Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 9

C'è un protocollo da eseguire prima di fare un intervento del genere?

Scritto da Eleonora / Pubblicato il
Salve, vorrei sapere se ho possibilità di essere risarcita dopo un intervento implantologico fatto più di un anno fa. Si tratta de un incisivo devitalizzato con perno corona. Il medico al momento dell' intervento ha deciso di innestare tessuto prelevato dal palato, tagliare il frenulo, sollevare tutta la gengiva dei 4 denti anteriore, e filmare l'intervento (io ero con gli occhi coperti) senza informarmi previamente di quello che intendeva farmi. Tra l'altro il dente non era da togliere perché la radice era sana, l'unico problema era che la corona non chiudeva bene. Purtroppo io non conoscevo di cosa si trattasse un impianto, e mi sono fidata di questo dottore. Da quel momento si sono scatenati una serie di complicazioni, perchè tutt'ora l'osso continua a ritirarsi e la corona definitiva che lui ha messo deve essere tolta perchè provo perenne dolore. Non sono più andata da quel dottore perchè sono veramente traumatizzata in tutti i sensi dopo quell' intervento. Quindi il mio desiderio è farmi risarcire in modo di poter cambiare quella corona da un altro implantologo più idoneo. La mia domanda è: 1) C'è un protocollo da eseguire prima di fare un intervento del genere? Lui ha giustificato l'impianto dicendo che è più duraturo che il perno-corona in un dente devitalizzato. 2)Come posso capire il perchè del ritiro anomalo dell'osso giusto li dove c'è stato l'impianto? Eleonora
Gentile Eleonora, alle sue domande non è deontologicamente corretto rispondere in quanto in primis non conosciamo la reale versione dei fatti ed in secundis il portale è rivolto a pazienti che pongono domande sui problemi di salute che li affliggono e non quesiti medico-legali che, in ogni caso, non hanno via web nessun valore ai fini di un contenzioso. Il suggerimento che posso darle è quello di parlarne con il suo dentista che sicuramente sarà disponibile a trovare qualche soluzione per risolvere il problema da lei narrato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

A parte il fatto che cara Signora Eleonora lei ha molta confusione in "testa" perchè parla prima "di un intervento implantologico" e poi "di un incisivo devitalizzato con perno corona" per usare le sue parole. Preciso questo perché sono due cose completamente diverse e quindi non si capisce a cosa lei si riferisca! Devo risponderle che sono assolutamente d'accordo col Collega Dr. Santomauro che le ha risposto perfettamente, tanto da non sentire l'esigenza di aggiungere altro! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Eleonora, per avere un risarcimento occorre un danno in questo caso esiste? Lei non deve preoccuparsi di protocolli o perchè si ritira l'osso, deve solo richiedere il consenso informato da lei sottoscritto e leggere cosa aveva firmato, poi valuterà se conviene fare rivalsa.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Eleonora cerchi un dialogo con il suo dentista. Sono sicuro che è la soluzione migliore per lei. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Quindi il solo problema era la corona non precisa ed e' stato estratto un dente sano per sostituirlo con un impianto; nel contesto veniva fatto un intervento parodontale. O siamo nel film "the dentist" o si spiega un po' male

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Purtroppo le devo rispondere che per avere risposte certe è necessario che si rivolga ad uno specialista di medicina legale. Noi possiamo dire solo un parere, che potrebbe essere dannoso. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Conosciamo la sua versione, ora dovremmo sapere il parere di controparte. La causa: ricordi bene che una cosa è avere ragione, e un'altra cosa farsi riconoscere la ragione. Allo stato attuale, se io ho torto faccio causa. Se ho ragione, cercherei di farmi rappresentare da un mediatore perché si trovi un compromesso senza il combattimento giudiziale. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

La cosa che mi lascia perplesso è il fatto che lei non avesse chiaro cosa dovesse fare. Visto che la terapia sarà anche stata onerosa, mi viene difficile pensare che lei si sia sottoposta ad un intervento del genere senza sapere per cosa stesse spendendo i suoi soldi. Premesso questo, se lei non è stata informata adeguatamente dal suo "ex" dentista, allora dovrebbe prima tentare una mediazione amichevole con lui; in caso di diniego del suo dentista al raggiungimento di una soluzione amichevole allora non le resta che prendere un avvocato. Tenga presente, però, che nessuno potrà sapere dire l'esito di una eventuale causa anticipatamente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Eleonora, al di la della totale confusione nella descrizione degli eventi, lei per caso ci sta dicendo che si è seduta sulla poltrona del suo dentista senza sapere cosa le avrebbe fatto e soprattutto quanto le sarebbe costato???

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Sullo stesso argomento