Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 12

Sembrerebbe che l'impianto transmucosa potrebbe essere la tecnica più idonea al nostro problema

Scritto da Alessandro / Pubblicato il
Salve, vorrei brevemente esporre il problema che affligge mia figlia 19enne. Lei ha un agenesia dentale, con la mancanza di quasi la metà dei denti alcuni di essi sono da latte. Porta un apparecchio da circa 7 anni che è servito a creare gli spazi per gli eventuali impianti che avrebbe dovuto applicare. Dico dovrebbe perché abbiamo consultato una miriade di presunti specialisti (sia della nostra città che altrove) ma tutti con pareri discordanti sia nella metodologia che nel prezzo. Insomma nessuna certezza e molta confusione. L'unica nostra risorsa è stata quella di consultare internet in lungo ed in largo. Oggi il nostro obiettivo, da genitori scrupolosi, è quella di adottare una tecnica innovativa e poco invasiva. Sembrerebbe che "l'impianto transmucosa" potrebbe essere la tecnica più idonea al nostro problema. Gradiremmo avere un vostro esimio parere ed eventuali suggerimenti in merito al caso, e gradiremmo essere indirizzati in un centro dove effettuare l'intervento, considerato che mia figlia studia a Milano. Ringraziando anticipatamente per la risposta, porgo cordiali saluti. Il padre Alessandro
Gentile Alessandro, nella città di Milano operano diversi illustri Colleghi che adottano l'implantologia transmucosa detta anche "flap-less" in quanto poco cruenta perchè avviene senza incisioni ma, comunque, in primis devono essere valutati diversi parametri propedeutici a qualsiasi intervento d'implantologia.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig. Alessandro, la sua premura di genitore le fa onore ma gli elementi che ci ha fornito non consentono di darle indicazioni certe. Il caso a quanto mi pare di capire è complesso, per fornire qualche consiglio bisognerebbe saperne di più. Personalmente ho trattato da poco un caso con 18 agenesie, che è cosa rara, potrei dirle cosa ho fatto su questo caso, ma sarebbe inutile; ogni caso è un caso a se. Con una maggiore documentazione potrei esserle utile. Cordialmente gustavo de felice sapri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Gentile Sig. Alessandro, l' implantologia transmucosa ha ancora qualche problema. Francamente in casi complessi preferisco non eseguirla. Ogni caso va valutato attentamente, ad ogni persona va proposto la soluzione migliore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Alessandro, lei descrive un caso abbastanza complesso che può essere trattato in più modi, le raccomando di non guardare i preventivi o le varie tecniche, ma porti la sua scelta verso l'odontoiatra che le imprime più fiducia. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non esiste la metodologia "migliore" in assoluto, ma quella migliore relativamente al caso che di deve trattare. Se sua figlia deve mettere impianti limitatamente ai settori posteriori ed i diametri ossei lo permettono la tecnica flap-less con impianti transmucosi è una scelta eccellente.

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Alessandro, la metodica flap-less o transmucosa è meno invasiva sicuramente, se uno volesse fare impianti precisi e poco invasivi potrebbe fare una tecnica guidata... La mia raccomandazione è NON fare impianti... bisognerebbe aspettare il completamento della crescita biologica del ragazzo... di base sono sconsigliabili impianti in persone di età inferiore ai 21 anni... o comunque che non abbiano finito l'età accrescitiva. Per il resto opterei per un sistema di chirurgia guidata... per il prezzo è tutto molto variabile, come per una macchina. L'importante è non comprare una panda pagandola come una ferrari. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Dario Vespa
Milano (MI)

Caro Alessandro, non esiste una specifica tecnica che possa essere applicata i modo universale in tutti i casi, occorre valutare nel caso specifico adottando la tecnica ed il tipo di impianto più idoneo ed il protocollo chirurgico da stabilirsi prima dell'intervento. Molto spesso le agenesie dentali si associano ad una riduzione orizzontale dell'osso nella sede implantare che potrebbe dover essere valutata in sede preoperatoria con specifici esami radiografici. Ecco perchè talvolta l'applicazione della tecnica transmucosa può determinare un insuccesso implantare se eseguita in sede non corretta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Alessandro... Non è facile per un paziente orientarsi fra tutte le notizie e le proposte che vengono fatte. Ogni professionista italiano può scegliere fra circa 500 impianti in commercio e lo stesso impianto alle volte può essere usato in maniera differente. Ho aumentato i sui dubbi?? credo di si. Credo comunque che le metodiche possano essere tutte buone ma debbano essere adattate alle esigenze del paziente.. per esempio: Che necessità ha di ottenere un risultato in pochi giorni (carico immediato e metodiche flapless) quando il problema si presenta già da tanti anni? una metodica tradizionale (impianto caricato a distanza di qualche mese) darebbe un buon risultato e qualche percentuale in più di predicibilità... Per quanto riguarda i prezzi poi questi dipendono da tante cose, non ultima la qualità dei materiali ottenuti (potrei mai venderle una ferrari nuova per €10000,00?) quindi principalmente diffidi dei prezzi troppo bassi e scelga comunque un professionista di cui ha piena fiducia e chieda ai suoi pazienti cosa pensano di lui. Io consento e suggerisco il libero dialogo in sala d'attesa.... In bocca al lupo e mi scusi se mi sono un pò dilungato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Piperno
Vibo Valentia (VV)

Come si fa a dire cosa è meglio via internet? Abbiamo una grande offerta commerciale che discende da una vera ricchezza culturale. L'impianto transmucoso sembra poco saggio (rilegga Piperno). Nel dubbio estremo, scelga il dentista più caro, che si spera usi le marche più costose. Non accetti mai l'ultima moda, meglio fermarsi alla penultima. Esistono solo se dicenti "specialisti", in verità siamo tutti dilettanti. Trovate un dilettante dalla faccia onesta. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sua figlia soffre per caso di displasia ectodermica o le agenesie hanno solo una base genetica non associata ad altra patologia? Comunque le tecniche transmucose non sono una panacea e sono fattibili solo se c'è un adeguato volume osseo e una certa quantità di gengiva aderente. Sua figlia va visitata direttamente e probabilmente servirebbe una Cone Beam CT per avere maggiori indicazioni.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento