Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 15

Da tempo mi manca l'incisivo laterale destro

Scritto da francesco / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Francesco ed ho 27 anni da tempo mi manca un dente dell'arcata superiore precisamente l'incisivo laterale destro, il mio dentista di fiducia mi ha consigliato, visto che non c'e molto spazio tra il canino e l'incisivo centrale di utilizzare una protesi a bandiera appogiandola al canino, volevo sapere se era un'intervento ottimale...
Caro signor Francesco.... no ... non lo è perchè un dente pensile esercita sul dente che lo porta un braccio di leva dal punto di vista della fisica, sfavorevole....con ribaltamento e con gli anni (a parte la possibile frattura delle protesi o del dente, si hanno patologie parodontali per riassorbimento osseo dalla parte in cui si esercita il braccio di leva e con formazione di una tasca parodontale.... per trovare una soluzione che può essere gnatologica, protesica, ortodontica, conservativa...bisogna fare una accurata visita...............tanto a chiesto e tanto ho risposto.........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Francesco, quando il canino non è interessato da patologie quali carie o otturazioni pregresse, personalmente non effettuo mai un ponte a "bandiera". E poi alla sua età non è consigliabile la preparazione di un canino, il dente più longevo in assoluto. Le consiglierei l'inserimento di un impianto con una corona in oro ceramica. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Caro Francesco, La protesi che le ha proposto il suo Curante non è certamente l'intervento ottimale. I motivi non sto a ripeterli perchè li ha elencati già il Dott. Petti. In linea teorica l'intervento ottimale, considerando anche la sua età, è di fare una piccola correzione ortodontica per ripristinare lo spazio per l'incisivo laterale. Questo può farlo rivolgendosi ad un dentista che adotta la tecnica Invisalign che è estetica, non dà nessun fastidio ed è molto veloce. Con questa tecnica correggerà anche il rapporto tra i denti superiori con quelli inferiori, che si sarà certamente alterato a causa della riduzione dello spazio per la mancanza del dente mancante. Poi potrà aggiungere l'incisivo laterale destro mediante l'inserimento di un impianto, evitando così di limare i denti vicini per l'applicazione di un ponte. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con i colleghi che mi hanno preceduto non ritengo che ciò che le è stato proposto sia un trattamento "ottimale" vista anche la sua giovane età. Ovviamente è necessaria una visita ed uno studio del caso per poter valutare il trattamento migliore da fare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissimo Francesco, personalmente non condivido la terapia che le è stata proposta. Io le suggerirei una terapia ortodontica per ricreare lo spazio mancante e poi il posizionamento di un impianto sul quale poter riabilitare l'incisivo laterale che le manca. Altre terapie sono solo palliative e tra l'altro possono nuocere ai denti adiacenti. Cordialmente dott. D. Cianci.

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Gentile paziente, non è ottimale per l'economia della sua bocca andare a sacrificare un canino sano e che porti a bandiera l'incisivo laterale, ma è più opportuno inserire un impianto in titanio one-piece lungo e di diametro piccolo e caricarlo immediatamente con un provvisorio. Se lo spazio non dovesse consentirlo, allora, potrebbe per qualche mese portare un'ortodonzia fissa per crearlo ovvero se si tratta di qualche decimo di mm si potrebbe fare uno stripping al canino. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Assolutamente non sono d'accordo, può recuperare gli spazi e fare un impianto, o protesi fissa tradizionale (anche un maryland bridge), ma assolutamente NO ad una protesi con cantilever (a bandiera). Ovviamente mi rifaccio al piano di trattamento che lei ha descritto, poi per una diagnosi corretta una visita clinica è indispensabile. Cari saluti Dr. Vincenzo Bifaro giugliano(NA) vinbi@inwind.it

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Sig. Francesco, lei è stato molto corretto nel definire l'elemento mancante, ma purtroppo noi non conosciamo il suo quadro clinico, ed è difficile darle una corretta risposta perché questo tipo di protesi a dei costi biologici importanti. In alcuni rari casi particolari, con pazienti con determinate esigenze, sono state realizzate riabilitazioni protesiche a bandiera. Se chi le eseguirà le cure su di lei, è iscritto all'ordine dei medici, sicuramente saprà giustificare questa scelta e forse potrebbe essere anche la più indicata, se non fosse iscritto i suoi dubbi, sono leciti e devono essere messi a confronto presso un odontoiatra regolarmente iscritto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sicuramente terapia ortododontica per il recupero dello spazio seguita da riabilitazione implanto-protesica. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Gentile signore partendo dal presupposto che la terapia propostole con le tecniche ed i materiali oggi a disposizione non merita di esser presa in considerazione cercare di proporle una terapia alternativa è assai azzardato dato che non si può prescindere da una accurata visita ed annesso studio del caso. Detto ciò alla terapia implantare e/o ortodontica se le condizioni cliniche lo consentissero si potrebbe con la sola terapia protesica (faccette in ceramica integrale) in tempi eccezionalmente brevi risolverle il problema. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Sullo stesso argomento