Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

Seguito alla domanda: Ho 23 anni e purtroppo ho già un impianto al molare sx inferiore

Scritto da ivan / Pubblicato il

Grazie a tutti i medici per le risposte e per avermi ricordato che l'estetica è una prerogativa di tutti:) La mia angoscia, a seguito delle vostre riflessioni, è aumentata. Il mio dentista mi ha confermato che lunedì mi rimuoverà la capsula e ne farà fare una secondo le mie richieste ove possibile. mi ha inoltre raccomandato di tenere il dente pulito visto i residui che si creano per evitare infiammazioni varie (ne spazzolino ne scopolino riescono a pulire e rimane tutto li dandomi immenso fastidio) Lui mi ha detto che un dente grosso come il mio originale non si può ricreare avendo solo un impianto e non 3 radici come mamma natura ha predisposto. Sono terrorizzato dal fatto che, avendo ora una gengiva cosi mal ridotta, non riusciranno mai a creare una capsula che mi sigilla dal cibo. Vi chiedo quindi ora cosa dovrei richiedere al mio dentista per arrivare ad avere un dente funzionale ed esteticamente valido. La gengiva come la recupero? potrebbe essere ricostruita per sigillare il dente in maniera naturale? Vi chiedo quindi di elencarmi le operazioni che necessito per riacquistare fiducia nel mio sorriso (anche se è un molare inferiore mi turba) e una sensazione naturale nella mia bocca oltre che eventuali specialisti nella zona di Como:) Ringranziandovi ancora tutti saluto cordialmente. Ivan

 

Precedenti:

Impianto al molare sx inferiore

Sig. Ivan, bene lunedì sarà progettata una nuova corona, con eliminati tutti i difetti della precedente. Si ricordi che in alcuni punti purtroppo dovrà scendere a dei compromessi per i corretti "perché" spiegati dal suo odontoiatra, la gengiva dovrà essere da lei mantenuta seguendo le informazioni date dall’igienista dentale, stia molto attento alle sue istruzioni, perché sono d’importanza fondamentale per la durata del suo impianto. Si ricordi anche che il suo odontoiatra andrà incontro a maggiori spese che in qualche modo dovranno essere riconosciute.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Corona adeguata alle dimensioni di un molare naturale con un impianto per˛ di diametro e profonditÓ adeguata. Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Ivan....riottenere la banda sufficiente di gengiva aderente è semplicissimo, ci sono decine di interventi per aumentarla: Gli interventi di elezione sono molti, tra questi: • Innesto Libero di Gengiva • Il riposizionamento coronale del lembo (CAF) e sue varianti • Lembo Peduncolato Ruotato • Il riposizionamento laterale del lembo • Lembo con doppia papilla • Innesto bilaminare e sue varianti. • Il lembo semilunare secondo Tarnow • lembo coronale posto a copertura di una membrana secondo i principi della GTR • amelogenine sulla superficie radicolare • Lembo bilaminare . Lembo cottomucoso con derma artificiale Legga i miei Articoli e pubblicazioni sulle recessioni gengivali cliccando sul mio nome ed entrando nel mio profilo pubblicazioni! ..................:.................AUMENTARE LA LARGHEZZA DELLA CRESTA OSSEA ANCHE (legga i miei numerosi articoli e pubblicazioni sulla mia chirurgia ossea parodontale), ci sono membrane artificiali create appositamente per ottenere questo in combinazione anche con materiali artificiali che ricostruiscono l'osso...che può essere anche se necessario prelevato dalla cresta iliaca o dal mento o dai tubero dai trigoni! Per il dente non largo quanto il naturale, dipende solo dal tipo e grandezza dell'impianto usato , se guarda la foto allegata vedrà una corona grande come una naturale, ma l'impianto, studiato a tavolino è molto speciale!...ma oramai ha quello e non vedo neanche come possa migliorare l'estetica della corona..a meno che non si voglia correre il rischio di creare una corona debordante e con sottosquadri che sarebbe errata e deleteria per la salute dei tessuti una volta parodontali, ora perimplantari... la soluzione è a livello CHIRURGICO e basta...ovviamente coi limiti di giudizio dettati dal non conoscere la situazione clinica...ma lei si rivolge a noi...a me e in questo preciso momento è come se fosse diventato mio paziente e le devo dire il VERO!...OK?.............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Ivan, mi sembra che il tuo dentista abbia raccolto il appello e stia facendo qualcosa per recuperare ed accontentarti.Quindi credo che sia il caso di farlo lavorare in tranquillità senza pressioni o richieste inutili. Se in seguito non troverai riscontro positivo e non ti sentirai soddisfatto potrai sempre contestare. Ma ora è inutile preoccuparsi esageratamente con richieste che peraltro non possiamo suggerire per il fatto che non conosciamo perfettamente il tuo caso e per motivi deontologici comprensibili.Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Segui il tuo dentista, lui sa cosa fare sicuramente. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Vedrà che il suo dentista, per quanto possibile, l'accontenterà per l'estetica...ma noi non possiamo sostituirci a lui!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signore, esprima al collega tutti I suoi desiderata e discuta con lui l'opportunita' di apportare i correttivi estetico-funzionali del caso, cordialita' .

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Gentile Ivan, se il Suo dentista ha confermato la sostituzione, ritengo che abbia già  valutato le caratteristiche che porteranno a migliorare la situazione attuale. Eventualmente ribadisca le Sue aspettative.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Caro Ivan, come già precedentemente ho scritto nel precedente post, ricorda che anche Tu devi accettare dei compromessi ed è encomiabile il fatto che il tuo dentista sta cercando di accontentarTi certamente nei limiti del possibile. Tanti auguri.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Credo che il suo dentista le stia venendo incontro per risolvere il problema, gli mostri la fiducia che merita. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Gentile paziente il suo problema deriva da una pianificazione implantologica abbastanza semplice del caso ,in pratica le è stato effettuato l'intervento più semplice possibile per l'inserzione della vite. Essa è stata infissa in una porzione ossea leggermente riassobita in senso orizzontale, la cosa ha comportato la presenza del collo implantare troppo vicino al margine osseo corticale, nella ricerca del massimo diametro possibile della vite. Per motivi protesici di emergenza della corona e per la prognosi a lungo termine lì sarebbe stato necessario un impianto di almeno 6mm di diametro, il suo non arriva a 5 tale discrepanza unitamente al fatto che la piattaforma è troppo superficiale costringe ad una forma di emergenza della corona a fungo. Il modo di risolvere la cosa adesso è di eseguire un innesto con tecnica adeguata. Senza aumentare la quota gengivale con un manicotto di tessuto intorno all'impianto nessuna capsula le potrà mai essere confezionata in modo da risolvere il problema.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento