Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 13

Potete chiarirmi le idee?

Scritto da Luisa / Pubblicato il
Buongiorno, La scorsa settimana mi son decisa ad andare a visitare qualche dentista per un preventivo. Ne ho visitati due e, nei due preventivi, ci sono delle differenze che mi lasciano un pò basita: premettendo che entrambi mi consigliano di estrarre tre denti (due molari ed un premolare) e che io voglio rimpiazzare un molare e il premolare, su un preventivo è  scritto "ritrattamento" (riferito ai denti che voglio rimpiazzare), mi hanno spiegato che andranno a riempire lo spazio lasciato dall'estrazione con del materiale che serve appunto per mantenere gli altri denti allineati. La mia domanda è: ma poi, il dente "nuovo", quello finto, lo andranno ad impiantare su questo materiale? E perchè non è possibile impiantare un nuovo dente subito dopo l'estrazione? E comunque, aspettando che la gengiva guarisca, non è possibile impiantare il nuovo dente senza prima mettere questo materiale nello spazio lasciato dall'estrazione? Io ho chiesto queste cose al mio dentista, ma sinceramente non ho proprio capito la risposta. L'altro invece non ha citato nessun ritrattamento, ha detto (e lo ha riportato sul preventivo) che dopo l'estrazione (dopo un mesetto o forse due) seguirà l'inserimento nell'osso di un impianto in titanio. Potete chiarirmi le idee? Grazie.
Sig. Luisa, a volte i preventivi sono incomprensibili anche a noi odontoiatri, diciamo nessuno regala niente, quando ritrova grandi disparità, si sta parlando di riabilitazioni differenti nei materiali e nei metodi. Alcuni centri mettono l'avulsione a un prezzo bassissimo, ma è uno specchietto per le allodole perchè a quel prezzo minimo dell’avulsione vengono aggiunti visita, anestesia, sutura e rimozione sutura, portando il prezzo equiparato ai comuni professionisti, con questo le voglio far capire che un odontoiatra non deve essere valutato per i suoi prezzi ma per la fiducia che le può imprimere. A venticinque anni, tre denti da togliere e da rimpiazzare, hanno costi esorbitanti superiori alle corrette visite semestrali che andavano eseguite dai tre anni in poi, che le avrebbero consentito di mantenere i suoi denti in bocca. Quindi impianto, prima o dopo, riempimento o meno non dice nulla senza una conoscenza clinica del suo caso, per cui riponga il tutto solo sulla fiducia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Luisa, ritorni dal dentista dal quale non ha capito la risposta e se la faccia spiegare nuovamente. Mi consenta rappresentarle che questo portale non nasce mica per fornire risposte a dei quesiti vaghi ed ai quali non è possibile rispondere senza conoscere il caso clinico ma, almeno, per il sottoscritto, lo scopo è quello di alleviare le sofferenze e/o confortare i pazienti che realmente soffrono. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Signora Luisa, mi permetto di farle notare che lei è partita col piede sbagliato, tantovero che dice e cito da lei "La scorsa settimana mi son decisa ad andare a visitare qualche dentista per un preventivo." Mi auguro che siano Dentisti Seri e Professionali e come tali le abbiano fatto pagare congruamente l'onorario della Visita che è atto Medico importantissimo e fondamentale. Parte male perchè? Perchè non si va dal Dentista per farsi fare preventivi da confrontare con altri e scegliere chi fa spendere meno o si avvicina di più all'idea di terapia che lei ha in testa! Ovviamente errata non essendo Lei Dentista! Si va da Dentista scegliendo il migliore che possa mettere "le mani nella sua bocca", scusi l'espressione, per il passaparola dei pazienti o la Notorietà indiscussa del Professionista! Per farmi capire le faccio un esempio: se dovesse andare da un Cardiochirurgo, farebbe il giro per sapere chi di loro le prenderebbe di meno per sostituire per esempio una valvola cardiaca? o con la mente imbevuta di nozioni trovate su internet per trovare quello che usa i materiali o le tecniche che il suo cervello ha "erroneamente" recepito essere le più valide? Direi sicuramente di no! Ed allora si preoccupi di trovare un Dentista di cui di Fidi e si affidi a lui senza fare il giro, che mi auguro non sia dovuto alla pessima e non Deontologica abitudine di molti di non far pagare la visita! La prego di voler leggere nel mio profilo:"VISITA PARODONTALE" che poi è la visita che si fa sempre alla prima visita per qualsiasi motivo il paziente venga, almeno nel mio Studio! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Luisa, da quello che scrive non è possibile darle nessun consiglio. E'molto confusa nella descrizione della terapia: parla di "ritrattamenti"(rifare in modo corretto devitalizzazioni), di innesti in siti estrattivi e di implantologia. Deve fare una cosa sola tornare dal Suo dentista su cui aveva riposto la sua fiducia a farsi spiegare bene il piano di trattamento. Se ha sempre soddisfatto le sue aspettative continui a fidarsi del suo operato,non senta mille opinioni che la confonderanno sempre più. cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentile Sig. Luisa, francamente il termine “ritrattamento” non lo capisco. Comunque dalla descrizione che dà sembra che si intenda inserire nell'alveolo post-estrattivo un bio-materiale. Lo scopo di questa operazione è quello di impedire che l'osso alveolare si riassorba. Infatti dopo l'estrazione l'osso che circondava il dente tende ad essere riassorbito, pertanto lo spazio sia in senso verticale che orizzontale dove andrà inserito l'impianto si riduce. Il bio-materiale fa da impalcatura per l'apposizione di nuovo osso, in pratica con il tempo viene completamente sostituito da osso. Nel secondo preventivo, invece, l'impianto viene inserito dopo uno/due mesi, quando l'osso alveolare non ha ancora subito il rimodellamento e non potranno esserci ancora deficit. In questo lasso di tempo, però, lo spazio in cui si trovava il dente non è stato ancora sostituito da osso maturo, pertanto il dentista avrà difficoltà ad ottenere una buona stabilità all'impianto e probabilmente vi saranno spazi tra l'impianto e l'osso che andranno gestiti. In pratica sono semplicemente due tecniche diverse. Nella prima si aspetta che l'osso abbia riempito il buco lasciato dal dente e si facilita l'operazione immettendo bio-materiale. Nella seconda si mette l'impianto in un tessuto poco maturo e si devono in ogni caso gestire problemi di stabilità e gap impianto - osso. Spero di esserle stato di aiuto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentma Luisa, è difficile poterle rispondere visto che gli indizi che ci fornisce sono un pò confusi. Proverò a risponderle in base a quello che ho capito: il "materiale" di cui parla serve a riempire gli alveoli dentali lasciati "vuoti" dalle estrazioni e quindi a ricreare condizioni più idonee all'impianto,non a mantenere lo spazio tra i denti. L'impianto non viene eseguito subito perchè, probabilmente, non essendoci osso a sufficienza occorre fare una terapia rigenerativa. Quanto al termine "ritrattamento" si riferisce ad un dente trattato endodonticamente, ovvero devitalizzato, in modo incongruo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

