Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 13

Ho 77 anni e da circa 15 anni ho la protesi mobile sia superiore che inferiore

Scritto da Sara / Pubblicato il
Buongiorno, ho 77 anni e da circa 15 anni ho la protesi mobile sia superiore che inferiore, ma quella inferiore rimane agganciata tramite due piccoli perni posti davanti. Recentemente è cominciato a sanguinare uno dei due perni e il mio dentista me l'ha tolto dicendomi che al più presto avrei dovuto rifare l'impianto. C'è però un problema. Da poco (alcuni mesi) sono stata costretta a iniziare a prendere il Coumadin che come risaputo rende il sangue più fluido e quindi comporta problemi di sanguinamento. Io starei per rinunciare all'idea di rifarmi fare un impianto, ma di farmi togliere anche l'altro perno e mettere anche sotto la protesi che ho (o farla rifare se necessario) fissandola con i classici adesivi per dentiere. Il mio dentista dice che parlandone col cardiologo per capire come variare il coumadin durante l'impianto, potrei rifarlo, ma io sarei dell'idea di fare una protesi inferiore classica con pasta adesiva. Vorrei il Vostro consiglio. Grazie in anticipo.
Salve Sara, senza scendere troppo nello specifico direi che il suo dentista ha detto bene. Con una giusta terapia sostitutiva e l'ausilio degli antibiotici non ci sono controindicazioni all'implantologia. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Buongiorno, da chirurgo orale posso dire che il Cumadin non è assolutamente una controindicazione All'implantologia. Esiste la possibilità di fare una Terapia sostitutiva e intervenire senza alcun Problema. La qualità di vita con e senza impianti È completamente diversa. Bisogna pensarci Bene. Distinti saluti Dr GARRONE Roberto

Scritto da Dott. Roberto Garrone
Genova (GE)

Gentile Sig.ra Sara, non è impossibile mettere degli impianti a persone che assumono Coumadin. Ovviamente in questi casi deve esserci una stretta collaborazione tra cardiologo e dentista. Deve essere soprattutto controllato il livello INR detto anche Tempo di Protrombina. Deve essere portato ad un livello accettabile per la chirurgia che deve affrontare (controllato il giorno stesso dell'intervento). Togliere un impianto osteointegrato poi dà gli stessi problemi di sanguinamento di mettere un impianto. Pertanto se proprio non vuole sostituire quello perso, non vede il motivo di togliere l'altro. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il cumadin e gli antiaggreganti non sono una controindicazione all'intervento di implantologia e oggi si tende a non sospendere più la terapia per il rischio di rebound del farmaco. Se si vuole minimizzare il sanguinamento, si possono usare tecniche transmucose che riducono quasi a zero il trauma tessutale e di conseguenza il sanguinamento. In ogni caso un indice Inr fatto la mattina dell'intervento le può dare una chiara indicazione della sua capacità coagulativa. E, se mi permette, si tolga dalla testa l'uso di adesivi per tenere ferma la sua protesi. Costano un sacco di soldi e funzionano solo nella pubblicità televisiva
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

La soluzione è semplice. Può restare con un solo impianto, o togliere anche quest'ultimo. Non ho la palla di cristallo. La protesi mobile è da rifare se non recentissima. Con le nuove tecnologie, si potrà rifare la protesi con sistemi di alta precisione e infine adattare il rapporto di combaciamento fuori dalla bocca in modo preciso e controllato. Il risultato sarebbe che lei senza gli impianti si troverà meglio di come sta adesso. Un dentista bravo e serio si deve assumere l'obbligazione legale di risultato, come da legislazione ormai non più discutibile. In altre parole, se lei non è contenta e senza altre spiegazioni, ha il diritto legale di rifiutare il prodotto e dunque di rifiutare tutto il pagamento stabilito. Se trova un dentista che discute troppo questa clausola vessatoria, lasci perdere e avanti un altro. Si faccia valere, signora! Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, l'assunzione del coumadin, non ostacola la possibilita'di inserzione degli impianti, e' necessaria la collaborazione tra il cardiologo e l'odontoiatra in modo da mantenere l'indice INR entro certi valori. Cordiali saluti Dr.Elia Orlando

Scritto da Dott. Elia Orlando
Gallarate (VA)

Gentile Signora, direi che il suo dentista le ha dato un consiglio appropriato in considerazione delle sue condizioni locali che sicuramente conoscerà bene. L'assunzione di anticoagulanti in genere non pregiudica eventuali impianti sempre che analisi di laboratorio ed il controllo dell'INR lo consentano. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Aumento di cresta e protesi totale immediata in Hidricast. Seguirà dopo 12 mesi circa la definitiva. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Protesista di Cagliari
Cara Signora Sara, stia tranquilla, dicono bene tutti i miei colleghi. Personalmente io in queste situazioni contatto il Cardiologo o Altro Specialista che l'avesse in cura, il quale doserebbe il Coumadin a seconda delle mie necessità che poi diventano le sue! Mi informerei così personalmente anche sulla sua Patologia per la quale assume il Coumadin! Piuttosto bisognerebbe valutare bene perchè ha avuto questa perimplantite e come ovviare ad essa! In ogni caso, se decideste il suo Dentista e Lei, per una protesi totale rimovibile, sappia che esistono interventini per aumentare la cresta ossea o più semplicemente per aumentare il fornice negli edentuli. avendo una protesi immediata in Hydrocast che è un meraviglioso materiale che cambia la sua forma mano a mano che la gengiva cambia la sua. Ogni tanto bisognerà fare una ribasatura a caldo e poi continuare con l'Hydrocast, fino a modellazione ossea e gengivale definitiva, cui seguirebbe la protesi definitiva totale Rimovibile. Sono interventi semplici, efficaci e permetterebbero di fare eccellenti protesi totali, senza dover ricorrere ad impianti e a materiali adesivi! La protesi si deve tenere da sola!Legga nel mio Profilo "La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari"
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora spesso ci troviamo con pazienti adulti che effettuano la sua terapia. Se viene ben gestita fra l'odontoiatra, il suo medico mutualista ed il cardiologo il coumadin non e' un problema, ultimamente si tende a non fare sospendere gli anticoagulanti come cardioaspirina eparina coumadin, per interventi specifici d'implantologia

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile Sig. Sara gli anticoagulanti non sono una controindicazione ad un intervento di implantologia, sarei piu' interessato a scoprire il motivo per il quale Le e' stato dato Il coumadin, le sue condizioni generali di salute sono sicuramente piu' importanti di un eventuale farmaco assunto. Riguardo alla sua riabilitazione inferiore ed in base a quello che ci ha raccontato, e nel caso in cui le sue condizioni generali non fossero soddisfacenti, io opterei per rifare la protesi inferiore, magari aumentandone la sua estensione per migliorarne la ritenzione, su un unico impianto e magari successivamente quando le sue condizioni generali lo permettono aggiungere il secondo impianto e collegarlo alla protesi.Cordiali saluti. Diego D'Amico
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego D'Amico
Napoli (NA)

Sullo stesso argomento