Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 8

Fastidio al dente premolare adiacente l'impianto

Scritto da canio / Pubblicato il
Buongiorno a maggio ho fatto tre impianti, uno nell'arcata superiore, due in quella inferiore. Subito dopo l'intervento ho manifestato un fastidio al dente premolare adiacente l'impianto. Il fastidio è diventato sempre più frequente e intenso soprattutto se mastico cibi particolarmente duri. Ho contattato il mio dentista che mi ha detta che se il dolore persiste sarà necessario fare una cura canalare. vi invio la mia ortopanoramica da sottoporre al vostro giudizio. Grazie
Gentile Sig. Canio, dalla visione dell'OPT sembrerebbe che il primo impianto inferiore a sn stia stato posizionato molto prossimo alla radice del primo premolare e la sintomatologia da Lei accusata potrebbe essere messa in rapporto ad un trauma al parodonto di quest'ultimo dente a seguito degli atti masticatori. Al fine di dirimere il dubbio sarebbe opportuno effettuare un dentalscan che mostra la posizione dell'impianto in senso vestibolo-linguale e ciò perché l'OPT mostra solo due dimensioni. Il consiglio che posso darLe è di parlarne con l'implantologo che ha effettuato l'intervento. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Canio, effettivamente sembra che l'impianto sia stato posizionato troppo in vicinanza della radice del 34 che pertanto può averne risentito. Sarebbe opportuno verificare meglio con l'ausilio di un dentalscan mandibolare ma sicuramente le consiglio di parlare con il dentista implantologo per una soluzione ottimale.

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Impianto eseguito a regola di arte. Dr.Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Canio…. Gli impianti inferiore sinistro e superiore dx sono troppo vicini alle radici dei premolari contigui e causano una sofferenza radicolare e non solo ma anche parodontale. Infatti l’osso tra questi impianti e le radici è compresso tra queste due strutture con sofferenza che porterà ad una parodontite a livello di premolari e ad una perimplantite a livello degli impianto….vanno tolti gli impianti, ricostruito l’osso e , nei tempi giusti, rifatti a regola d’arte gli impianti, da un IMPLANTOLOGO!………………… le lascio una foto di un impianto fatto a regola d’arte……………….. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig Canio, Se una sezione tac dovesse confermare l'eccessiva prossimità dell'impianto inferiore più anteriore col premolare vicino, allora si potrebbe rendere necessario un intervento del collega anche su quest'ultimo. Una lastra immediatamente dopo l'inserimento degli impianti avrebbe fugato ogni dubbio, e se ritenuto opportuno avrebbe consentito una immediata modifica della posizione. Tale modifica ora non è possibile perchè gli impianti appaiono ben integrati. La cura canalare è la soluzione definitiva se eventuali altri tentativi ortodontici dovessero fallire. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Dall' ortopantomografia che ci ha inviato il posizionamento degli impianti non è ottimale. Il 34 potrebbe avere una sofferenza parodontale. Concordo con i colleghi che le hanno consigliato una Dental Scan per poter visionare tridimensionalmente la posizione dell'impianto. Ormai, dopo 2 mesi, l'impianto è ben integrato ed una correzione dello stesso sarebbe stata opportuna durante la seduta chirurgica, valutando bene l'asse di inserimento. Non sono così certo che con una devitalizzazione risolva il suo problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Dovrebbe essere più preciso nel suo racconto, dicendoci magari se il premolare in questione è il superiore oppure l'inferiore (più probabile). Concordo per la devitalizzazione del dente sofferente probabilmente a causa dell'eccessiva pressione esercitata dall'impianto. Meglio non rischiare un ascesso periapicale che potrebbe mandare "a monte" tutto il lavoro fatto.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Gent.le sig Canio, non ho capito dalla sua descrizione a quale premolare si riferisce, superiore o inferiore.. l'asse di inserimento degli impianti sembra deviato e ravvicinato rispetto ai suoi due denti maturali contigui.. torni dal dentista e chieda spiegazione.. cordialmente.. dott. Franco Tarello, dentista in Torino

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Sig. Canio, concordo le procedure proposte dal suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento