Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

L'intervento di innesto osseo può essere controindicato in caso di diabete?

Scritto da Maria Grazia / Pubblicato il
Buongiorno, vorrei sapere se l'intervento di innesto osseo può essere controindicato in caso di diabete e quali studi in provincia di Lecco o Como eseguono tale intervento. Grazie infinite per la disponibilità
Grave Parodontite con Riabilitazione Orale Complessa Completa in Soggetto Diabetico. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Maria Grazia, dipende dal Diabete, se è scompensato, se è mellito grave, se data da molti decenni, se è gestibile come "picchi" glicemici in basso o in alto! Dipende dal tipo di Parodontite che ha (perchè ce ne sono diversi tipi e deve essere stata fatta una accurata Diagnosi) e dalla profondità delle tasche parodontali e dal disegno tridimensionale dei difetto ossei se a 4, a 3, a 2, a 1 parete o se miste a più pareti! Dipende dalla Prognosi emessa. Detto questo personalmente ho curato tanti diabetici anche scompensati con successo. Nun ultimo dipende anche e soprattutto dalla abilità del Parodontologo ad operare dopo aver fatto una diagnosi corretta e dal Diabetologo a mantenere per l'intervento e per la prima guarigione un tasso glicemico senza grossi sbalzi e poi nel eseguire da parte del Parodontologo una corretta terapia di mantenimento parodontale per il Diabete! Per i Dentisti della sua Provincia, la digiti sulla home page di Dentisti Italia e troverà taqnti Dentisti, legga nel loro profilo che fa Parodontologia e scelga in base ai curricula vitae, pubblicazioni, casi clinici, filmati e la loro attività culturale e scientifica che può trovare nel web sui motori di ricerca digitando il loro nome e cognome!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria Grazia, una volta il diabete era il motivo per non fare molte terapie tra cui la chirurgia ossea rigenerativa. Ora se il diabete è ben compensato si può fare praticamente tutto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

E' proprio necessario fare questo "innesto osseo"? La protesi mobile va benissimo se gestita a dovere. Se dovesse essere una protesi mobile totale, nella parte superiore della bocca va bene nel 100% dei casi, senza eccezioni, senza rischi, e a costi normalissimi. Auguri.

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentma Sigra Maria Grazia, se il diabete è ben compensato,non ci sono problemi a sottoporsi ad una terapia rigenerativa.Quanto alle indicazioni provi a guardare sul portale della rivista. Cordialità.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Il paziente diabetico ha una percentuale superiore d'insuccesso ma non per questo deve essere trascurato anzi curi la sua patologia iniziale e la tenga sotto controllo

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Cara Signora se il diabete è compensato non ci sono grossi problemi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Sig. Maria Grazia, non è il paziente che decide se fare o no un innesto d'osso, ma è l'odontoiatra che dopo diagnosi se trova indicazioni lo propone. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Maria Grazia, lei è giovane e quindi avere una struttura fissa con cui mangiare è opportuno. Se un innesto è necessario, il diabete, se ben compensato non è una controindicazione assoluta. Ovviamente vi sarà una adeguata copertura antibiotica prima di cominciare l'intervento. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, l'innesto osseo è un intervento semplice che non deve far paura. Il diabete non rappresenta una controindicazione a questo intervento, poichè il dottore che deve operare, è in grado di valutare, prevenire e fronteggiare qualsiasi situazione legata all'intervento che esegue. Nel caso specifico del diabete mellito, si deve operare dopo aver portato la glicemia a valori accettabili e si devono prevenire eventuali emorragie od infezioni. Riguardo agli studi nella sua zona..., credo che in ogni studio medico-dentistico si eseguono interventi del genere. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria Grazia, la domanda secca da lei posta non può avere risposta! la risposta la può fornire solo il clinico che valuterà nel complesso la sua situazione di salute. Buongiorno

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Sullo stesso argomento