gentile sig.ra Luisa, non conoscendo la sua situazione clinica, posso solo dirle di ritornare dal dentista e chiedere a lui tutti i chiarimenti possibili: sono sicuro che sarà ben lieto di fugare tutti i suoi dubbi. Buongiorno

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

 Ritorni dal suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile paziente, una prima considerazione. Dando per accettato che tutti i tre denti siano da estrarre (cosa comunque da verificare accuratamente prima di farlo) devo aggiungere però che il suo desiderio di rimpiazzare solo due denti per me è ininfluente. Sarà l'implantologo a farle un piano di lavoro per ristabilire l'assetto della sua bocca. Lei non si sognerebbe mai di dire all'ingegnere di mettere solo due colonne per sostenere un terrazzo. Lei chiede all'ingegnere di calcolare quante colonne servono e di metterle. Allora, non ponga questi limiti all'implantologo. Una persona seria avrebbe stoppato la visita (come avrei fatto io), perchè è compito del dentista-implantologo stabilire quanti pilastri servono.     --------------------------------------------- Materiale da rigenerazione ossea: serve come supporto per la crescita ossea. A volte lo si mette, altre volte no. Questo aspetto è ininfluente per la riuscita finale. Sono entrambe buone strade, come anche quella, che personalmente preferisco, di inserire quando possibile l'impianto contestualmente all'estrazione. -------------------------------------------------- Penso che lei abbia bisogno di altri pareri prima di procedere. Temo molto un professionista che si piega troppo alle esigenze del paziente (voglio rimpiazzare solo due denti), pensando forse più a non scontentare il "cliente" (non più "paziente") per timore forse di non incassare la parcella rispetto alla corretta esecuzione del restauro implantoprotesico.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Luisa, lei sta affrontando una necessità medica come se stesse valutando di cambiare l'automobile, con la differenza che se l'auto non la soddisfacesse potrà sempre cambiarla, rimettendoci un po' di denaro, mentre la salute persa non sempre è recuperabile. Se il Suo criterio di scelta del dentista è solo il prezzo troverà sempre un abusivo disposto a farLe "ancora meno"... ma poi non venga a lamentarsi se a 25 anni ha già perso tutti questi denti... guardi il mio articolo su questo sito "da cosa capisco se il mio dentista è bravo" e aiutata da quello e dalle referenze di pazienti soddisfatti (per le cure, non per il prezzo) scelga di chi fidarsi. fare il giro delle "visite gratuite" potrà solo metterla in contatto con persone che danno poco valore al proprio lavoro (infatti lo regalano...) o con centri che usano questo "stratagemma" per attirare "clienti da spennare in seguito".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento