Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

SEGUITO alla domanda: Dovrei fare un bilaterale rialzo del seno mascellare

Scritto da rita / Pubblicato il

Gentili Dottori, lo specialista maxillo facciale di Bologna, a cui mi sono rivolta per il rialzo del seno mascellare, mi ha parlato di una percentuale di riuscita dell'intervento del 95...volevo sapere cortesemente se condividete questa "confortante"percentuale di riuscita. Grazie per le risposte Rita

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/implantologia/3086_bilaterale-rialzo-del-seno-mascellare.html

Gentile Sig.ra Rita, la percentuale del 95% di riuscita dell'intervento di rialzo del seno mascellare prospettaLe dal chirurgo maxillo-facciale è attendibile. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Rita, la percentuale riferita dal collega è sicuramente attendibile. Ma vorrei consigliarle di fidarsi un poco di più del medico che la deve curare e di non avere ulteriori dubbi e necessità di conferma per qualsiasi cosa anche minima. Il rapporto tra medico e paziente deve assolutamente e principalmente fondarsi sulla assoluta e reciproca fiducia altrimenti non ci sono i presupposti per qualsiasi cura. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra non mi permetto di discutere delle percentuali di successo, che variano a seconda di come vengono valutati i dati. Il problema è legato al comfort di trattamento ed al tipo di situazione che deve essere trattata. Infatti in alcuni casi il rialzo di seno è l'unica soluzione (ma richiede quasi 1 anno di tempo per arrivare alla riabilitazione) in altri casi un'alternativa è rappresentata dagli impianti zigomatici che consentono di fare il carico immediato ed hanno percentuali di successo (pubblicati in letteratura internazionale) che oscillano dal 99 al 100% a 5 anni dall'inserimento. Spero di averla aiutata. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sig. Rita, queste percentuali sono operatore-dipendente, per cui sono difficilmente discutibili.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Signora Rita ... statisticamente ...nelle condizioni locali cliniche ideali e in mani "eccelse" ...è attendibile come dice il caro amico Dr. Aldo Santomauro ... ma alle condizioni sopraddette da me.... come ha fatto notare il caro Dr. Diego Ruffoni che in mezza riga ha sintetizzato meravigliosamente "tutto"!!! Infine, se lei vuole sapere veramente se condivido questa "confortante percentuale", prenda un appuntamento col mio studio dove, dopo averla visitata e rilevato i dati Rx e tac, potrò risponderle in modo preciso, conoscendo le mie "mani"! ..................cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo, Implantologo e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Rita, credo che il problema non stia nelle percentuali di successo, ma nell'atteggiamento. Lei è in una condizione di edentulia parziale bilaterale posteriore. Ciò porta inesorabilmente ad una rapida compromissione, fino alla perdita anche dei frontali. Quello che deve fare è ricreare uno stop verticale alla masticazione e lo deve fare prima che sia troppo tardi. Per farlo ci sono diversi modi, certo i denti fissi piacciono a tutti, ma a mio avviso una tecnica va preferita ad un'altra quando i pro sono superiori ai contro. Se i contro sono maggiori dei pro, ma si insiste nell'perseguire quella scelta, allora si deve essere pronti ad accettare il 95, l' 85, o anche il 75% di probabilità. tenga presente che gli impianti (minimo due per lato , ma anche tre) devono integrarsi tutti perfettamente prima di procedere alla protesizzazione. Il calcolo della probabilità pura lo lascio agli asperti di statistica. Spero di esserle stato d'aiuto. cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Le percentuali sono quell'indice che può essere confortante fino a quando, sfortunatamente dettato da innumerevoli variabili, non si rientra nella seppur limitata percentuale d'insuccesso. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Si. Sono percentuali sincere. L'intervento è alla portata, oggi, di molti bravi chirurghi orali e implantologi. Se desidera dei confronti di opinione, ne troverà sicuramente parecchi di validissimi nella sua provincia, senza necessità di spostarsi dall'altro capo dell'Italia in aereo o in traghetto.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Non è una percentuale che un abile odontoiatra non riesca ad avere nel suo studio,senza aver bisogno di rivolgersi ad un chirurgo maxillo facciale, il quale con una certa probabilità non ha nemmeno ben chiaro come quegli impianti risponderanno alle dinamiche di masticazione della sua bocca, visto che non fa il dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

La percentuale è senza dubbio attendibile anche se variabile ed operatore dipendente come riferito dai colleghi, a mio avviso tuttavia il chirurgo maxillo-facciale non è lo specialista più indicato per compiere un rialzo di seno, in quanto più indicato per grande chirurgia. per chirurgia di questo tipo io mi affiderei ad un bravo chirurgo orale, senza dubbio con più esperienza nel campo dei rialzi e con una visione migliore del piano di cura protesico futuro, distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento