Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 12

Devo incapsulare il 16 e il 46

Scritto da daniela / Pubblicato il
Buongiorno, devo incapsulare il 16 e il 46 e ho già fatto qualche preventivo, ma ancora non ho capito bene la differenza in termini di resistenza e durata nel tempo tra metallo/ceramica e oro/ceramica visto che in termini economici la differenza non mi sembra tanta (70 euro a dente) come faccio a scegliere?
Gentile Daniela, la differenza tra la struttura in metallo-ceramica e oro-ceramica non è tanto in termini di resistenza e di durata nel tempo bensi di migliore lavorabilità e di precisione delle leghe auree anche se oggi esistono particolari leghe che non contengono oro e sono altrettanto valide. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Zirconioporcellana. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara signora Daniela, legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e troverà tutte le differenze tra i vari materiali. Il materiale migliore è indibbiamente l'oroporcellana perchè l'oro è il materiale più inerte, più malleabile e preciso che esista e permette una chiusura della spalla del moncone, perfetta. Esiste anche lo zirconio, che deriva dalla lavorazione dello Zircone ((ZrSiO4, che è una pietra preziosa ed in campo Odontoiatrico si usa lo Zircone Cubico la cui struttura cristallina si ottiene a ben 2370 Gradi e lo si lavora con la tecnologia CAD/CAM. L'espressione CAD/CAM si riferisce all'impiego congiunto e integrato di sistemi software per la progettazione assistita da computer (Computer-Aided-Design = CAD) e fabbricazione assistita dal computer (Computer-Aided-Manufacturing = CAM). L'uso di sistemi integrati di CAD/CAM rende più semplice il trasferimento di informazioni dalla prima alla seconda fase del processo. Lo zirconio. Ovviamente sia l'oro giallo, che l'oro bianco, che l'oroplatino (usato ormai da pochissimi per gli alti costi)e lo Zirconio sono le strutture portanti della Porcellana! Legga, legga.Non faccia mai un ragionamento di costi, ma di qualità del materiale e della sua lavorazione e dalla capacitò di fare protesi da parte del Dentista!Chi meno spende, più spende, recita un detto popolare. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Daniela, se la differenza tra i 2 tipi di corone è lieve come le è stato prospettato opterei per la lega aurea stando ben attenta che sia effettivamente una lega ad alto contenuto di oro. Considerando l'alto costo dell'oro di questi tempi sinceramente la lievissima differenza mi sembra un poco strana.Comunque il dentista le dovrebbe rilasciare al termine del lavoro un certificato con tutte le caratteristiche dei materiali usati. Cordialmenbte

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Daniela, in termini di resistenza del manufatto non vi sono differenze. Sicuramente una lega ad alto valore in oro è più lavorabile ed è più precisa. Questo può influire sulla durata perché una struttura che non chiuda perfettamente sul dente può causare problemi parodontali e di infiltrazione con conseguente carie del moncone. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentma Sigra Daniela, le strutture auree hanno una maggiore precisione. Se la differenza,come lei sostiene, è minima opterei per l'oro-ceramica. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

La differenza non sta nella resistenza ma nella maggiore affidabilità delle leghe preziose o auree rispetto alle "vili".

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

In buona sostanza le differenze sono del tutto minime o inesistenti in termini di durata e precisione. Un buon sarto fa vestiti perfetti su misura con tanti tipi di stoffe. L'importante è che sia un buon sarto. Le differenze vere e proprie non sono relative a capsule singole ma a ponti lunghi per la maggiore o minore flessibilità, quindi non è il suo caso.. L'ora forse è migliore per la gengiva: è la cosa senz'altro migliore da mettere a contatto con i tessuti parodontali. E poi, se il paziente desidera leggere sul certificato che ci sia l'oro, per motivi psicologici, di certezza di aver fatto il top, allora va bene l'oro. Ma è impossibile che ci siano così pochi euro di differenza: approfitti..!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

La migliore ricostruzione protesica di un dente è la semplice corona in oro fuso. La corona tutta metallica può essere a copertura totale o a copertura parziale. Il valore vero di una corona dipende dal suo basso costo biologico. La corona che ha il più basso costo biologico è la corona metallica parziale, oggi in disuso per la difficoltà di realizzare nel nostro tempo una odontoiatria di altissima classe. La corona metallica non è estetica. Una corona estetica può essere realizzata in due strati: una camicia interna di sostegno in metallo e una sovrastruttura bianca che può essere di plastica (noi diciamo composito) oppure di vetro sinterizzato (noi diciamo porcellana a basso punto di fusione). Naturalmente il doppio strato obbliga a limare di più il dente, quindi aumenta il costo biologico. Consideri che più è bello il dente, più è alto il costo biologico che lei andrà a pagare. Come lavorazione dovrebbe essere facile, quindi alla portata di ogni dentista di città o di villaggio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Daniela la resistenza è quasi uguale, quello che cambia è la malleabilità dell'oro rispetto agli altri metalli e soprattutto la sua biocompatibilità con i tessuti orali. Attenzione se opta per l'oro si faccia rilasciare la certificazione del manufatto che per legge deve essere consegnata al paziente, questa è l'unica prova che lei ha per dimostrare eventuali danni ai tessuti in caso si verificassero con l'uso di altre leghe

Scritto da Dott. Michele Emma
Priverno (LT)

Sig. Daniela, il miglior consiglio lo può dare il suo odontoiatra, perchè conosce il caso clinico e le sue condizioni anamnestiche.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento