Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 10

Ho 23 anni e purtroppo ho già un impianto al molare sx inferiore

Scritto da ivan / Pubblicato il
Buongiorno, sono un ragazzo di 23 che ha purtroppo già un impianto al molare sx inferiore. Tutto è iniziato per una devitalizzazione circa 8 anni fa e solo nell'ultimo anno il dente si è spaccato e cosi recandomi da un nuovo dentista siamo arrivati all'estrazione (il dente era stato mal devitalizzato, l'osso si stava ritirando e la radice era crepata in verticale) quindi abbiamo proceduto dopo 3 mesi di guarigione ossea all'impianto. Dopo altri 3 mesi ovvero recentemente mi è stata applicata la vite di guarigione (l'impianto era sommerso ed è stata adottata la tecnica transmucotica) e oggi finalmente o purtroppo la capsula. La delusione è stata immensa purtroppo. Il mio nuovo molare è decisamente più piccolo rispetto al fratello "originale" e questo me lo ha confermato anche il mio dentista ma il motivo non l'ho colto. Come se non bastasse esteticamente ai lati è terribile, si nota nella parte adiacente alla guancia uno spazio enorme tra la gengiva e il dente perchè chiaramente la gengiva è bassa e non aderisce al dente. La sensazione oltre che di corpo estraneo è di un qualcosa di estremamente finto, la parte a contatto con la lingua la sento molto bombata e allungata ad una estremità ed è qui che mi si incastra ora il cibo. Cosa posso fare adesso? Il mio dentista dice di aver preferito una maggiore facilità di pulizia all'estetica ma io ho 23 anni non 50 e anche l'estetica è importante specie quando ogni mese ho tirato fuori 500€ per pagarmi il lavoretto. Sono angosciato, preferivo il buco con la vite a questo dente che di mio non ha davvero nulla. Posso chiedere una nuova capsula del tutto identica al mio dente?la congiunzione esteticamente perfetta tra capsula e gengiva come si può ottenere? ma soprattutto...come mi scollano ora questa capsula cementata???? Grazie mille per l'attenzione Ivan
Caro Ivan, comprendo la tua angoscia per la delusione del risultato estetico, ma devi comprendere che tutto ciò che la natura ha creato e unico e l'opera del professionista anche più accorto può tendere alla perfezione ma mai sostituirsi tout court alle meraviglie che la natura ci ha donato. Ora, non conoscendo nello specifico il tuo caso clinico, il consiglio che posso darTi è quello di parlarne con calma e serenità con il tuo dentista se vi è la possibilità di migliorarlo con una nuova corona. Certamente, se il molare all'epoca della devitalizzazione fosse stato protetto con una corona oggi non avresti vissuto questo disagio, pertanto, nella lunga vita che hai ancora da vivere abbi cura dei tuoi denti e della tua salute in generale rispettando le visite periodiche dal dentista ed attuando una buona igiene domiciliare. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Denti fratturati e considerati irrecuperabili. Tutti avrebbero fatto impianti. Dalla casistica del Dr. Gustavo Petti di CAgliari
Caro Signor Ivan... a parte che l'estetica è essenziale anche a 50 anno, a 60, 790, 80 ,90 100 ... perchè non è prerogativa solo della giovanissima età come la sua... lasci che le risponda un sessantenne come me!.... l'impianto che le ha ha tanti problemi irrazionali che però non sta certo a me giudicare ... vorrei solo sapere se il fare l'impianto è stata una decisione autonoma del Dentista o una precisa richiesta sua! ... perchè manca gengiva aderente adeguata...e, almeno dalle foto sembra che ci sia una cresta ossea non sufficientemente larga e piatta in senso vestibolo linguale...ma sa, da una foto non si può vedere bene! Il dente poi è lievemente intruso e lingualizzato...insomma da tutta l'idea che non fosse un sito idoneo a ricevere un impianto per i rapporti occlusali non perfetto con l'antagonista oltre che per la pochezza della gengiva aderente, la conformazione della cresta ossea e l'occlusione patologica. In simili situazioni si deve ricostruire e rimodellare l'osso, la gengiva e l'occlusione gnatologicamente o fare un classico ponte di tre elementi limando il dente dietro e quello davanti al dente portato. Ma c'è la mania della "pinza" = "Avulsione" = "impianto".... le lascio una foto di denti fratturati e da me salvati con una Odontoiatria di qualità altissima che oggi giorno è praticamente quasi scomparsa a favore degli impianti. Ed io faccio impianti, ma li faccio quando sono necessari ed in bocche che li possono ricevere!...Legga tra le mie numerose pubblicazioni le riabilitazioni parodontali e protesiche che le potranno far capire cosa sia Odontoiatria di qualità e quando va fatto un impianto e quando no o debba essere preceduto da interventi !!!! .............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ciao Ivan, mi permetto di darti del tu perchè giovane.. non devi preoccuparti più di tanto se alla tua età hai perso solo un molare.. c'è di peggio.. molto peggio. Andiamo al lavoro; nella tecnica transmucosa è importante predire dove andrà a finire la gengiva.. e quello che spesso capita è appunto la "perdita di tessuto molle con conseguente scopertura del collo implantare". Questo può succedere..ovviamente non è normale che accada ma può succedere. Il molare inferiore, francamente non è un dente estetico a livello gengivale.. lo sarebbe stato di più un molare superiore..nettamente più visibile durante il sorriso. La grandezza del dente è uguale all'originale a livello mesio distale (ovvero nel lato che contatta coi denti vicini) mentre lo è di meno a livello vestibolo linguale. questo aspetto viene spesso ricercato per ridurre l'ampiezza di impatto coi denti antagonisti..fatto questo che riduce lo stress masticatorio. Devi invece far presente il fatto che si "infila del cibo" tra dente e dente.. questo, se trascurato porta ad ulteriore retrazione gengivale nonchè a possibili carie ai denti contigui. in bocca al lupo: dottor Gianluigi Renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile signore, sono tutte domande legittime Che pero' vanno rivolte al suo curante, o meglio andavano rivolte prima, la corona se cementata in maniera definitiva la si puo' togliere tagliandola o utilizzando dei dispositivi atti ad operare la rimozione Della capsula per poterla riutilizzare, si deve poi considerare l'esposizione del margine protesico Che le causa il difetto estetico, ripeto ne parli col suo dentista cordialita'.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Caro Ivan, purtroppo non è possibile rispondere alle tue domande essendo molto specifiche. Come però già anticipato dal collega Santomauro, "tutto ciò che la natura ha creato è unico e l'opera del professionista anche più accorto può tendere alla perfezione ma mai sostituirsi tout court alle meraviglie che la natura ci ha donato". Per questo è da anni si punto alla prevenzione in modo che si debba ricorrere alle protesi il più tardi possibile. Comunque il consiglio che posso darle è di esporre nuovamente le sue perplessità al dentista. cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Ivan, l'estetica è importante a qualsiasi età e non è una prerogativa ed esclusiva della giovane età. E' evidente che c'è stato un difetto nella pianificazione e programmazione del caso e successiva carente gestione dei tessuti molli. Il risultato è sicuramente non accettabile sotto il profilo estetico e funzionale con conseguente accumulo di residui che costringono a fastidiose e continue manovre di pulizia. Rimango sempre dell'opinione che non si debba ricorrere necessariamente ed obbligatoriamente all'impianto se non si ravvisano condizioni locali o generali idonee ma si può ricorrere al buon caro e vecchio ma sempre efficace classico ponte. Parlane con calma con il tuo odontoiatra per trovare una soluzione accettabile e più soddisfaciente da parte tua. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Ivan, credo che il modesto risultato estetico sia un buon motivo per rivalutare la corona protesica. Parlarne con il dentista quindi, riferire che non sei contento con le motivazione che hai detto a noi, porterà il collega a riproporre un nuovo manufatto protesico più adatto al contesto della tua armonia dentale. Voglio precisare che, non conoscendo il caso è probabile che il discorso igiene abbia un valore più importante rispetto all'estetica. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sig. Ivan, probabilmente un dente esteticamente assomigliante al suo non consentirà una corretta igiene, limitando la durata dell’impianto nel tempo. Pensi a un dente esteticamente accettabile ma che trattiene cibo creando un’alitosi, forse si deve scendere a qualche compromesso, parli con il suo odontoiatra se è possibile un rifacimento con una partecipazione alle spese.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Le sue domande, le sue perplessità e la delusione delle sue aspettative possono essere legittime ma le deve far presente a chi le ha fatto il lavoro.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Non abbiamo molti elementi per risponderle, è molto facile da qui dirle che noi avremmo fatto meglio. Un impianto con una piattaforma più ampia è fondamentale nel ripristino di un molare. In questo caso si sarebbe ricreato più facilmente il profilo di emergenza del molare senza avere ristagno di cibo. Questo si può avere con un buono spessore osseo e non sappiamo se nel suo caso è stato così. Purtroppo talvolta ci si trova di fronte a dei compromessi. Ne parli col suo dentista con tranquillità. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Sullo stesso argomento