Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 14

Lo scorso anno mi sono sottoposto all'impianto di due perni nell'arcata superiore

Scritto da Antonello / Pubblicato il
Buongiorno, lo scorso anno (giugno 2011) mi sono sottoposto all'impianto di due perni nell'arcata superiore sx e altri trattamenti canalari sempre a sx, diverse le sedute con ripetute anestesie. Sia durante il trattamento sia dopo, ho avuto forte dolore in prossimità dell'orecchio e ho preso antidolorifici. Visto che il dolore e le sopraggiunte parestesie sul lato sx della faccia(in particolare all'orecchio) persistevano (diverse settimane) ho iniziato le indagini quindi: Otite - negativo Verifica del corretto posizionamento degli impianti - negativo RNM con e senza contrasto - negativo TAC arcata dentaria - negativo Visita neurologica - negativo ECG - negativo Visita neurologica - negativo A distanza di 9 mesi la situazione è la seguente: il lato sx della faccia è interessato da costanti parestesie e senso di calore con fastidio alla lingua, contrazione dell'occhio sx e spesso dolore all'orecchio. Ovviamente ho sempre aggiornato lo studio dentistico che mi ha sempre ribadito che gli impianti e i lavori ai denti non hanno nessun legame. Tra le numerose ipotesi formulate c'e infiammazione del trigemino, herpes, ecc. Non so più cosa fare. Ringrazio per il consulto
Caro Signor antonello, parla di parestesie e dolore nella zona para auricolare sinistra e e all'occhio sinistro e nello stesso tempo di parestesie alla metà della lingua. Ma guardi che La parte superiore della faccia e dei denti superiori hanno una innervazione differente da quella della lingua ed inferiore. La parte superiore emimascellare è innervata dal Nervo Alveolare Superiore Posteriore, ramo del secondo tronco o Nervo Mascellare del Trigemino detto anche V Nervo Cranico, che innerva gli ultimi tre molari mentre la Lingua è innervata dal nervo Linguale ramo del Nervo Alveolare inferiore a sua volta ramo del Nervo Mandibolare terzo tronco del Nervo Trigemino. Il Primo tronco è il Nervo Oftalmico di Willis. Come vede è difficile se non impossibile che i suoi problemi abbiano origine dall'apparato stomatognatico. Va studiato bene il Nervo Trigemino, il suo Ganglio, i suoi tre Rami, Oftalmico, Mascellare e Mandibolare che penetrano nella parte anteriore sensitiva del Ganglio del Gasser e proseguono poi verso il Ponte e i rispettivi nuclei. La parte motoria, che passa dal ponte sotto il Ganglio del Gasser non le interessa perchè Lei non ha o almeno non descrive patologie motorie che poi interesserebbero solo i Muscoli Masseteri e Temporali oltre che altri che non le interessano come il tensore palatino, tensore del timpano, miloioideo e digastrico ventre anteriore e quindi, ritengo che abbia bisogno di un buon Neurologo per arrivare alla Diagnosi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Antonello, vi è notevole discordanza tra i suoi sintomi soggettivi all'orecchio ed alla lingua ed i trattamenti effettuati nell'arcata sup.sn. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Antonello, mi sembra molto improbabile che la causa dei suoi disturbi sia causata dall'inserimento dei due impianti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonello, dalla sua domanda si evince un quadro che non sembra per nulla grave, gli esiti importanti sono tutti negativi, inoltre lei riferisce solo dei fastidi, forse dovrebbe rassegnarsi a convivere con questi disturbi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Antonello, che sia infiammato il quinto nervo cranico cioè il trigemino è indubbio. Poichè lei parla di impianti e cure dell'arcata superiore e poi riferisce problemi legati al nervo linguale, che fa sempre parte del trigemino ma che corre in tutt'altra area ed è interessato semmai nella chirurgia degli ottavi inferiori, i conti non tornano. In altre parole è poco probabile che gli impianti c'entrino ed è più probabile che il trigemino sia interessato in toto da altre cause (microbiche?). Un neurologo potrebbe essere più d'aiuto che un dentista, anche se implantologo. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Il problema riguarda sicuramente il nervo trigemino, ma bisognerebbe capire cosa l'ha lesionato e che tipo di lesione sia. Innanzi tutto non mi è chiaro se le parestesie siano immediatamente successive agli impianti o se ci fossero anche precedentemente. Comunque normalmente, in questi casi, bisogna escludere sinusiti, patologie a carico dei denti, lesioni neurologiche postoperatorie, patologie neurologiche a carico del sistema nervoso centrale e periferico. Gli specialisti da interpellare possono essere il dentista, l'otorino, il chirurgo maxillo-facciale, il neurochirurgo, il neurologo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Premesso che non e' mia intenzione sollevare alcun dubbio circa l'operato del collega o le opinioni fin qui esposte, sig Antonello le volevo segnalare la possibilità di un interessamento del 7* nervo cranico, il facciale, il quale ha un decorso extra-cranico che può relazionarsi con la zona interessata, e che porta fibre motorie sia all'orecchio che al muscolo digastrico, e fibre sensitive nella parte anteriore della lingua. Considerando che il paziente non si sottopone ad una serie di accertamenti se non ha disturbi, io cercherei di indagare su questo elemento
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Franco D'Ambrosio
Marino (RM)

Anche io nutro dubbi che vi siano collegamenti tra le cure effettuate e i problemi che lamenta. I territori dove lei sente i suoi problemi sono innervati da nervi differenti da quelli che sono tributari delle zone su cui sono state eseguite le cure odontoiatriche. Questo non toglie il problema, è vero, ma lo rende forse di competenza più di un neurologo che di un odontoiatra. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

La prima cosa che mi verrebbe in mente e' controllare l'occlusione e lo stato dei muscoli. Naturalmente una lastra per vedere dove sono stati posizionati gli impianti e il loro rapporto con il seno mascellare; sono descritti, in varie bibliografie, addirittura fenomeni di nevralgia che coinvolgono anche il trigemino opposto; e' frequente che un mal di denti superiore causi dolore all'occhio ma anche ai denti inferiori. Il difficile e' stabilire la causa, anche perchè, come le e' stato detto, tutto dovrebbe essere a posto...Perche' non ci manda almeno la panoramica?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Concordo col dott. Dambrosio. Indaghi anche sulla contrazione della palpebra (blefarospasmo) che e' di pertinenza sempre del facciale ma come risposta a condizioni transitorie di stress. Cordialmente

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Sullo stesso argomento