Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

Ho effettuato lo scorso anno l'installazione di 4 impianti dentali

Scritto da nicola / Pubblicato il
Ho effettuato lo scorso anno l'installazione di 4 impianti, per sopperire alla mancanza dei due miei ultimi molari inferiori di cui erano rimaste solo le dolorose radici. L'operazione di impianto è riuscita perfettamente, ma dopo pochi giorni dalla cementazione dei due ponti sentivo un "clac" seguito dalla de-cementazione delle protesi. Vite svitate. Dopo vari tentativi di non farle svitare (chiavi dinanometriche, cemento diverso etc..) il dentista mi propone di svitare il moncone dalla protesi e affogare con del cemento la protesi già provvista di "simil-monconi". Rifiuto perchè ritenevo un lavoro non "pulito", mi rifanno le protesi e puntualmente mi si risvitano. Cosa devo fare?
Gentile Nicola, lo svitamento delle viti che fissano l'abutment e la corona all'impianto è un evento possibile e riferibile a svariati fattori come ad esempio una certa imprecisione di accoppiamento tra l'abutment (perno) el'impianto, oppure ad interferenze occlusali che si ripercuotono sulla vite di serraggio. Quando si programmano degli impianti bisogna valutare in via preliminare l'intervento in maniera accurata servendosi anche del rilievo di impronte e montaggio in articolatore (va bene anche quello a valori medi) ed inoltre utilizzare impianti di qualità. Mi creda in commercio ce ne sono un'infinità anche a costi estremamente bassi ma che in seguito possono dare dei seri problemi. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Radici con tutte le patologie Odontoparodontoprotesicognatologicoendodontiche possibili salvate ed in bocca da 30 anni.Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari a dimostrazione che i denti si curano e non si estraggono per la tanto amata da voi pazienti IMPLANTOLOGIA che va fatta solo quando va
Caro Signor Nicola ... AGGIUNGO A QUANTO detto dal Dr. Savino che tutte le bocche non possono "ricevere" impianti o almeno molte bocche vanno messe in condizioni di riceverli con chirurgia preimplantologica, parodontale, riequilibro occlusale Gnatologico e tanto altro.... poi se è vero quello che dice lei , ossia che gli impianti sono serviti per sostituire i denti del giudizio...beh...è un eccesso inutile di cura!!! Si può rimanere senza Denti del Giudizio! Ma forse intendeva dire i settimi o i sesti se erano stati già estratti i seguenti...allora è un altro discorso...in ogni caso è proprio sicuro che le radici fossero da estrarre?...lo dico perchè in 33 anni ho estratto pochissime radici..... CURANDOLE E SALVANDOLE...guardi la foto della risposta dopo la sua e questa foto di un dente considerato impossibile e che è in bocca da circa 30 anni!............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signore questa risulta essere un evenienza tra le più frequenti in implanto-protesi, la causa va ricercata in vari ambiti Che possono andare dal torque di chiusura delle viti, alla componentistica utilizzata nella sistematica implantare utilizzata, alla precisione delle strutture protesiche realizzate in laboratorio...e' scontato ma deve risalire alla problematica e risolverla col suo dentista, cordialita' .

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Salve, concordo con i colleghi. Ritengo che questi inconvenienti possano accadere anche al dentista più esperto e navigato e non sempre siano imputabili a materiale scadente utilizzato da parte del collega. I lavori su impianti possono essere soggetti a diverse variabili che possono portare ad un sistema di accoppiamento impianto-protesi non perfetto. Non bisogna dimenticare tutti i passaggi che portano a realizzare la protesi sulla vite implantare. Talvolta un piccolo errore nella fase di accoppiamento abutment-impianto oppure transfert-impianto (durante la fase di impronta) nelle fasi preliminari potrà portare a "svitamento" della protesi realizzata. Una radiografia potrebbe permettere di chiarire meglio la situazione e, quando così fosse, riprendendo correttamente l'impronta il problema potrebbe risolversi. Come diceva il collega di Tivoli anche un carico non correttamente distribuito può portare a questo tipo di inconveniente. cordialmente Dott. Francesco Fusaro (Torino)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Sig. Nicola, la tecnica del moncone calcinabile cementato esiste da molti anni e viene anche utilizzata nei casi dove è avvenuto un danneggiamento della filettatura senza dare grandi complicanze. Non capisco cosa intende per lavoro poco pulito.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.re Nicola, Il fatto che un moncone su impianti si possa svitare, purtroppo con alcuni tipi di impianti può accadere. Cosa diversa è se questo inconveniente si verifica più volte, in questo caso sicuramente c'è un problema da verificare e risolvere. Bisognerebbe comunque valutarla clinicamente e sapere il tipo di impianto (marca e modello ) per poterle dare indicazioni più precise. Rimango a disposizione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Gentile Paziente, se ha tempo e voglia può cercare un articolo, edito dall'UTET sulla rivista "IL DENTISTA MODERNO", intitolato: "A PROPOSITO DI CONNESSIONE IMPIANTO MONCONE", l'autore sono io. Ci sono elencati tutti i motivi del possibile svitamento del moncone su impianto. Se ha bisogno d'altro la mia e mail è gusfelix@libero.it.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Caro Nicola ovviamente gli errori possono essere commessi da tutti ma sembra molto strano che si sviti l'abutment così facilmente, nella mia esperienza clinica mi è capitato solo con un 3i avvitato fatto 20 anni fa coi nuovi cementati è proprio raro anche perchè la chiave dinamometrica da il giusto torque d'inserimento per il bloccaggio. Distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile sig Nicola, l'allentamento della vite passante che fissa la ricostruzione protesica è un evento infrequente, ma contemplato. Purtroppo i fattori possono essere molteplici, e purtroppo non tutti eliminabili. Consiglio di tornare dal suo curante fino a quando non arriverà ad una soluzione. Sarà sua premura trovare una soluzione al suo caso. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

E' un'evenienza che può accadere, ma con impianti di alto livello è ben difficile che accada. Strano anche che il fenomeno si ripeta. Non capisco poi perchè inserire 4 impianti per sopperire alla mancanza di 2 denti quando due soli impianti sono sufficienti. Il suo dentista, che conosce il suo caso, troverà comunque la soluzione più appropriata. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Sullo stesso argomento