sempre e comunque, il caso andrà valutato per bene tra l'altro con gli esami di rito. E' sicuro poi ( e deve essere preventivato) che la protesi ancorata all'impianto vada sostituita fino a che non si raggiungerà la maturazione scheletrica. Il resto lo apprenderà dal suo dentista, che mi sembra si stia comportando per ora in maniera ineccepibile. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ma siamo davvero sicuri che il dente naturale è perso?????

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora se fosse mio figlio aspetterei il termine della crescita perché facendo ora l'impianto vi è il rischio che l'osso alveolare (dove vi è la radice del dente) non cresca più e quindi, a 18 anni, vi sarebbe il problema di un dente più corto (quello sull'impianto) dei denti vicini. il problema estetico sarebbe a quel punto molto più difficile da risolvere del riassorbimento osseo. Cordialmente

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Buonasera, l'impianto è da escludere a priori in quanto non "accompagnerebbe" lo sviluppo del mascellare per cui esiterebbe a sviluppo terminato un dente su impianto posto in una posizione totalmente incongrua. Le soluzioni come già illustrato dai colleghi che mi hanno preceduto sono tentare l'impossibile per salvare almeno temporaneamente l'elemento naturale, in alternativa estrarlo accompagnando la crescita con sistematiche che non blocchino lo sviluppo nell'area interessata. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Crescenzi
Frosinone (FR)

Gentile paziente, per poter mettere un impianto bisognerebbe aver raggiunto una certa maturazione ossea, cosa che suo figlio di sicuro non ha. Personalmente proporrei un Maryland, un piccolo ponte che con due alette laterali si appoggia ai denti laterali e che nella quasi totalità delle volte non richiede nemmeno preparazione dei denti laterali sani. Io posticiperei l'impianto il più possibile, e non si preoccupi del riassorbimento osseo, esistono tante tecniche i rigenerazione ossea, qualora questo dovesse venire a mancare in futuro. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Gentile paziente, L'impianto viene di norma inserito non prima dei 18 anni (se maschio anche dopo) per motivi estetici: l'osso e i denti continuano a crescere insieme, l'impianto no, col risultato di denti con altezze diverse. Pertanto se la strada implantologica non è percorribile rimane come unica alternativa capire se il dente è recuperabile o usabile come mantenitore di spazio osseo fino alla data indicata. E' necessaria una seconda opinione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Prima di estrarre il dente io valuterei bene cosa poter fare per evitare che l'osso si riassorba. Se la causa dell'estrazione è una frattura radicolare (non riesco ad immaginarne altre a 12 anni), si potrebbe tentare di devitalizzarlo e lasciare, per ora, il frammento apicale (se la frattura è orizzontale),; se la frattura è verticale,si deve per forza estrarre ma si potrebbe attuare una procedura di preservazione dell'alveolo, inserendo un sostituto granulare a lento riassorbimento; è facile che duri fino ai 18 anni mantenendo le dimensioni dell'alveolo. Ma sono tutte ipotesi basate su nulla poichè non conosco il caso. Sono decisioni che dovrà prendere il dentista, non lei.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Un impianto a 12 anni non si mette mai!

Scritto da Dott. Ettore Bina
Quartu Sant'Elena (CA)

Sullo stesso argomento